Cosa fare a Nizza in 2 giorni: le esperienze imperdibili

Spiaggia, arte e tanto realx, ecco cosa fare a Nizza.

Nizza è sempre stata meta di turismo internazionale che, per questa città capoluogo delle Alpi Marittime, rappresenta la prioritaria fonte di sostentamento. Del resto, come dare torto ai tanti che si lasciano incantare da questo meraviglioso paesaggio caratterizzato dalla spiaggia di ciottoli della Baia degli Angeli in Costa Azzurra? La città, fondata dai greci, divenne, nel corso del XIX Secolo, rifugio di personaggi di spicco a livello europeo, oltre che luogo di ritrovo per moltissimi artisti, tra cui Matisse a cui è dedicato un Museo che raccoglie moltissimi dei suoi quadri.

Sicuramente, oggi come oggi, questa città è nota per la sua vita mondana e per il relax balneare, ma non vanno dimenticate le chiese e i musei che arricchiscono culturalmente Nizza e la rendono una destinazione versatile e adatta ad interessi trasversali. Ora vediamo nel dettaglio cosa fare a Nizza in 2 giorni.

Cosa fare a Nizza in 2 giorni

Il clima che contraddistingue questa città è mitigato e, per questo, è una destinazione perfetta sia durante il periodo estivo che nei mesi invernali.

Del resto il microclima non poteva che essere questo, vista la posizione privilegiata di questa città che è naturalmente protetta dalle Alpi Marittime e accarezzata dalla brezza del mare.

Questo connubio consente alle temperature di essere piacevolmente mitigate, senza raggiungere picchi particolarmente elevati e consentire ai turisti di godere di un clima davvero perfetto che consente di assaporare la vacanza senza affanni.

In secondo luogo, Nizza vanta tantissimi eventi ben disseminati in tutto l’arco dell’anno: oltre al classico e rinomato Carnevale, ci sono poi tante festività nazionali a luglio, settembre, ottobre e novembre, ma anche il festival internazionale di jazz a luglio, il festival crossover tra maggio e giugno e il Prom’Party tra luglio e agosto.

Insomma, qualsiasi sia il momento dell’anno in cui desidererete visitare Nizza troverete un clima favorevole e un evento piacevolissimo dal quale non sottrarvi.

Mare e Cultura

Se avete scelto di trascorrere qui un paio di giorni è utile sapere che ci sono alcuni piaceri ai quali non potrete assolutamente sottrarvi.
Ad eccezione del lunedì e dei festivi, tutti i giorni dalle 6.30 del mattino alle 17.30 (la domenica fino alle 13.30) dovete ritagliarvi un po’ di tempo per girovagare tra i mercati dei fiori e della frutta che si trovano a Cours Saleya, a pochi metri dal lungomare.

Qui verrete accolti da un’esplosione di profumi e di colori che saranno in grado di lasciarvi davvero esterrefatti e potrete ammirare la zona più animata della Vecchia Nizza. A tal proposito, proprio per quanto riguarda la parte vecchia della città, vi suggeriamo di visitare la Chappelle de la Misèricorde e, per raggiungerla, potrete passare davanti alla casa di Matisse, riconoscibile per il suo color ocra.

Visitando quest’area della città avrete modo di perdervi tra le piazzette e le viuzze di un’area che, fino al XVIII rappresentava tutta la città, oltre che ammirare la bellissima Cattedrale di Santa Reparata ispirata agli stili architettonici romani dell’inizio del barocco. Durante la vostra passeggiata, durante la quale vi sembrerà di essere in uno dei borghetti delle Cinque Terre liguri, potrete visitare la Chiesa del Gesù, con la sua caratteristica facciata celeste, oltre che il Palazzo Lascaris.

Se il vostro desiderio è quello di addentrarvi in una Nizza un po’ meno turistica allora non dovete perdervi il quartiere de la Libération, dove ogni giorno (con la sola eccezione del lunedì) si tiene il mercato della frutta.

Un’immancabile vista è quella di Nizza dall’alto, per poterne approfittare potrete tranquillamente utilizzare l’ascensore o la scalinata che, se per il primo tratto è leggermente impegnativa, a seguire si rivelerà sicuramente più dolce. Una volta giunti in cima, per gli estimatori, potranno essere visitate le rovine del castello costruito nel XIII secolo, oppure sarà possibile godere del punto panoramico più alto della città e passeggiare nel parco di diciannove ettari portato a completamento tra il XVIII e il XIX secolo.

Place Massena, infine, è la piazza più grande della città e per poterla ammirare è possibile frequentarla sia di giorno che si sera: lo spettacolo con le luci del tramonto è davvero inimmaginabile. Qui troverete ad accogliervi i coloratissimi palazzi dell’ottocento oltre che la proverbiale pavimentazione a scacchi neri e bianchi.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vacanze ai Caraibi con bambini, come organizzarsi?

Libano: tutte le attrazioni dello Stato del Vicino Oriente

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.