Notizie.it logo

Lione: cosa vedere in 3 giorni, la guida

Lione: cosa vedere in 3 giorni, la guida

Lione: cosa vedere in 3 giorni, tutte le attrazioni.

Lione, grande città francese, è amata e frequentata dai turisti di tutto il mondo per la sua incredibile storia artistica e culturale. A destare maggiore interesse sono soprattutto i diversi stili architettonici che possono essere visionati all’interno delle chiese gotiche, sui vari muri affrescati dai murales, dagli enormi parchi verdi e naturalmente dai palazzi eretti su gran parte della città. Cosa vedere a Lione in 3 giorni? C’è l’imbarazzo della scelta.

Lione: cosa vedere in 3 giorni

Il primo giorno a Lione deve assolutamente partire con la visita del centro storico. Qui si può avere la possibilità di entrare in uno dei musei più belli al mondo chiamato Museo della Stampa e della Comunicazione Grafica. All’interno sono infatti contenuti milioni di libri, arti grafiche, lavori di stampa, opere dei primi scrittori di Lione ed infine si può anche visionare il mondo delle nuove invenzioni.

Appena fuori dal museo a solo pochi passi si trova la basilica di Saint-Nizier, riconosciuta ad oggi come uno dei Monumenti Storici della Francia.

L’ingresso alla chiesa è completamente gratuito e si potrà ammirare tutte i diversi capolavori architettonici rinascimentali e gotici presenti sulle facciate.

basilica di Saint-Nizier

Le piazze

Per godersi qualche ore di relax basta recarsi a Place des Terreaux, una delle principali piazze di Lione. In questa piazza si trovano infatti le principali bellezze architettoniche della città sia civili che storiche. Dei chiari esempi sono rappresentati dal Municipio e dalla fontana che prende il nome di Bartholdi nella quale sono raffigurati dei cavalli che trainano un carro nel quale sopra è seduta una donna.

Place des Terreaux

Sempre nell’ambito delle piazze più belle di Lione occorre anche citare la Place Bellecour. Al centro di essa sono situate alcune importanti statue come quelle del re Luigi XIV, dello scrittore Antoine de Saint-Exupèry ed infine quella raffigurante il Piccolo Principe.

Nella Place Bellecuor però non ci sono solo monumenti ma anche parchi per bambini, fontane, locali e la ruota panoramica che permette di vedere tutta la città d’alto.

Cattedrali e teatri

Nel viaggio a Lione non deve però assolutamente mancare neanche la visita alla Cattedrale posta sul fiume Saona. La basilica è veramente enorme e presenta uno stile essenzialmente gotico, cosa che si intuisce sia dagli ornamenti usati all’esterno che all’interno. Un’importante particolarità però rende ancora più unica questa Cattedrale: il mescolamento dello stile gotico con il romanico.

Grazie a questa caratteristica infatti la chiesa sembra creare un’atmosfera a dir poco magica e gloriosa.

Sempre appratente all’arte religiosa vi è anche il museo del Cinema e delle Miniature situato solo a pochi metri dalla Cattedrale di Lione. Il museo è sostanzialmente diviso in due ampie sale: la prima è completamente dedicata al cinema per cui vi sono costumi, bambole, armi, robot e maschere mentre nella seconda ci sono le scene più note del mondo del cinema riprodotte in miniatura.

Il Teatro Gallo Romano è un’altra importanza attrazione che non deve essere persa se si decide di trascorrere tre giorni nella città di Lione. L’ingresso è a pagamento e prevede un costo di 7.00 euro a persona.

All’interno è possibile visionare il centro dell’antica città romana dislocata su più di 100 metri di diametro.

Per via dell’immensa attrazione turistica oggi il Teatro Gallo Romano viene anche spesso usato come sede per il festival culturale Nuits de Fourvière.

A Lione, lascia incuriositi e sorpresi milioni di turisti un muro ormai noto, che prende il nome di Mur de Canuts. E’ stato dipinto esattamente nel 1987 e rappresenta in modo quasi realistico, persone, animali e piante. Nella città di Lione infatti viene particolarmente apprezzata l’arte dei murelas e proprio qui è stata istituita la prima scuola di pittura murale al mondo.

Mur de Canuts

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche