Migliori spiagge per nudisti in Sicilia

nudisti

Siete alla ricerca di spiagge per nudisti? Ogni regione con località balneari ha le proprie offerte, come la Toscana, il Gargano e anche a Santorini. Qui sotto troverete una mappa esauriente delle spiagge per nudisti o naturisti in Sicilia, provincia per provincia.

Palermo

La riserva naturale di Capo Gallo si trova all’interno della provincia di Palermo. Il monte Gallo separa i due più importanti e conosciuti golfi di Palermo: il golfo di Mondello e quello di Sferracavallo. Nella parte centrale della riserva, sotto il monte Gallo, vi è un faro che ne segnala la posizione. La costa è completamente costituita da formazioni rocciose, le quali rendono difficile, o pressoché impossibile e pericoloso raggiungere il lato opposto della riserva.

Il naturismo è praticato, se si accede dal lato di Mondello, nella porzione di riserva dopo il faro, alla fine del sentiero ed è segnalata con una scritta su di una formazione rocciosa. Il naturismo è anche praticato nella parte centrale della riserva entrando dal lato di Sferracavallo. La spiaggia è raggiungibile a piedi lasciando l’auto nella zona del porto di Barcarello, dal lato di Sferracavallo.

Con pazienza e voglia di camminare si può anche raggiungere altri piccoli scorci frequentati soprattutto da gay.

Anche a Balestrate è presente una spiaggia nudista. Arrivando da Palermo, basta andare al cimitero di Balestrate, dove si può parcheggiare e proseguire a piedi verso la spiaggia. Lascari offre un’altra possibilità. Arrivando dall’autostrada Palermo-Catania, si esce a Buonfornello, successivamente bisogna prendere a destra il bivio per Lascari, fino ad arrivare al bivio per prendere la direzione verso Gorgo Lungo, la spiaggia in questione.

Agrigento

Una delle spiagge nudiste più caratteristiche si trova nel comune di Cattolica Eraclea. Eraclea Minoa prende il nome dall’antica città greca che qui sorgeva e che oggi offrono degli straordinari resti archeologici. La porzione di spiaggia naturista si estende da Capo Bianco fino alla foce del fiume Platani. Si estende per 5 chilometri e la sabbia è dorata e finissima, alternata ad alcuni punti di ciottoli. Per raggiungerla bisogna lasciare la statale 115 Sciacca-Agrigento all’altezza dell’uscita “Riserva del fiume Platani”, successivamente è sufficiente seguire le indicazioni che portano fino alla riserva.

Parcheggiata l’auto, bisogna attraversare l’intera riserva a piedi in direzione est, attraversare la pineta e poi scendere verso la spiaggia.

Un seconda spiaggia naturista nei dintorni di Agrigento è quella di Torre Salsa. La sabbia è finissima, ma in diversi punti si affacciano alcune formazioni rocciose di marna bianca. La zona frequentata da naturisti è presente nella seconda metà, chiamata Funcitella. Per raggiungerla bisogna immettersi sulla statale 115 Sciacca-Agrigento e uscire all’altezza di Montallegro, dove si trova lo svincolo per Torre Salsa. Gli ultimi chilometri sono su una strada sterrata, percorribile solo in estate.

Trapani

La spiaggia Casello 41 prende il nome del vecchio casello ferroviario. Oggi delimita la parte raggiungibile in macchina dal sentiero che porta alla spiaggia, dopo una breve camminata. La spiaggia è situata all’interno della riserva naturale della Foce del Belice. Il litorale è sabbioso con piccole dune che si modificano con l’intervento del vento. Oggi la possibilità di praticare naturismo rimane solamente in bassa stagione, mentre bisogna avere qualche accortezza in più nei periodi di alta stagione.

La spiaggia si raggiunge uscendo a Castelvetrano, seguendo prima le indicazioni per Selinunte e dopo per il Paradice Beach Hotel. Una volta raggiunto l’Hotel bisogna continuare per circa 1 chilometro, finché troverete sulla vostra destra due strade sterrate. Prendendo quella a destra si arriva al Castello 41 in pochi metri.

Altra spiaggia nella provincia di Trapani è quella di Capo Feto a Mazzara del Vallo. Prende il nome dall’omonima riserva che si estende per 5 chilometri. Si tratta di una meta storica per la pratica del naturismo. La spiaggia è delimitata e protetta da un cordone di magnifiche dune. La si può raggiungere dall’estremità ovest del lungomare Fata Morgana di Mazzara del Vallo, imboccando successivamente via Mafalda di Savoia. A 700 metri si trova l’ingresso nella riserva, ma bisogna lasciare la macchina fuori, proseguendo a piedi.

Siracusa

All’interno della riserva di Vendicari si trova la spiaggia di Marianelli. Gli accessi sono quattro, una in zona Eloro, a nord; un secondo in zona Calamosche; il terzo è quello principale ed è all’altezza di Torre Svava; l’ultimo è quello di Cittadella dei Maccheri, sede di un insediamento bizantino in cui restano oggi dei resti.

La spiaggia di Marianelli è raggiungibile da due accessi, il primo è dal parcheggio a pagamento della spiaggia di Eloro. Il secondo è dalla statale Noto-Pachino, si prende la strada con il pannello verde della riserva di Vendicari, fino ad un parcheggio incustodito. Si prosegue a piedi per un tratto fino a giungere alla spiaggia.

Messina

Nei dintorni di Messina si trova la spiaggia Fondaco Parrino. Si trova a pochi chilometri dalla splendida Taormina. Per raggiungerla bisogna uscire al casello autostradale di Taormina e andare verso il paese di Letojanni, proseguendo fino al campeggio Paradise, da qui si può accedere alla spiaggia naturista.

Leggi anche
postumia
24 novembre 2017 0
State programmando di visitare le grotte di Postumia e non sapete come vestirvi: niente paura seguite i ...