Notizie.it logo

10 cose che dovresti sapere sulla Florida (parte 5)

10 cose che dovresti sapere sulla Florida (parte 5)

Aspettatevi di pagare per il parcheggio. È ormai diventato necessario tenere in considerazione anche il pagamento del parcheggio quando si pensa al budget per una vacanza in Florida. Tenetevi pronti a pagare una tariffa giornaliera per il parcheggio degli hotel e dei resort degli Universal Studios e di gran parte dei parchi a temi, tra cui quelli di Disney World (a meno che alloggiate in un hotel della proprietà), SeaWorld e Busch Gardens. Inoltre, aspettatevi di pagare la tariffa giornaliera per parcheggiare in alcuni hotel del sud della Florida, dove lo spazio è scarso.

La Florida è la patria di ogni tipo di bestiola. I turisti in Florida molto probabilmente si troveranno ad entrare in contatto solo con delle fastidiose zanzare o a dover scrostare degli insetti volanti spiaccicati sul parabrezza, ma ci sono molti altri tipi di creature raccapriccianti, striscianti e inusuali che si aggirano per la Florida.

La maggior parte dei serpenti della Florida sono velenosi (state attenti a dove mettete i piedi quando fate delle escursioni), tra cui il nativo crotalo diamantino orientale. Nonostante le Everglades della Florida siano l’unico posto al mondo in cui si possano trovare contemporaneamente alligatori e coccodrilli, recentemente sono stati trovati dei coccodrilli anche più a nord, più precisamente nella zona della baia di Tampa. Inoltre, si stanno trovando sempre più orsi bruni nei cortili delle case della Florida centrale.

Ci sono anche un mucchio di bestiole non native che hanno invaso la Florida e stanno guadagnando terreno tra cui il boa constrictor, il tegu nelle Everglades e le iguane nei dintorni di Boca Raton.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
About Alessandra Baroni
Alessandra Baroni nasce a Mortara (Pavia) nel 1982. Dopo aver conseguito il diploma linguistico a pieni voti si iscrive al Corso di Laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università del Piemonte Orientale. Grazie a una serie di borse di studio per la mobilità internazionale, ha la possibilità di studiare un anno presso l’Università di Alicante (Spagna). L’anno seguente si laurea con una tesi sul Don Chisciotte scritta in collaborazione con professori dell’Università Complutense di Madrid. Continua gli studi universitari iscrivendosi al Corso di Laurea Specialistica in Traduzione Letteraria e Tecnico-Scientifica presso l’Università La Sapienza di Roma. Svolge un tirocinio in una casa cinematografica e discografica, eseguendo lavori di traduzione e adattamento testi e occupandosi delle relazioni internazionali. Nel 2007 consegue la Laurea Magistrale con Lode. Inizia da subito una collaborazione con diverse case editrici interrotta solo nel 2009 per trascorrere un anno negli Stati Uniti dove lavora come Rappresentante Culturale. Tornata in patria, ritorna a lavorare come traduttrice, autrice ed insegnante di lingue.
Leggi anche
Leggi anche