Notizie.it logo

Seychelles: dove si trovano, cosa vedere e quando andare

Seychelles: dove si trovano, cosa vedere e quando andare

Le Seychelles sono uno dei luoghi più incantevoli dell’Oceano Indiano. L’arcipelago delle Seychelles vanta un mare limpidissimo, fondali pullulanti di vita e spiagge davvero particolari. Come quella della Anse Source d’Argent, che è considerata tra le più belle del mondo. Grazie ad un clima caldo e tropicale tutto l’anno, non esiste un periodo migliore per andarci.

Sono state per secoli al centro dei commerci tra l’Africa e l’Asia, grazie alla loro posizione strategica nell’Oceano Indiano. Hanno ospitato mercanti arabi, indiani e cinesi. Il primo europeo ad arrivarvi è stato il portoghese Vasco de Gama, nel 1502, e da quel momento in poi sono state contese tra francesi ed inglesi. Vi è sempre stato un interesse straniero per le isole Seychelles. Rispetto all’epoca coloniale è certamente aumentato il numero di visitatori che annualmente giungono nell’arcipelago, ed i motivi che spingono i turisti fin qui sono profondamente diversi da quelli che hanno ispirato i navigatori di un tempo.

Oggi ad attirare gli stranieri sono le acque tiepide che circondano le Seychelles, sono quelle spiagge che qualcuno ha definito come le più belle del mondo, è la vegetazione tropicale che ricopre le isole.

Ad attirare gli stranieri è anche la comodità con la quale possono arrivare nell’arcipelago: la Air Seychelles ha collegamenti diretti con diverse capitali europee, Roma compresa. Ma attenzione: il governo locale si è mosso verso la promozione del turismo di fascia alta, quello dei resort e degli alberghi di lusso. Dovrete dunque mettere mano al portafoglio se vorrete visitare una delle 115 isole che compongono l’arcipelago.

Mahé

L’aeroporto internazionale si trova a Mahé, l’isola principale, ed è dunque da Mahé che dovrete necessariamente passare. Sull’isola si trova anche la capitale dell’arcipelago, Victoria, una cittadina in cui i punti di interesse turistico sono limitati ad un paio di edifici di epoca coloniale. Tutt’altro commento meritano le spiagge dell’isola, che sono davvero deliziose.

La più popolare di queste è quella di Beau Vallon, a 3 chilometri da Victoria, che è una lingua di sabbia stretta tra le limpide acque della laguna e la vegetazione tropicale. A volte, tuttavia, il mare di Beau Vallon è mosso, e la spiaggia è spesso affollata. Se cercate qualcosa di più tranquillo dirigetevi verso la costa sud-occidentale: apprezzerete certamente l’atmosfera selvaggia della Anse a la Mouche e la Anse Boileau, che vantano fondali pullulanti di creature marine. Meritano un’escursione anche l’isola di Silhouette, con il suo originale profilo a tre punte, e le isole del Parco Nazionale Marino di Ste. Anne, un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling.

La Digue e Prasalin

La vera perla delle Seychelles è l’isola di La Digue, che si trova a sudest di Praslin. A La Digue vi sono strutture turistiche meno sviluppate rispetto a quelle delle due isole maggiori, ma vi è anche una delle spiagge più famose al mondo: la Anse Source d’Argent.

La spiaggia ha come principale caratteristica la presenza di alcuni grandi massi di granito levigato, che spuntano dalla vegetazione e che arrivano fino al mare. E’ molto bella anche la Anse Cocos, che può essere raggiunta esclusivamente a piedi o via mare. I fondali intorno a La Digue sono fantastici. Vale la pena affittare l’attrezzatura per immergersi.

L’isola di Praslin è la seconda più grande delle Seychelles ed ospita una rigogliosa foresta primaria. La spiaggia più famosa è quella della Anse Lazio, che è anche una delle più belle dell’arcipelago. Accanto ad esse vi sono altre splendide spiagge, alcune minuscole, dove l’acqua è sempre calma e limpida grazie alla barriera corallina che blocca le correnti marine.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche