Notizie.it logo

Lago Hillier, il misterioso lago rosa australiano

lago hillier

Il lago Hillier, in Australia, famoso nel mondo per il suo colore rosa, è stato studiato per anni ed è visitato ogni anno da milioni di viaggiatori.

Su un’isola dell’Australia sud-occidentale, circondato dalla foresta, quasi nascosto da essa, si trova lo straordinario lago Hillier. Un misterioso lago rosa affacciato sul blu intenso dell’oceano. Dalla sua scoperta a inizio Ottocento, in molti hanno cercato di comprendere il segreto delle sue acque rosa, oggi svelato almeno in parte, e ogni anno milioni di viaggiatori arrivano a Middle Island per ammirarlo, sebbene l’isola, come la maggior parte delle isole dell’arcipelago Recherche non sia visitabile.

Ricordiamo che è possibile visualizzare su expedia, booking o skyscanner i migliori voli e hotel per il lago Hiller. Per comparare le migliori offerte su Skyscanner cliccate qui.



Lago Hillier

Il lago Hillier è un lago salato che si trova sulla costa sud dell’Australia Occidentale, su Middle Island, la più grande delle isole dell’arcipelago Recherche. A renderlo famoso nel mondo non è la sua dimensione, con i suoi seicento metri di lunghezza di per una larghezza di circa 250 metri, né per la rigogliosa vegetazione che lo circonda.

Sicuramente non lo è per la varietà di pesci che vi nuotano: non ce ne sono. Il motivo della sua celebrità, evidente al primo sguardo, è la straordinaria colorazione delle sue acque rosa.

Le sue rive di dune sabbiose lo separano da un fitto bosco di eucalipti e melaleuca. A nord è separato dall’Oceano Pacifico da una sottile striscia di terra di poche centinaia di metri e ciò, se non bastasse l’incanto di un lago rosa, rende ancora più affascinante la vista dall’alto, grazie al gioco di colori creato dal contrasto tra il rosa del lago Hillier e il blu dell’oceano. Il colore rosa, inoltre, è meno accentuato se si osserva il lago dalla superficie, mentre dall’alto la sua intensità è maggiormente visibile.

La scoperta del lago HIllier si deve al navigatore e cartografo Matthew Flinders, nel corso di una spedizione volta a circumnavigare l’Australia, nel 1802. Flinders raccolse dei campioni e lo menzionò nei suoi scritti, i primi documenti che attestano l’esistenza del lago, descrivendolo così: “Nella parte nord-orientale c’era un piccolo lago di colore rosa, l’acqua del quale, come ero stato informato da Mr.

Thistle che lo visitò, era così satura di sale che quantità sufficienti da caricare una nave erano cristallizzate vicino alle rive”. Il lago rosa è stato battezzato Hillier nel 1803 dopo la morte del marinaio William Hillier, durante la spedizione.

Per alcuni anni il lago è stato utilizzato per l’estrazione di sale all’inizio del XX secolo, ma è stato riportato che tale attività cessò dopo pochi anni per diverse ragioni, tra le quali la rilevazione della tossicità del sale raccolto per il consumo.

Perché è rosa

Per decenni la particolare colorazione rosa delle acque del lago Hillier ha suscitato l’interesse di studiosi che hanno cercato di scoprire il motivo di questa particolarità. Il colore dell’acqua, inoltre, è permanente, e questa rimane rosa anche quando viene raccolta in un contenitore. Il mistero dell’acqua rosa non è stato completamente compreso dagli scienziati, ma oggi l’ipotesi più accreditata è la presenza di un microrganismo chiamato Dunaliella Salina, l’unica forma di vita nel lago, che produce carotenoidi, cioè pigmenti organici che vanno dal rosso al violetto.

Anche l’alta concentrazione di sale nell’acqua sembra fare la sua parte, permettendo la sopravvivenza della Dunaliella Salina.

Presso la maggior parte dei laghi con questa straordinaria caratteristica, perciò, sono presenti grosse saline. Sebbene sia il più famoso, il lago Hillier, infatti, non è l’unico lago rosa al mondo, e in Australia ce ne è anche un altro, il Pink Lake. Un’altra spiegazione della colorazione rosa dell’acqua potrebbe essere la presenza di batteri alofili nelle croste di sale oppure una reazione tra il sale e il bicarbonato di sodio che si trova nell’acqua.

Come visitarlo

Il lago Hillier è compreso nella zona protetta della Riserva Naturale dell’Arcipelago Recherche. Le sue acque sono considerate sicure, nonostante l’elevato livello di salinità, paragonabile a quello del Mar Morto, e anche la Dunaliella Salina non è dannosa per l’uomo. Tuttavia, sebbene non sia pericoloso, non è possibile fare il bagno nelle sue acque, in quanto l’accesso all’intera isola, quindi, ovviamente anche all’area del lago, è vietato. Per visitare questo luogo straordinario, infatti, esistono soltanto due possibilità: guardarlo dall’alto in elicottero o dal mare.

Si può scegliere, di sorvolare l’area del lago Hillier affidandosi a una delle diverse compagnie che a Middle Island noleggiano elicotteri, oppure di osservare il lago da un’imbarcazione, partecipando alle crociere che partono da Esperance e effettuano tour delle isole.

La prima soluzione è probabilmente più affascinante e offre la migliore vista possibile, ma sicuramente non è la scelta più economica. Se si vuole optare per la crociera basterà partire da Esperance per uno dei molti tour organizzati; la maggior parte, infatti, prevede una sosta nei pressi di Middle Island per permettere ai turisti di ammirare questo raro spettacolo della natura. In entrambi i casi non sarà possibile raggiungere l’area del lago, in quanto è vietato sia atterrare sia approdare su tutte le isole dell’Arcipelago Recherche, ad eccezione di Woody Island.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Diadora Tapis Roulant Magnetico Galaxy 500 Rigenerato
99.95 €
240 € -58 %
Compra ora
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Reflex Diet Protein 2 kg
57.99 €
Compra ora