Borghi del vino, Toscana: quali visitare

Tutte le informazioni che servono per conoscere i borghi del vino della Toscana.

Durante una vacanza in Toscana è possibile visitare meravigliose località, tra le quali spiccano i cosiddetti borghi del vino. Si tratta di caratteristici paesini che si contraddistinguono per un’antica tradizione legata ai prodotti vinicoli.

Borghi del vino, Toscana

La Toscana è una splendida regione da scegliere come meta per godersi un viaggio all’insegna del benessere e del relax.

In particolare, il territorio toscano è noto per la tradizione legata alla coltivazione della vite e alla produzione di ottimo vino. Ci sono molti borghi della regione che sono conosciuti a livello internazionale per la loro ottima tradizione vinicola. Quella del vino in Toscana è infatti una vera e propria arte, che appare profondamente legata alla cultura e alle tradizioni del suo territorio. Prima di organizzare il prossimo viaggio all’interno del territorio toscano, è molto interessante conoscere tutte le informazioni che servono per sapere quali sono i borghi del vino più belli da visitare.

campi toscana

Camigliano

Uno dei paesini più incantevoli da visitare nel corso di un viaggio in Toscana è quello di Camigliano. Si tratta di un borgo che è profondamente legato alla tradizione vinicola, che ha avuto inizio nel corso dell’anno 1957 grazie alla famiglia Ghezzi.

Questa famiglia in quell’anno acquistò un’ampia tenuta, che in quel periodo andava verso un inesorabile spopolamento. Attualmente presso questo splendido paesino della Toscana la tradizione vinicola appare nel suo periodo di massimo splendore. In particolare, nel suo territorio vengono prodotti sia il vino Brunello DOCG che il Rosso di Montalcino DOC. All’interno del paesino è possibile visitare la cantina in cui vengono prodotti questi pregiati vini e alloggiare presso incantevoli strutture situate nei pressi dei magnifici vigneti del paesino. Si tratta di un’esperienza unica, che offre la possibilità di riscoprire i ritmi lenti legati alle tradizioni della campagna e di assaporare il gusto dei pregiati vini prodotti nel posto.

Castelnuovo dell’Abate

Il borgo di Castelnuovo dell’Abate è uno dei più noti all’interno della tradizione vinicola del territorio toscano. Le origini del paesino risalgono all’epoca medievale, come si può evincere visitando la meravigliosa abbazia di Sant’Antimo e altre splendide mete spirituali. Presso Castelnuovo dell’Abate si possono inoltre ammirare bellissimi vitigni, che risalgono ad antiche tradizioni legate all’agricoltura e alla viticoltura. Nel corso di una visita di questo incantevole borgo è possibile visitare delle bellissime tenute. Tra le più importanti spicca la cantina Mastrojanni, che da alcuni anni appartiene alla famiglia Illy. Un’altra cantina da visitare assolutamente presso Castelnuovo dell’Abate è quella nota con il nome di Ciacci Piccolomini d’Aragona. Il paesino è una delle mete turistiche maggiormente note a livello internazionale, proprio grazie alla sua importante tradizione vinicola.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Saldi Wizzair 2020: prezzi e destinazioni per Natale

Cammino Naturale dei Parchi: guida al percorso

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media