Notizie.it logo

Amantea: mare e spiagge migliori

amantea

Amantea, la perla della costa tirrenica.

Meta ambitissima dai vacanzieri italiani e stranieri, desiderosi di dare una cornice esclusiva e suggestiva alle ferie tanto sognate, Amantea con le sue spiagge di sabbia candida e finissima, è la località perfetta per chi vuole godersi i piaceri del mare senza rinunciare a quel pizzico di sano divertimento e vita notturna.

Amantea, dove si trova

Rinomata perla della costa tirrenica, la città di Amantea (provincia di Cosenza), situata a metà strada tra Lamezia Terme e Paola, fa della versatilità e della poliedricità il suo biglietto da visita.

Perché per i cittadini della bella “a’ Mantia” (in dialetto calabrese) accontentare tutti, offrendo servizi e intrattenimento per ogni fascia di età, è una mission irrinunciabile.

Come altre località della nostra splendida penisola, anche Amantea è in grado di regalare ai propri visitatori una variegata moltitudine di bellezze naturali, storiche e culturali.

A cominciare proprio dal suo mare: un litorale che sembra allungarsi al’infinito, che con i suoi 10 km di spiaggia fiancheggia uno specchio d’acqua incontaminato di un colore azzurro intenso che si miscela alla perfezione con il blu del cielo.

Uno scenario che sembra uscito da una cartolina d’altri tempi, da lasciare senza fiato, che certamente potrebbe fungere da fonte d’ispirazione per scrittori e poeti.

Amantea, spiagge più belle

Scogli di Isca di Amantea: si trovano nel tratto di costa compreso tra Amantea e Belmonte Calabro e rappresentano i resti di un antico promontorio già conosciuto ai tempi dell’antica Grecia: il poeta Omero li ha addirittura citati nella sua Odissea.

I due scogli affioranti, Isca Grande e Isca Piccolo, troneggiano sull’acqua uno a nord e l’altro a sud; hanno inoltre una profondità di circa 20 m, ideale per chi ama immergersi nel fondale per piccole esplorazioni subacquee.

La bellezza di questo ambiente marino e la ricchezza del suo fondale, hanno trovato la protezione del WWF locale, che dal 1991 ne ha fatto un’area protetta denominata Parco Marino Regionale degli Scogli di Isca.

Altro valore aggiunto di questa oasi di pace immersa nella natura è l’estrema ricchezza di flora e fauna, con la possibilità di avvistare esemplari di delfini e tartarughe marine Caretta Caretta.

Il gaudio di bambini e appassionati di animali del mare è assicurato;</li>

Scogliera di Coreca: è un’altra tappa imperdibile di Amantea. Un mix di natura selvaggia e mare cristallino a soli 3 km dal centro di Amantea. E’ composta da un grosso scoglio, chiamato Capoto, e da tanti altri piccoli scogli satellite.

Dal maggiore di essi, il già citato Capoto, in estate sono in molti a tuffarsi o ad arrampicarvisi per immortalare con lo smartphone la vista spettacolare che si leva davanti ai loro occhi: prima fra tutte, grazie alla estrema trasparenza e limpidezza dell’acqua, il libero fluttuare dei pesci che si muovono in branco tra le rocce sommerse dei fondali;

Spiaggia di Amantea: per chi non vuole allontanarsi troppo dal centro abitato, è la soluzione migliore.

Situata a ridosso di Amantea, è tra le spiagge più gettonate della costa cosentina.

Un litorale di sabbia dorata infinito, lungo oltre 10 km, interrotto in alcune zone da raggruppamenti di scogli che donano ancora più fascino a un paesaggio di per sé mozzafiato. Alle spalle della spiaggia, lo sguardo si perde lungo la collina in cui è arroccata la parte più vecchia della città di Amantea, dove si trova il centro storico.

Rispetto agli scogli di Isca e alla scogliera di Coreca, dove bisogna mettere in conto un po’ di fatica per raggiungere il sito e soprattutto la rinuncia, in linea con lo stile spartano degli ambienti, alle classiche comodità del turista balneare -lettino e ombrellone-, nella spiaggia di Amantea i bagnanti possono usufruire di numerosi servizi e infrastrutture turistiche ideali per soddisfare ogni esigenza del popolo da spiaggia.

Ci sentiamo di caldeggiare la scelta di questo arenile alle famiglie con bambini al seguito.

I fondali, infatti, sono bassi, consentendo ai più piccoli di potersi divertire in sicurezza. Inoltre, considerata l’estensione chilometrica della costa, la spiaggia riesca a mantenere un’atmosfera di quiete e riservatezza anche nei mesi del pienone estivo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche