Notizie.it logo

Alghero turismo, spiagge e dintorni

alghero turismo

Alghero, una delle mete turistiche più apprezzate di sempre.

La città di Alghero, un Sardegna, si trova sulla rinomata costa della Riviera del Corallo. Le spiagge che circondano la località sono tutte meravigliose alcune incastonate come gemme preziose in calette o promontori rocciosi (il più celeberrimo è quello di Capo Caccia) che affiorano dal bellissimo mare creando una scenografia tra le più suggestive del mondo. Il turismo non manca.

Alghero turismo, spiagge

Le Bombarde e il Lazzaretto

La spiaggia più famosa di Alghero è quella delle Bombarde, punto di riferimento di giovani ed anche vip. Il mare è di una bellezza strepitosa: fresco e cristallino è caratterizzato da un fondale sabbioso capace di donare all’acqua delle sfumature davvero uniche.

Su questa spiaggia si possono praticare tantissimi sport “marini”, come ad esempio il surf, ma non mancano intrattenimenti anche per le famiglie con bambini al seguito.

Un’altra spiaggia di Alghero molto conosciuta è quella del Lazzaretto, situata un po’ più a nord rispetto alla spiaggia delle Bombarde.

Il nome deriva dal fatto che nel VI secolo d.C. in seguito ad una pestilenza diffusasi in Provenza, qui venne costruito un edificio che doveva vigilare e prestare assistenza alle navi provenienti dalla costa francese e obbligate a “scontare” un periodo di quarantena.

La particolarità di questo lido è quella di estendersi su un lungo tratto di costa pari ad 1 km e mezzo, la sabbia è bianca e fine ed in più, per chi è in cerca di maggiore privacy, presenta 10 “romantiche” calette. In questo tratto di mare l’acqua è limpida e ancora fresca e per scenario c’è una splendida macchia mediterranea che diffonde i suoi aromi per tutta la spiaggia.

Mugoni

Alghero è conosciuta anche per la spiaggia di Mugoni: una baia non molto ampia ma che si distende su diversi km.

La sua sabbia è sottile e bianchissima, così come i suoi fondali, tanto che sembra di essere su una spiaggia caraibica; il mare che la bagna è sempre freschissimo anche sotto il solleone di agosto, e la sua tipica forma, circondata da boschi di pino, la protegge dai venti e dalle correnti.

Per le sue caratteristiche è una spiaggia molto frequentata dalle famiglie, è dotata di una grande area parking (anche per i camper): la sosta si paga ma si può usufruire di docce e servizi igienici, bar e ristoranti, noleggio imbarcazioni.

Il Lido

Facilmente raggiungibile a piedi o in bicicletta, dal centro storico e dal porto di Alghero è la spiaggia del Lido: basta percorrere la Passeggiata Busquets. Gli amanti del sole e del mare, in questa spiaggia troveranno, oltre a confortevoli servizi balneari, una vasta varietà di bar, hotel e ristoranti.

La Dragunara

Assolutamente da non perdere è poi la spiaggia della Dragunara.

Il nome, che deriva dal latino Dragunara (significa spelonca, antro, caverna) lo ha preso da una grotta che si presenta per metà sommersa e per metà fuori dall’acqua.

All’interno c’è uno spettacolo meraviglioso: un lago profondo circa 40 m con delle stalattiti e acqua dolce in superficie che diventa salmastra man mano che si scende sott’acqua. Come ha dimostrato il rinvenimento di vasi in terracotta e cocci, per millenni, la grotta venne utilizzata per procurarsi acqua dolce.

Nella spiaggia di Dragunara si trova un bar, e un molo dal quale tutte le estati salpa un piccolo battello con il quale si può partire alla scoperta delle “Grotte di Nettuno”.

Porto Ferro

Nella costa occidentale della Nurra, al di là di una bellissima pineta ecco svelarsi l’ampia spiaggia di Porto Ferro.

Il suo colore è molto particolare, tra il giallo e una sfumatura di rosso e la spiaggia è caratterizzata alle estremità da due antiche torri di avvistamento spagnole: la Torre di Bantine Sale a sud e la Torre Negra a nord.

Il mare di questo tratto di costa, trasparente e un poco mosso, è perfetto per i patiti del surf.

Centro di Alghero turismo e dintorni

Il centro storico di Alghero è famoso per l’animata vita notturna; ci sono locali e ristoranti che deliziano i loro clienti fino a notte fonda ed è un’esperienza estremamente piacevole aggirarsi per le viuzze acciottolate e lungo i bastioni, Marco Polo e Cristoforo Colombo, della città.

E gli amanti dello shopping più sfrenato non resteranno delusi, visto che anche i negozi si uniscono alla scoppiettante movida e restano con le saracinesche alzate fino a tardi.

Tra i siti di interesse storico ed artistico della città ci sono invece Piazza Civica, la Chiesa di San Francesco, la Cattedrale di Santa Maria in Piazza Duomo e l’illustre Villa Las Tronas, un tempo abitata dai reali italiani come residenza di vacanza e oggi albergo extra-lusso a 5 stelle.

Dintorni di Alghero

Poco distante da Alghero, una visita la merita Stintino con la famosissima spiaggia de La Pelosa, la torre aragonese e le coste delle Isole Piana e dell’Asinara a fargli da scenografia.

Ancora nei dintorni di Alghero c’è poi Castelsardo, una cittadina situata su un’altura dalla quale si può gustare un tramonto da cartolina, con una vista sull’isola dell’Asinara che da sola merita il viaggio, e sulla quale si erge il noto Castello medievale; qui sembra quasi di trovarsi sospesi tra cielo e mare.

Con la visita al Castello si può anche cogliere al volo la possibilità di vedere il Museo dell’Intreccio, dedicato all’arte della lavorazione dei cestini, attività per la quale Castelsardo è molto famosa in Sardegna.

Infine, recarsi in vacanza ad Alghero non può prescindere dal visitare Capo Caccia e le Grotte di Nettuno.

Oltre che via mare, il promontorio lo si può raggiungere in auto attraversando una strada bellissima e dal panorama straordinario, che termina in un grande spiazzo.

Da qui si imbocca la Escala del Cabriol, una scala colossale scavata nella roccia e del tutto a picco sul mare: i gradini da scendere (e poi da risalire) sono 656 gradini; per veri impavidi. La fatica viene però ampiamente ripagata dallo spettacolo che ci si trova di fronte; alla fine della discesa ecco infatti le grotte di Nettuno, dentro le quali ci sono stalattiti e stalagmiti dalle forme più stravaganti (le grotte sono tuttavia visitabili solo con guida a pagamento).

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche