Notizie.it logo

Castellamare del Golfo spiaggia libera, ecco dove andare

castellamare del golfo spiaggia liberacastellamare del golfo spiaggia libera

Castellamare del Golfo, mare e tranquillità.

Castellammare del Golfo è un comune siciliano appartenente al libero consorzio comunale di Trapani e rappresenta un punto di riferimento fondamentale per il turismo marittimo grazie alla presenza di un lungo tratto di costa incontaminata.

Lungo la costa è presente una grandissima vastità di spiagge che presentano differenti caratteristiche: grazie all’alternarsi di zone sabbiose e zone rocciose trovare il tratto costiero più adatto alle proprie esigenze sarà davvero molto semplice.

Uno degli aspetti più affascinanti della costa di Castellammare del Golfo sono senza dubbio i nomi delle diverse cale e spiagge che rispettano perfettamente l’antica tradizione siciliana, mantenendo pronunce e appellativi dialettali, in omaggio dei pescatori che si orientavano lungo la costa in base alla presenza di pesce.

Castellammare del Golfo spiaggia libera

Quelle di Castellammare del Golfo sono alcune delle spiagge più spettacolari di tutta Italia: esse affacciano su un mare cristallino dove ad oggi non è mai stato presente alcun divieto di balneazione, grazie all’assoluta purezza e pulizia dell’acqua.

Per questi motivi, scegliere Castellammare del Golfo per le proprie vacanze è consigliabile soprattutto alle famiglie, in quanto, lungo la costa, il mare cristallino risulta essere perfetto alla balneazione dei più piccoli.

L’acqua incontaminata permette inoltre lo sviluppo e il sostentamento della fauna e della flora marina, per questo, anche per quanto riguarda gli appassionati di immersioni subacquee o di snorkeling, il tratto di Tirreno che bagna il Golfo di Castellammare risulta perfetto a questo proposito.

Le spiagge di Castellammare del Golfo prevedono un alternarsi di zone altamente attrezzate, grazie alla presenza di lidi e stabilimenti balneari, e zone di spiaggia libera, dove è possibile godersi il mare e immergersi nella natura in assoluta tranquillità.

Tra le spiagge libere più suggestive di Castellammare del Golfo descriviamo la Plaja, la Tonnara di Scopello e la baia di Guidaloca.

Plaja

La Plaja è una lunghissima distesa di sabbia fitta e dorata che dista circa due chilometri dal centro città e che è perfettamente collegata ai servizi urbanistici di trasporto.

Questa spiaggia prevede sia zone attrezzate e dotate di ogni comfort, come ad esempio uno stabilimento balneare dedicato agli animali domestici, ma anche vaste zone di spiaggia libera.

L’acqua è completamente trasparente e, grazie alla presenza di sabbia morbida, risulta essere una zona frequentata maggiormente dalle famiglie con i propri bambini.

Tonnara di Scopello

La Tonnara di Scopello è invece un tratto di costa dall’aspetto davvero molto suggestivo grazie alla presenza dei faraglioni, che contribuiscono a rendere il paesaggio selvaggio e mozzafiato.

E’ inoltre adatto agli amanti di immersioni in quanto, in questa zona, l’acqua risulta essere di un azzurro intenso ed è presente una grandissima quantità di pesci e di flora marina.

La presenza di scogli e ciottoli e la totale assenza di sabbia permette di avere una visuale subacquea del fondale davvero straordinaria.

In questa zona è possibile partecipare anche a visite guidate presso l’antica Tonnara, che rappresenta un elemento importante per la tradizione marinara della Sicilia antica.

Baia di Guidaloca

La baia di Guidaloca si trova molto vicina a Scopello, ed è possibile raggiungerla percorrendo un brevissimo tratto di strada: questa baia è ricca di numerose grotte che rendono il paesaggio davvero intimo e suggestivo.

La baia è protetta da un litorale di rocce alte che riparano la zona dal mare aperto, contribuendo a rendere l’acqua calma e cristallina.

Anche in questo tratto di costa è possibile partecipare a visite guidate nelle grotte, delle quali una delle più suggestive è senza dubbio la Grotta dei Colombi, talmente caratteristica da aver dato il nome ad alberghi e ristoranti a Castellammare del Golfo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche