Notizie.it logo

10 cose che dovresti sapere sulla Florida (parte 1)

10 cose che dovresti sapere sulla Florida (parte 1)

Quando il primo visitatore della Florida, Ponce de Leon, mise gli occhi per la prima volta sul nuovo mondo non sapeva niente di esso, se non che era un luogo stupendo. Oggi, milioni di visitatori della Florida arrivano senza sapere granché della loro destinazione turistica, se non che è presumibilmente stupenda. Prima di visitarla, ecco alcune cose che è bene conoscere.

In estate generalmente piove a un certo punto della giornata. I temporali estivi possono durare pochi minuti o un paio d’ore, ma raramente di più, a meno che sia presente un sistema di bassa pressione o si tratti di una tempesta tropicale. I fulmini sono un rischio serio in Florida ed è importante cercare un riparo quando sono presenti. In alternativa, se vi trovate in uno dei parchi a tema, usate un ombrello o un k-way per raggiungere l’attrazione più vicina; oppure, potete cercare tra le tante attività che potete fare al chiuso.

© Riproduzione riservata
About Alessandra Baroni
Alessandra Baroni nasce a Mortara (Pavia) nel 1982. Dopo aver conseguito il diploma linguistico a pieni voti si iscrive al Corso di Laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università del Piemonte Orientale. Grazie a una serie di borse di studio per la mobilità internazionale, ha la possibilità di studiare un anno presso l’Università di Alicante (Spagna). L’anno seguente si laurea con una tesi sul Don Chisciotte scritta in collaborazione con professori dell’Università Complutense di Madrid. Continua gli studi universitari iscrivendosi al Corso di Laurea Specialistica in Traduzione Letteraria e Tecnico-Scientifica presso l’Università La Sapienza di Roma. Svolge un tirocinio in una casa cinematografica e discografica, eseguendo lavori di traduzione e adattamento testi e occupandosi delle relazioni internazionali. Nel 2007 consegue la Laurea Magistrale con Lode. Inizia da subito una collaborazione con diverse case editrici interrotta solo nel 2009 per trascorrere un anno negli Stati Uniti dove lavora come Rappresentante Culturale. Tornata in patria, ritorna a lavorare come traduttrice, autrice ed insegnante di lingue.
Leggi anche