Notizie.it logo

Gallura Sardegna: in che spiagge andare

gallura sardegna

Gallura Sardegna, vi sembrerà di essere ai Caraibi! Spiagge incantevoli e acqua cristallina.

Sardegna, un lembo di terra frastagliato di piccole e grandi insenature ricoperte da sabbia e circondato da un mare color smeraldo. L’isola riesce a stupire il visitatore con i suoi colori e i suoi contrasti. E’ un luogo che racchiude antiche tradizioni, avvolto in una natura selvaggia.

Soffermiamoci sulla Gallura, zona storica della Sardegna, si estende nella parte nord-orientale dell’isola, dal fiume Coghinas ai comuni di San Teodoro e Budoni.
Se state pensando di partire per la Gallura, consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Spiagge della Gallura Sardegna

La Gallura Sardegna, è caratterizzata da una storia e una cultura millenaria, è rinomata per le rocce di granito, per le sugherete e i profumi intensi provenienti dalla macchia mediterranea.

Come non citare le spiagge più belle della Gallura, ad esempio l’incantevole costa che parte da Isola Rossa e arriva fino a Costa Paradiso, un lembo di terra che regala scenari unici, con giochi di colore tra le pietre di granito rosso e il verde smeraldo.

Questo luogo incontaminato e selvaggio, con dei fondali ricchi di conchiglie e animali marini, rimane distante dal turismo di massa e riesce ancora a custodire la sua bellezza selvaggia.

La Spiaggia di Li Feruli, nella zona di Trinità d’Agultu, è caratterizzata dalla sabbia a grani medi color crema.

E’ il paradiso dei surfisti che possono spostarsi fino alla vicina spiaggia di Badesi.

Spiaggia di La Marinedda, protetta dalle pareti di roccia delle scogliere de Li Canneddi, lascia a bocca aperta per le sue acque trasparenti e color turchese, la spiaggia è di sabbia bianca con riflessi dorati che degrada dolcemente in un mare poco profondo adatto anche ai bambini. Vera e propria perla della macchia mediterranea.

Spiaggia Li Tinnari nella Costa Paradiso, vero angolo di tranquillità, accessibile direttamente dal mare o lungo i costoni del monte Tinnari.

Spiaggia Li Cossi sempre nel comprensorio della Costa Paradiso, non ha bisogno di molte presentazioni, è sempre molto affollata dai turisti perché è una spiaggia incantevole, offre continui giochi di colore tra i graniti rosa e il mare blu regalando emozioni uniche.

Baia di Monti Russu, vero patrimonio naturalistico da salvaguardare, spiaggia dalla sabbia bianca finissima delineata da rocce di granito.

Il luogo è raggiungibile da un sentiero sterrato percorribile a piedi o in mountain bike.

E poi ancora spiagge uniche con le loro particolarità che ne fanno veri gioielli per la sardegna ma anche per l’Italia come ad esempio la Spiaggia Rena Majore, adatta ai bambini, Istmo di Capo Testa, o “spiaggia dei graniti” , qui il mare è piatto con qualsiasi condizione climatica.

Spiaggia La Licciola a Santa Teresa Gallura, famosa per i numerosi villaggi turistici che operano nei dintorni, ma anche per il panorama sulle bocche di Bonifacio.

Le isole de La Maddalena, le Piscine di Porto Cuncato a Palau, caratterizzate da minuscole spiagge a forma di mezza luna.

E ancora, la spiaggia di Cala di Trana, la spiaggia di Cala Coticcio e Cala del Relitto.

Cala Napoletana nell’Isola di Caprera, Cala Corsara nell’Isola di Spargi, la spiaggia Rosa di Budelli, emblema dell’Arcipelago della Maddalena.

E, in ultimo ma non da meno è la Costa Smeralda, caratterizzata da lussuosi residence su spiagge incantevoli, immersi in una movida esclusiva, rappresenta il luogo di relax e vacanza più privilegiato della Sardegna, è possibile raggiungerla da sud, dalla strada di Olbia, e una a nord, sulla strada che porta alla Baja Sardinia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche