Notizie.it logo

Madeira spiagge più belle: scopriamole tutte

madeira spiagge più belle

Madeira, spiagge meravigliose, i "Caraibi d'Europa".

Una locuzione latina recita nome omen, ovvero, nel nome è contenuto il destino di chi lo porta. Parafrasando, nel caso di Madeira potremmo dire soprannome omen. Questo arcipelago di origine vulcanica, dalla natura incontaminata e dai paesaggi suggestivi, è noto come la perla dell’Atlantico, o l’isola giardino. A 1000 km da Lisbona e poco meno di 600 dalla costa africana, è un piccolo gioiello immerso nell’oceano, meta di turisti da ogni parte del mondo.
Una delle sue peculiarità è la varietà di spiagge: di sabbia, ghiaia, ciottoli, alcune fornite di tutti i servizi, altre più adatte a chi cerca un’esperienza a stretto contatto con la natura, al di fuori delle rotte turistiche più battute. Vediamo quali sono le più belle e famose.

Madeira spiagge più belle

Spiagge di ciottoli e rocce

La spiaggia forse più famosa è Praia Formosa, nel capoluogo Funchal. Agilmente raggiungibile (è nella zona degli hotel) è parte sabbiosa e parte di ciottoli. Vista la posizione centrale offre tutti i servizi: noleggio sdraio, lettini, bar, ristoranti.

Non è la spiaggia più suggestiva, ma di certo una delle più comode, oltre che pulite:è infatti Bandiera Blu.

Ponta Gorda, sempre a Fuchal, è una spiaggia rocciosa, ad accesso libero e dotata di tutti i comfort. Nonostante la è adatta a tutti: per agevolare i bambini sono state infatti costruite delle piscine di acqua di mare. Lo stabilimento ha ricevuto inoltre la Bandiera Blu, oltre che per la pulizia dell’acqua, per l’attenzione verso dei servizi sempre più “green”.

Molto rinomata, e meritevole della sua fama, è Porto Moniz. La roccia lavica ha creato una serie di spettacolari piscine naturali, che variano a seconda delle maree. Sulle piattaforme di cemento è possibile rilassarsi e prendere il sole. Non mancano in zona stabilimenti balneari, per chi preferisce sdraio e ombrellone. Accessibile anche per persone con ridotta funzionalità motoria.

Ribeira do Faial, nel nord di Madeira, si fregia anche lei della Bandiera Blu. Interamente di ciottoli e nelle vicinanze di un parco giochi, è la scelta ideale per le famiglie con bambini.

Offre parcheggio, luoghi per mangiare e negozietti.

Spiagge di sabbia

Le spiagge sabbiose a Madeira sono in gran parte artificiali. Sulle coste delle isole vulcaniche infatti non si forma sabbia, a causa della composizione delle rocce e del suolo.

Una delle spiagge di sabbia più belle e famose è Praia de Machico, nell’omonima località. Qui la sabbia, finissima e dorata, è stata importata dal Marocco. La zona è adatta a famiglie, essendo dotata di tutti i servizi: parcheggi, bar, noleggio attrezzature da spiaggia a prezzi bassi.

Chi ama i panorami suggestivi non resterà deluso da Praia da Lagoa. Parte sabbia nera e parte ghiaia, la spiaggia gode di una visuale ottima della Roccia dell’Aquila (Penha d’Aguia), un massiccio di roccia alto 600 metri, che scende a strapiombo nell’oceano. I servizi sono pochi (qualche bar e un parcheggio) e la zona non è adatta ai bambini, viste le acque spesso agitate, ma se si è amanti della natura maestosa vale una visita.

Se ci si trova nella parte nord di Madeira è si è dei patiti delle spiagge di sabbia, si può programmare una giornata a Seixal.

Questa distesa di morbida sabbia nera è immersa in un contesto spettacolare, in mezzo a natura rigogliosa e piscine naturali. La spiaggia è priva di servizi, ma lì accanto c’è il Club Naval, dotato di docce, sdraio e punti ristoro.

Chi cerca relax, contatto con la natura e poco affollamento, si innamorerà di Porto Santo. Quest’isoletta al di fuori delle mete turistiche non offre infatti vita notturna, spiagge super attrezzate e grandi strutture.

Gli hotel sono pochi e i locali ancor meno. Ma i suoi 9 km di spiaggia sabbiosa, accarezzata dal vento e poco frequentata, ne fanno un piccolo paradiso naturale, tanto da venire soprannominata “I Caraibi d’Europa“. La parte migliore della spiaggia è Ponta da Calheta, sulla punta sud. Qui ci si può rilassare nella pace di un luogo ancora incontaminato, cullati solo dallo sciabordio dell’oceano.

© Riproduzione riservata
Leggi anche