Notizie.it logo

Essaouira: il paradiso Atlantico

Essaouira: il paradiso Atlantico

Bagnata dall’Oceano Atlantico e sferzata da un vento che sembra panna montata che è diventato la sua carta di identità, la città di Essaouira Mogador appare a prima vista ai visitatori come un diamante. Un posto tranquillo dove la vita scorre lentamente e che mantiene ancora l’essenza delle città provinciali composta da persone semplici dove le tradizioni affondano le loro radici nel momento in cui i viaggiatori, al momento della partenza, ringraziano per la visita a questa bellissima ed accogliente città murata.
A meno di 200 chilometri di Marrakech potete trovare questa civettuola città costiera che è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità e il cui sostentamento è stato e resta la pesca tradizionale, mentre ultimamente il turismo con grandi investimenti stranieri si sta sviluppando velocemente.

È un posto tranquillo, lontano dalla confusione delle grandi città marocchine. Ideale per un ottimo rapporto con la gente locale, per godere della sua medina con pareti o acquistare nei suoi Souk civettuolo senza la confusione ed il rush usuale di questo paese. Questo importante porto fu fortificato dai portoghesi per la sua difesa. E’ stato rifugio di famosi pirati come Barbanera e utilizzato per il traffico degli schiavi con destinazione America. Attualmente è uno dei più importanti porti di pesca nel sud del paese e può vantare una frenetica attività quotidiana che sorprende ed entra nelle grazie dei visitatori. Quando arriva l’estate le temperature estreme soffocano metà paese, Essaouira rinasce e permette ai residenti ed ai turisti, con le sue temperature moderate grazie all’ Oceano Atlantico, di poter vivere la città in tutte le ore del giorno.

Per preparare la nostra vacanza a Marrakech dobbiamo cominciare a visitare alcuni posti vicini poiché, come tutti sappiamo, non ci sono visite guidate ne a luoghi ne a monumenti e tre-quattro giorni non sono sufficienti a visitare tutto per un visitatore senza guida. E quasi senza voler compare il nome di Essaouira. Ricercando su internet ho trovato cosi poco che mi ha fatto pensare che potesse essere il posto ideale, in contrasto alle grandi città per passare una vacanza diversa. Una volta deciso che la volevamo visitare e grazie alla sua vicinanza con Marrakech, solo due ore e mezzo in auto, abbiamo studiato come arrivarci.
Come arrivare a Essaouira
Da Marrakech ci sono solo due opzioni per arrivare a Essaouira: l’autobus o noleggiare un auto.

Per la prima opzione ci sono due compagnie di autobus: Supratours e CTM che partono ogni giorno dalla stazione degli autobus di Marrakech e che impiegano meno di 3 ore a percorrere la distanza tra le due città.
Noi abbiamo deciso di affittare un’auto per due giorni a prezzi molto buoni. Questo ci ha permesso di capire come si guida in questo paese e come la loro polizia controlla i punti di sosta dell’autostrada. All’inizio ci è costato più di uno spavento, ma con il tempo ci siamo abituati. Non ci sono indicazioni stradali di pericolo visto che l’autostrada è costantemente attraversata da muli, cani, persone, moto, carri, moto senza luci hellip; in breve, un’esperienza che ci ha molto sorpreso, ma che è stato un buon modo di comprendere la cultura del paese.

Anche il la benzina non è molto costosa. Abbiamo speso circa 20 euro per fare 400 km. Vi avverto che c’è molta polizia sulle strada a controllare la velocità con radar. La velocità massima consentita è di 100 Km/h. Abbiamo evitato più volte una multa per puro miracolo.
Cosa fare a Essaouira
Essaouira è un villaggio di pesca relativamente piccolo, molto tranquillo con un numero di monumenti luoghi interessanti impressionante. Il suo fascino è nella vita tutti i giorni e nella semplicità della sua gente, assorta nelle proprie faccende, incurante dei turisti finché questi non si fermano dove sono. Camminando a piedi lungo le loro strade lastricate male nella medina, possiamo vedere il trambusto di loro mercanti, annusare loro post di carni, di frutta e verdura, acquistare un pane appena fatto in strada o sedersi in uno qualsiasi delle loro tranquille piazze del centro murato.

Sono sensazioni strane di cui pero il turistra sfrutta in questa città gentile.
Visualizzazione ingrandita della mappa Medina:
A Sandy il colore delle mura circonda un bel numero di vicoli, intagliati con archi, piazze e vie che formano Medina. L’hotel è frequentato da tutti i vicini di casa per comprare, fare una passeggiata, fare affari… e dai visitatori per non perdersi nei suoi Souk e negozi. Passeggiare per le strade di notte è intrigante, ma vi posso assicurare che non è per nulla pericoloso.
“L’albero della vita”.
Un acquisto che non può mancare durante la visita a Essaouira è l’olio di argan, albero tipico in quest’area e che è uno degli oli con proprietà nutrizionali e dermatologiche più importanti del mondo.
Il Porto
L’attività della sua pesca e del porto è frenetica ed è uno dei punti principali durante la nostra visita.Vedere scaricare pesce fresco da una barca e seguire con attenzione il lavoro legato alla pesca tradizionale sembrava qualcosa di straordinario e che oggi non si vede più facilmente: dalla raccolta delle reti alla vendita del pesce su una workstation la cui cassa è una scatola di legno, vedere dipingere una barca o imparare come puliscono il pesce seduti sulle rocce, mentre centinaia di gabbiani svolazzano in cerca di qualcosa da prendere al volo. Il movimento e la vita che esiste in questo porto mi ha affascinato. Un avviso ai naviganti: astenersi da venire qui a chi è allergico ai gatti o gabbiani, ce ne sono a centinaia!
Non c’è zona migliore del porto per interagire con la popolazione locale. Vedere come viene venduto il pesce e com’è la vita di questo vivace porto. E se avete voglia potete mangiare pesce ai ferri in alcuni di bar nelle vicinanze. Una cosa buona che vi sorprenderà questa zona della città.
Mellah:
E’il quartiere ebreo della città. Un luogo chei incomincia a vivere vita quando la maggior parte di loro affari cominciano a chiudere. Anche se l’aspetto delle sue strade è piuttosto desolante. Questo gruppo ha affrontato grandi difficoltà fino al 1952 per la costruzione delle Sinagoghe che poi sono risultate molto importanti per lo sviluppo della città medesima.
. Skala de la Ville:
È l’unico posto dove è possibile fare una passeggiata sopra le mura e dove la gente del posto va a vedere e sentire le onde dell’Atlantico. Una raccolta di cannoni di metallo accompagnano il tour.
A piedi dal Souk Souk:
Certamente una cosa molto attraente di Essaouira, come in tutto il Marocco, è passeggiare e fare qualche acquisto nei loro Souk. La grande varietà di prodotti che offrono: olio di argan, artigianato, spezie, tutti i tipi di cibo, pelle, tappeti, bigiotteria, articoli di legno di cedro, argento, gioielli e tutto quello che si possiamo immaginare è venduto qui. E tutto il mondo viene a comprare carne, pesce, verdure e qualsiasi prodotto di cui ha bisogno perché è il “mercato delle forniture” della città. Un buon posto per fare una passeggiata. senza di loro i prezzi degli altri souk, dove loro venditori a volte ricaricano troppo, non si potrebbero fare buoni affari specialmente nelle grandi città.
Piazza Moulay Hussein:
E’ la principale Piazza della città e il punto di unione tra la medina e il porto.Bisogna inevitabilmente passare attraverso questa piazza per raggiungere il vivace porto ed è il luogo ideale per fermarsi un attimo a bere un tè moresco ad 1 euro o un succo d’arancia squisito guardando la vita passare. Si trovano qui molti venditori di occhiali da sole e musicisti di strada animano il centro sociale della città.
Il naso di Orson:
A sud-ovest della Medina troviamo questa piazza con il nome del film regista cvon un suo curioso busto senza naso. In questa città hanno girato una parte del film Othello e questa il busto del regista, Orson Welles, durante le riprese, ha perso il suo naso ma sono state filmate varie scene anche senza di esso. Nonostante questo, il film ha vinto la Palma d’oro al festival di Cannes nel 1952.

Spiaggia
Una bella e ampia spiaggia di sabbia vicino alla città murata ci fa pensare quanto sarebbe bello essere qui in estate. È ideale per rilassarsi: Fare una passeggiata a piedi od un bagno quando i venti alisei lo permettono. quando ci siamo arrivati abbiamo ammirato diversi surfisti che catturavano le onde e da lontano, offerte di passeggiate in cammello lungo sabbia di questa spiaggia ampia e bella. Nel moderno paseo marittimo possono vedere alcuni alberghi di lusso e appartamenti per vacanza, fatto che indica che il turismo sta prendendo molto piede in questa tranquilla cittadina.

Dove dormire
Come in quasi tutte le città del Marocco, è di moda dormire nel Riad, case tradizionali delle medine che offrono tutte le comodità per i visitatori. Esse sono solitamente nascoste in vicoli, non facili da trovare, hanno poche camere e offrono un servizio personalizzato e volto alla pace della mente. Noi abbiamo alloggiatopresso Riad Dar Liouba, in un piccolo vicolo buio della medina, la città murata. Sembrava finto, vedendo i vicoli dove avevamo camminato per raggiungerlo, vedendo questa oasi di tranquillità. Un contrasto brutale verso l’esterno ci fa capire le abissali differenze che esistono in questa società: lusso e comfort per gli stranieri, sacrificio e difficoltà per l locali ….
Tranquillo e confortevole Riad Dar Liouba dispone di 8 camere decorate nel più puro stile marocchino, che include colazione, Wi-Fi gratuita nella hall, terrazza con vista sulla medina, tranquillità e ottimo trattamento. In realtà le note nelle pagine di prenotazione di Hotel sono davvero buone. Per qualcosa sarà pure. Se volete vedere un video dell’alloggio si può passare attraverso il mio canale Youtube. Vi descrivo un’ usanza curiosa. Un turista che viene qui senza aver prenotato incontra nella città gruppi di giovani con delle chiavi in mano, che sono di camere, appartamenti o chalet in affitto e che cercano tutti i turisti che vogliono affittare alloggi. Una tecnica di marketing curiosa, ma credo che funzioni.
Dove mangiare
Essaouira è la città del pesce fresco e dei frutti di mare. Nel suo porto arrivano ogni giorno tonnellate di pesce fresco che viene distribuito in tutta la sua’area e viene consumato nella stessa città. L’offerta di ristoranti dove mangiare pesce fresco a buon prezzo è abbastanza ampia, così come ci sono dei local molto cari. Menzione speciale sono i loro post di pesce del porto, dove scegliere il prodotto fresco, da prendere al volo e da farsi cucinare al momento. Chi passa di li vede camerieri gentili che offrono i piatti freschi che quasi tutti accettano, promettendo il miglior prezzo e la migliore qualità. Ciò che è chiaro è che il pesce è fresco servito all’ istante è super nutriente, ma se volete un ristorante raffinato, elegante e circondato di uno squisito ambiente potete visitare l’Hotel Heure Bleue, della prestigiosa catena Relaix e Châteaux. Nel suo ristorante si può provare la cucina marocchina elaborata con i prodotti più freschi. Abbiamo mangiato molto bene, un antipasto internazionale, un’eccellente agnello disossato e un tipico Tagine di pollo. Quello sì, prezzi sono molto alticome si conviene in un posto di lusso. Ecco la mia recensione sul mio blog di cucina, viaggi e mangia.

Questa è la mia piccola guida di questa tranquilla città costiera che è statail rifugio di artisti come Jimmy Hendrix, un punto d’incontro del movimento hippie durato alcuni decenni e attualmente uno dei migliore luoghi del Marocco per navigare. A proposito, per gli amanti della musica annualmente si svolge il Gnagoua, un festival internazionale di musica del mondo. Come spiegato Essaouira è una città rilassante, affascinante e accattivante, lontano dalla confusione e stridore di Marrakech, e dove è possibile garantire che ti porterai un piacevole ricordo di uno di quei holdouts più autentica e la più tranquilla di tutto il sud del Marocco.
Dati di interesse
Riad Dar Liouba, 28 Impasse Moulay Ismail. Nel cuore della medina. B & B a partire da 58 EUR / notte.
-Hotel Ristorante L’Heure Bleue.2, rue Ibn Batouta. Circa il 30-40 euro a persona.
-Altre foto di Essaouira nel mio Flickr.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche