Notizie.it logo

Bonn: guida per un viaggio nell’ex capitale della Germania Ovest

università di bonn

 

Bonn è conosciuta dal periodo in cui era la capitale della Germania Ovest. Ora è una bella città con una sorprendente quantità di luoghi di interesse. La distanza da Colonia è di soli 30 chilometri e la città è facilmente raggiungibile in treno.

Cosa c’è da vedere a Bonn?: consigli e itinerari

Il centro di Bonn non è troppo grande ed è facile da esplorare a piedi. Poiché la maggior parte dei siti sono segnalati, non è difficile perdersi. La maggior parte dei musei si raggiunge con lo Stadtbahn e sono localizzati nella zona dei musei. Un punto di riferimento del centro di Bonn è l’Altes Rathaus, un municipio costruito nel XVIII secolo caratterizzato dallo stile rococò. Non è aperto ai turisti ma è possibile sedersi in una delle tante terrazze attorno al mercato.

altes rathaus bonn

Un’altra grande attrazione è la Cattedrale di Bonn, costruita nello stesso stile delle dodici chiese romaniche di Colonia ma più grande con la torre centrale alta ben 82 metri. Probabilmente è una delle chiese più belle di tutta la Germania e, all’interno della cripta, è conservato il reliquiario dei martiri Casso e Fiorenzo.

In una delle vie più strette della città c’è anche la Beethoven-Haus, la casa natale di Ludwig van Beethoven, oggi museo dove è possibile imparare tutto sulla vita del famoso compositore. Proseguendo lungo il Reno troverete la Beethovenhalle, una grande sala concerti.

Palazzi del Principe Elettore

Un enorme palazzo dalle tonalità calde, dipinto di giallo, progettato dall’architetto svizzero Enrico Zuccalli e completato nel 1705, oggi utilizzato dall’Università di Bonn. Potrete esplorare le sale del palazzo senza problemi: sostate qualche minuto nell’Hofgarten, il parco a sud est del palazzo, frequentato dai cittadini di Bonn.

Dal Palazzo elettorale comincia un viale chilometrico popolato di antichi castagni che arriva a Poppelsdorfer Schloss.

Qui c’è un altro palazzo del Principe Elettore, ultimato nel 1740. L’architettura ha chiare influenze francesi e, anche questo, è utilizzato in parte dall’università.

I musei di Bonn

Dopo che il governo tedesco nel 1990 si trasferì da Bonn a Berlino, molti edifici di grandi dimensioni erano vuoti in città. Parte di questi sono stati convertiti in musei e alcuni di questi sono, oggi, tra i più importanti della Germania. Si trovano nella cosiddetta Museumsmeile, a circa tre chilometri a sud est della città di Bonn.

Il Kunstmuseum Bonn si occupa di arte renana dalla seconda guerra mondiale ad oggi, ma ospita anche diverse mostre internazionali. Accanto c’è la Haus der Geschichte per poter apprezzare la migliore mostra sulla storia moderna tedesca.

Sulla stessa strada c’è il Museum Koenig, un bellissimo museo zoologico con centinaia di scheletri.

Vi consigliamo la sezione “savana” che riproduce fedelmente un intero habitat.

Se cercate, invece, un museo originale e stravagante, l’Arithmeum è quel che fa per voi. Un museo interamente dedicato all’aritmetica dove potrete vedere l’evoluzione dell’arte del calcolo, a partire dalla prima tavola numerica.

Come arrivare a Bonn da Colonia

Bonn è facilmente raggiungibile da Colonia. Se siete in auto, prendete l’A555 o l’A59 per andare in città. Da Colonia, è meglio prendere, però, un espresso regionale (RE) o un Bahn regionale (RB).

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche