Notizie.it logo

Isole Quirimbas, quando andare in Mozambico

Isole Quirimbas

Isole Quirimbas, dette anche Isole Fortunate, indovinate perchè.

Quando andare alle Isole Quirimbas

Le isole Quirimbas o isole Fortunate sono uno degli arcipelaghi più belli del Mozambico, sono situate nella zona più a Nord del Paese, e fanno parte della fascia tropicale, con caldo tutto l’anno ed una stagione umida e piovosa specialmente nel periodo che va da Dicembre ad Aprile con una media di 32 gradi .

Invece da Maggio a Novembre la stagione è secca, infine, da Giugno ad Agosto, le temperature migliorano e sono più fresche, grazie agli alisei,venti freschi provenienti da Nord mentre il resto dell’anno domina il vento africano.

Quando andare quindi? Beh la scelta spetta a voi, preferite un caldo secco o ventoso?

Isole Quirimbas: un paradiso faunistico

Le isole Quirimbas sono famose per essere uno degli arcipelaghi dove domina la natura incontaminata, è possibile infatti osservare da vicini alcune specie animali tra le più interessanti come i dugonghi, rari in altre parti del mondo, oltre all’affascinante barriera corallina ci sono anche squali, tartarughe e tantissime altre specie.

Per questo motivo l’isola viene frequentata da coloro che amano gli animali e osservarli in prima persona.

L’arcipelago è composto da moltissime isole, come contorno spiagge bianche, acque turchesi e foreste di mangrovie che contribuiscono a regalare un’atmosfera coloniale rarissima.

La parte settentrionale delle isole è molto difficile da raggiungere non ci sono infatti trasporti pubblici però basta un po’ di spirito di adattamento per riuscire a trovare l’aiuto degli abitanti locali e ottenere così tutto ciò di cui si ha bisogno.

Dove si trovano

Le isole dell’arcipelago sono sparse lungo tutto l’Oceano Indiano e si tratta di 12 isole principali e ben 20 atolli piccoli. Il viaggio verso questo genere di meta è perfetto sia per coloro che sono alla ricerca di una meta romantica ed unica nel suo genere e adatto anche a coloro che sono alla ricerca di un luogo avventuroso.

L’isola più nota dell’arcipelago è Ilha de Ibo, in passato il sito principale della tratta degli schiavi, in seguito invece era il luogo da dove partivano oro e avorio verso l’occidente, il luogo ha il fascino della città fantasma con stupende casette in rovina lungo le vie e una natura selvaggia che attrae gli animi più avventurosi.

Sicuramente è l’isola dove è possibile iniziare ogni genere di escursione lungo le isole dell’arcipelago, possiede molte strutture dove alloggiare e guide in grado di parlare diverse lingue.

Le escursioni da Ibo

Da Ibo è possibile effettuare le escursioni più interessanti, il periodo migliore per partire è tra Maggio e Ottobre, l’aria non è troppo calda ed i venti rinfrescano.

Partendo da Ibo è possibile andare a Quirimba l’isola più bella dell’intero arcipelago, in un solo giorno è possibile visitarla, per avvicinarla non sarà difficile trovare un passaggio con i pescatori, sarà difficile poi tornare indietro però poiché è indispensabile farsi accompagnare da una guida esperta, in quanto grazie alle maree dove prima c’era l’oceano, al ritorno ci saranno solo mangrovie e bisognerà tornare a piedi.

Per chi ama la spiaggia l’isola da visitare è Matemo, un sogno per tutti i turisti, l’isola si affaccia direttamente sull’oceano per quanto riguarda l’alloggio non sarà un problema, è possibile dormire sulla spiaggia con delle tende nei campeggi appositi oppure rilassarsi negli hotel presenti nella zona.

Arrivare sull’isola lascerà un po’ tutti sorpresi e disorientati ma il ritorno sarà davvero triste, lasciare la zona infatti sarà difficile dopo aver vissuto la settimana più belle della propria vita.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche