Come visitare Derinkuyu città sotterranea Turchia

Una tra le mete più affascinanti e misteriose che si possano scegliere di visitare durante un viaggio in Turchia si trova in Cappadocia e si chiama Derinkuyu.

In questa cittadina un giorno, per caso, a seguito dei lavori di ristrutturazione di un edificio, si scoprì l‘esistenza di un’intera città sotterranea, scavata nella roccia e dotata di un sistema di ventilazione assolutamente invidiabile anche per degli ingegneri contemporanei.

La sua costruzione pare risalire al VII secolo avanti Cristo. Si trattava di una vera e propria comunità che poteva ospitare fino a 20 mila persone. Sotto c’era tutto ciò che poteva servire per la sopravvivenza quotidiana.

Benchè siano stati scoperti ben 11 livelli, solo quattro sono aperti al pubblico e visitabili, se non si soffre di claustrofobia! Derinkuyu si raggiunge facilmente dalla vicina città di Goreme, il tour impiega circa due ore e può essere prenotato per un minimo di due persone.

Advertisements

Goreme si raggiunge in vola da Istanbul.

Scritto da Cristina Marziali
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour del Borneo in Malaysia

Che cosa fare nella Penisola Calcidica

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media