Notizie.it logo

Bangkok cosa vedere in un giorno: i nostri consigli

bangkok cosa vedere in un giorno

Bangkok: storia, arte e tanto fascino.

Bangkok è il cuore pulsante della Thailandia. Complice il grande sviluppo dell’industria tessile negli anni Cinquanta e Sessanta, la Thailandia si è dotata di centri abitati estremamente densi e variegati, con Bangkok decisamente in cima alla lista di quelli più affollati e affascinanti da visitare.
Se la permanenza nella caotica cittadina è di un solo giorno, o se si vuole concentrare gli itinerari in una sola giornata, è necessario innanzitutto capire che il clima di Bangkok, insieme alla folla di cittadini e turisti, contornato dallo smog e il traffico intenso, metteranno a dura prova il fisico. Inoltre, per visitare determinati tempi e altri luoghi, sarà necessario avere un abbigliamento adatto, con spalle coperte, scarpe chiuse e gambe mai scoperte oltre il ginocchio.
Una volta preparato il necessario, si può iniziare a viaggiare per la città, ecco cosa vedere in un giorno a Bangkok.

Bangkok cosa vedere in un giorno

Proprio come detto poco sopra, per visitare il Palazzo Reale è necessario avere un abbigliamento consono.

Una delle peculiarità di Bangkok è quella che, escluse le prime ore della mattina e la notte inoltrata, l’umidità dell’aria fa percepire la temperatura alta in maniera estremamente più pesante rispetto climi meno umidi.

Detto questo, con 12€ sarà possibile entrare a visitare l’insieme di splendidi edifici del Palazzo Reale e osservare i dipinti dei cortili, oppure il famoso Buddha di smeraldo: una piccola statuetta di 45 cm molto importante a fini di devozione.

Wat Pho

Tappa quasi obbligata dopo la visita al Palazzo Reale, a 15 minuti da questo è possibile ammirare il Buddha gigante sdraiato, alto 15 metri e lungo 46, interamente ricoperto di madreperla e con scene buddhiste raffigurate sulla sua superficie.

Uno spettacolo davvero impressionante, specie se si hanno connessioni religiose con la figura che rappresenta.

Wat Pho

Chinatown

Altra tappa praticamente obbligata per dire di aver visto Bangkok è la visita al quartiere cinese della città. In questo infernale dedalo di bancarelle e viuzze è possibile trovare qualsiasi cosa in vendita e si può vivere la quotidianità thailandese attraverso il viavai incessante di persone.

Di rilievo anche la possibilità di trovare molti locali dove fermarsi a mangiare, ammesso se ne abbia il coraggio.

chinatown

Wat Arun

Difficile da includere nell’itinerario di un giorno soltanto a Bangkok, è comunque necessario menzionare il tempio dell’alba, nominato così per via dei riflessi colorati sull’architettura khmer e le decorazioni sulla porcellana cinese contenute all’interno.

Con 260 metri di altezza e la bellezza mozzafiato dei suoi panorami, è un luogo immancabile da visitare.

Wat Arun

Kaoh San Road

Altra strada imperdibile di Bangkok è questa sita nel quartiere di Banglumphoo. Paradiso dei turisti, è una visita indimenticabile, specie la sera, dove si colora di luci e mercatini di vario tipo.

Madame Muru Bar & Restaurant

Ennesima tappa necessaria per poter dire senza paura “ho visitato Bangkok” è il Madame Muru Bar & Restaurant, dove mangiare qualcosa dalle 8 di mattina fino a mezzanotte.

Se si è già a Khao San Road, è praticamente obbligatorio fermarsi e provare la cucina tipica locale.

Gli Sky Bar

Pit-stop inevitabile, anche se economicamente esoso, quello degli sky bar thailandesi: a metri e metri di altezza, è possibile sorseggiare drink e gustare pietanze inedite.

Uno dei locali più famosi, resi celebri anche dal film Una notte da leoni è il Lebua Sirocco, davvero raffinato e con una vista spettacolare, in tutti i sensi.

Lebua Sirocco

In conclusione

Un giorno solo a Bangkok è davvero pochissimo per potersi godere le bellezze della città. È importante, se si è così di fretta, stare bene attenti a non utilizzare i servizi di tuk tuk in quanto spesso e volentieri fanno perdere tempo portando in luoghi non richiesti, possibilmente vicino a locali convenzionati con gli autisti, nella speranza di vendervi qualcosa.

Importante anche stare bene attenti ai famosi Go Go Bar e simili, in quanto la prostituzione a Bangkok è un fenomeno estremamente comune e non sempre svolto in maniera legale, anzi. Non è raro trovarsi ad essere invitati dai buttafuori a entrare perché gratuito, per poi dover pagare per uscire.

Attenzione, quindi, e godetevi la splendida città di Bangkok, con il suo caos e le sue bellezze pacifiche, oasi di calma, fra buddhismo e sky bar lussureggianti.

© Riproduzione riservata
Leggi anche