Notizie.it logo

Milo: cosa vedere, cosa fare e quando andare

milos cosa vedere

Una piccola perla dell'arcipelago delle Cicladi perfetta per una vacanza da sogno.

La Grecia è sicuramente famosa per le sue splendide e innumerevoli isole. Ne esistono probabilmente adatte a tutti, dalle più piccole alle più grandi, dalle più caotiche a quelle più tranquille. Un’isola certamente conosciuta per la sua bellezza è l’isola di Milos (chiamata anche Milo) che viene subito associata alla celebre scultura greca della Venere di Milo, il simbolo classico della bellezza femminile, custodita al Louvre di Parigi. Quest’isola vulcanica dalla forma a ferro di cavallo viene chiamata anche l’isola dei colori per le varie tonalità delle formazioni rocciose e anche le sfumature del mare blu, azzurro e verde smeraldo che risaltano grazie alla caratteristica pietra bianca dell’isola.

Milo: l’isola dalle mille spiagge

Milo è nota soprattutto per il gran numero di spiagge che possiede, se ne contano infatti più di 70 ed è praticamente impossibile vederle tutte in una sola volta. Servirebbe infatti un mese di tempo. Le spiagge sono molto diverse tra loro ed offrono una grande varietà.

Per fare solo alcuni nomi, tra le tante spiagge presenti, sicuramente tra le più belle ci sono Firiplaka e Provatas, adatte soprattutto ai bambini piccoli per il grande bagnasciuga e perfetto anche per passeggiate in riva al mare. Tsigrado è probabilmente la spiaggia più fotografata di tutta l’isola nonostante sia abbastanza difficile da raggiungere ma ciò ha preservato il luogo in tutta la sua bellezza naturale. Paleochori invece si presenta come una spiaggia di sabbia e sassi protetta da un’alta scogliera di colore rossastro. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi ristoranti dove è possibile assaggiare i piatti tipici di Milo. Altra gemma è Fatourena, situata in una zona molto remota, vicino alla riserva ornitologica della laguna di Rivari. Per quanto riguarda poi la zona del porto principale, Adamas, le due spiagge principali sono Lagada e Papakinikou, entrambe molto tranquille e perfette per rilassarsi.

Cosa vedere

Milo è ricca di luoghi da visitare, che si tratti di Musei o di piccoli villaggi tipici della Grecia.

Ecco quindi una piccola lista delle principali cose da vedere:

  1. Le catacombe. Le catacombe di Milo sono uniche in tutta la Grecia e si possono visitare grazie ad un tour guidato molto breve, di circa 10 minuti, a meno di 5 euro a testa.
  2. Adamas. Come detto in precedenza, Adamas è una cittadina portuale che offre molti servizi turistici. Durante le serate estive il lungomare diventa il luogo perfetto per una passeggiata al chiaro di luna o per bere qualche drink nei vari locali che è possibile trovare.
  3. Museo minerario. Sempre ad Adamas si trova il Museo delle miniere, importante attività per l’economia della zona. Anch’esso costa meno di 5 euro a persona ed è possibile vedere la dura vita dei minatori nel secolo scorso.
  4. Plaka. Questo villaggio da cartolina rappresenta un classico paesino delle isole greche. Alle sue pendici si può trovare il sito dove è stata rinvenuta la statua della Venere di Milo.

    Qua è possibile visitare anche un teatro romano ben conservato che permette una splendida vista sul mare e la fortezza di Kastro, costruita su un’acropoli e dove è presente una chiesa che risale al Duecento.

  5. Pollonia. Per chi invece predilige la tranquillità, questo piccolo villaggio di pescatori sulla costa settentrionale è perfetto. D’estate si trasforma infatti in un vero e proprio paradiso e in una elegante località turistica.

milos grecia

Escursioni e gite in barca

Immancabile in Grecia è sicuramente una gita in barca e questo vale lo stesso per l’isola di Milo. Viste le sue dimensioni è possibile circumnavigarla in una sola giornata e godersi lo splendido mare. Fare un’escursione in barca è infatti il metodo migliore per vedere le bellezze nascoste della costa su qualsiasi isola. Si possono infatti ammirare tutte le insenature e andare nelle piccole spiagge raggiungibili solo in barca. Tutte le escursioni partono di solito da Adamas, come quella per la grotta di Sykia e per i faraglioni di Kleftiko, immense rocce ad arco che emergono dal mare. Milos inoltre può essere visitata anche in giornata da isole vicine come Santorini.

Quando andare

Il periodo migliore per visitare l’isola è sicuramente d’estate ma le temperature mite la rendono una meta perfetta anche fino ad ottobre. L’estate infatti è abbastanza calda e soleggiata ma anche ventosa, soprattutto a luglio ed agosto e proprio grazie a questi venti le temperature raramente superano i 30 gradi.

© Riproduzione riservata
Leggi anche