Cammino Naturale dei Parchi: guida al percorso

La guida al Cammino Naturale dei Parchi, un percorso nella natura che da Roma arriva fino all'Aquila.

Il Cammino Naturale dei Parchi è un percorso interessante e ricco di bellezze, ma è necessaria una guida iniziale per conoscerlo meglio. Tappe, percorso e curiosità per affrontare al meglio il cammino da Roma a L’Aquila.

Cammino Naturale dei Parchi: la guida

Il Cammino Naturale dei Parchi, nato nel 2016, è un cammino diverso dagli altri, controcorrente, che dal cuore dell’Italia, Roma, si spinge verso altre meraviglie dello Stivale.

L’obiettivo del percorso è quello di valorizzare le bellezze italiane, tutelando il paesaggio e mantenere viva la viabilità secondaria. Infatti, è attraverso queste strade che si incontrano i panorami più incredibili del Bel Paese.

Il percorso promuove il turismo lento, che permette di scoprire parchi, aree naturali, borghi antichi che costellano l’Appennino e tante altre meraviglie che spesso rimangono nascoste.

Advertisements

Il percorso è adatto sia ad escursionisti esperti ma anche a chi decide di avventurarsi nel cuore d’Italia in mezzo alla natura.

Cammino

L’itinerario e la durata

Il tracciato si suddivide in 25 tappe, da percorrere in quattro settimane, attraversando 42 borghi tra Lazio e Abruzzo.

Il totale del percorso è di 430 chilometri.

Si parte dalla Capitale, Roma, per esplorare i borghi di Castel Gandolfo, Rocca Priora, Palestrina Palestrina, Guadagnolo, Subiaco e Livata.

Da Livata, nella seconda settimana si attraversa Camerata Nuova, Cineto Romano, Orvinio, Castel di Tora, Marcetelli, Pescorocchiano fino ad arrivare a Corvaro.

Si prosegue con la terza fase che da Corvaro tocca Castiglione, Altopiano del Rascino, Antrodoco, Posta, Cittareale e Accumoli.

Infine, da Accumoli si prosegue verso Amatrice, Campotosto, Lago di Campotosto, Rifugio Fioretti, San Pietro della Ienca per arrivare, infine, a L’Aquila.

Il percorso si snoda tra diversi Parchi Nazionali. Il primo è il Parco Regionale dell’Appia Antica, di cui fanno parte i comuni di Roma, Ciampino e Marino.

Sempre nel Lazio si prosegue nel Parco Regionale dei Castelli Romani, tra i Colli Albani, nella provincia di Roma.

Un’altra area naturale del Lazio molto interessante è il Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili, che racchiude alte vette e paesaggi sconfinati.

Ricco di animali e di bellissimi panorami è, poi, il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini.

Continuando si incontra il Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia, in provincia di Rieti. Sempre nella provincia di Rieti si estende anche il Riserva Naturale Montagne della Duchessa.

Infine, l’ultimo è il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel cuore dell’Appennino.

Organizzazione

Per intraprendere il percorso si può richiedere il passaporto del viaggio che sarà uno speciale souvenir dell’esperienza. Una volta finito il cammino, inviando la Credenziale si potrà ricevere un gadget ufficiale del Cammino.

Lungo il cammino si trovano facilmente strutture per riposare e ristoranti per gustare le specialità di ogni borgo. Sul sito ufficiale sono presenti tutte le tappe consigliate da non perdere.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Borghi del vino, Toscana: quali visitare

Presepe di Manarola del Natale 2020: come e quando vederlo

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media