Notizie.it logo

Malesia: scivolo più lungo del mondo

malesia

E se vi dicessimo che da uno scivolo potreste ammirare la giungla e la natura incontaminata? In Malesia si può.

La Malesia, terra di sconfinata bellezza e ricca di paesaggi naturali. Ricolma di giungle simili a quelle amazzoniche e di foreste vergini ed intonse dalle mani dell’uomo, la Malesia offre attrazioni che non troverete da nessuna parte.

Situata tra la Thailandia e Singapore, questo paese del sud est asiatico è ricoperto da una ricca vegetazione che si estende per circa tre quinti della sua estensione. La flora tipica di questo paese è la foresta tropicale ma ritroviamo anche notevoli quantità di piante diverse e fiori unici al mondo come il rafflesia arnoldii.

Sicuramente la Malesia sfodera per tutti gli avventurieri ettari ed ettari di terra e foresta ma la sua principale attrazione,che richiama miglia di persone in tutto il mondo,sono le sue spiagge. Distese infinite di fini granelli di sabbia bianca ricoprono le coste di questa penisola,bagnate da onde d’acqua cristallina che lasciano intravedere il meraviglioso fondale marino sotto i nostri piedi.

Attrazioni in Malesia

Il mare della Malesia è unico nel suo genere, limpido e cristallino questo mare tropicale è assediato dai turisti di tutto il mondo sopratutto in estate nel mese di agosto dove la Malesia offre le sue temperature migliori.

C’è da dire comunque che questa penisola offre temperature miti tutto l’anno grazie ai venti monsonici tipici di quest’area e quindi è visitabile in qualunque stagione voi vogliate andare, inverno compreso.

Sono numerosi i luoghi importanti da visitare in questo meraviglioso paese.

Le grotte di Batu, il monte Kinabalu, le Petronas Twin Towers sono solo pochissime delle attrazioni presenti nel paese.

Infatti, immersi in questo scenario naturale, vi sono anche numerosi parchi acquatici e parchi a tema da visitare, specialmente nell’area settentrionale del paese.

Malesia, scivolo

Uno di questi parchi, che sta portando sempre più turisti a visitare questo luogo incantato, è il parco acquatico Escape.
Situato nella grande isola di Penang, primo avamposto di origine Britannica nel sud est della Asia, questo parco acquatico consta di uno scivolo che è il più lungo al mondo.

Il vecchio record era detenuto da un scivolo situato in un parco del New Jersey, l’Action Park. Il suo scivolo non era certo piccolo, ben 600 metri di lunghezza, una dimensione davvero notevole, ma il sigonr Sim Choo Keng amministratore ed ideatore di questo parco a tema è riuscito a far molto di più.

Difatti quest’ultimo è riuscito a sbalordire tutto il mondo riuscendo a realizzare uno scivolo per il suo parco lungo quasi il doppio riaperto a quello del New Jersey.

Sarebbero ben 1140 i metri di lunghezza raggiunti da questo monumentale struttura.

Insomma dimensioni davvero straordinario per uno scivolo ma le sorprese non finiscono qui.

Difatti lo scivolo raggiungerà un altezza di 70 metri e sarà accessibile solo attraverso una funivia che porterà i visitatori fin sopra alla piattaforma di discesa e da lì potranno addentrarsi in questo enorme scivolo che prevederà una discesa di quasi quattro minuti e mezzo, insomma a largo i deboli di cuore o i poco coraggiosi perché percorrere quella discesa sembrerà un’eternità.

“Certamente non volevo superare il record” – afferma il signor Cheng. Il suo obbiettivo infatti era quello di realizzare una struttura che permettesse alle persone di vedere lungo la discesa tutto la giungla e la natura intorno.

Giustificazione o no, il proprietario di questo immensa struttura si porterà a casa il Guinness World Record per lo scivolo più lungo al mondo e sarà proprio lui il primo cliente dell’attrazione. Infatti promette di affrontare lui per primo questa modica discesa, seguito poi dai funzionari del Guinness World Record i quali solo dopo aver verificato tutte le misure adeguate assegneranno al signor Cheng questo titolo.

L’apertura dello scivolo è prevista per il 2019.

Quindi, per chi volesse visitare questo meraviglioso paese, avrà un motivo in più per farlo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche