Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Canyon in Francia: quali sono, come arrivarci, cosa vedere

I canyon francesi sono tra i più famosi d'Europa: oltre ad essere incantevoli, permettono ai turisti di praticare attività da brivido come il rafting, l'arrampicata e il kayak.

C’è chi associa la Francia solo ed esclusivamente alla Tour Eiffel, al mare blu della Costa Azzurra, ai fiori della Provenza. Ma il Paese d’Oltralpe offre, in realtà, tantissime attrazioni naturalistiche da non perdere. I suoi numerosi canyon sono solo una parte del suo patrimonio d’inestimabile valore.

Gole e canyon in Francia

Di canyon in Francia ce ne sono veramente a volontà. Il più celebre è quello delle Gole del Verdon, tra i più famosi d’Europa e non solo. Si trova poco più in là di Aups, nella zona settentrionale del Paese, ed è immerso in un paesaggio fiabesco e a tratti surreale. Si tratta, sostanzialmente, di un complesso di gole venutosi a creare in seguito all’erosione del fiume Verdon.

Ci sono voluti millenni di attività perché l’acqua scavasse così in profondità e desse vita ad uno scenario così incredibilmente poetico ed imponente. Le Gorges du Vernon sono oggi un vero e proprio paradiso per chi ama le attività sportive estreme e la natura.

In questa location da sogno è possibile cimentarsi nel rafting, nel trekking, nel canottaggio e nell’arrampicata.

Chi pianifica un viaggio in Francia dovrebbe assicurarsi, inoltre, di fare una capatina alle Gole dell’Ardeche, non troppo lontano dal villaggio di Vallon Pont d’Arc. Siamo nel Sud del Paese, in una riserva naturale che è patrimonio della Nazione sempre affollata di turisti. Il percorso per visitare questo canyon si snoda lungo 30 chilometri di gole di larghezza variabile. Sorprendente il modo in cui si conclude l’escursione: i visitatori possono scendere in kayak lungo il fiume. Le emozioni uniche ed irripetibili sono assicurate.

Come arrivarci dall’Italia

La Francia è facilmente raggiungibile dall’Italia con diversi mezzi. Gli aerei partono praticamente da qualunque aeroporto del Bel Paese, mentre i treni ad alta velocità sono collegati esclusivamente con il Centro e con il Nord. Per arrivare nella zona in cui si trovano le Gole del Verdon bisogna attraversare la Costa Azzurra.

A 50 chilometri da essa c’è il lago di St. Croix: risalendolo si arriva direttamente al canyon, rimanendo estasiati dinanzi a tanta bellezza ed imponenza.

Per quanto riguarda le Gole dell’Ardeche, dalle principali stazioni parigine e francesi partono molti mezzi diretti a Vallon Pont d’Arc. Una volta raggiunto l’affascinante villaggio, arrivare a destinazione sarà un gioco da ragazzi. E, soprattutto, capirete subito che ne è valsa decisamente la pena.

Cosa vedere nei dintorni

Tra un’arrampicata su per le Gole e una passeggiata lungo i meravigliosi sentieri delle Gole del Verdon, c’è molto altro da vedere. Questo canyon si trova nella meravigliosa regione della Provenza, una terra affascinante e ricca di attrazioni imperdibili. A Quinson c’è il Museo della Preistoria, mentre Saint-Croix de Verdon è una piccola cittadina tutta da scoprire. Ci sono fiori in ogni dove e lungo il lago che porta il suo stesso nome si possono praticare innumerevoli attività, prima fra tutte il windsurf.

Nelle immediate vicinante delle Gole dell’Ardeche c’è poi un posto imperdibile: la Grotta Chauvet.

Piena di incisioni e graffiti, è una preziosa testimonianza dell’era preistorica. Un luogo che vi stregherà.

© Riproduzione riservata
Leggi anche