Notizie.it logo

New Hampshire: cosa vedere nello stato americano

new hampshire

New Hampshire, tanti parchi, natura e un passato culturale davvero importante.

Tra gli stati americani che meriterebbero più considerazione, turisticamente parlando, troviamo il New Hampshire, che ha molto da offrire specialmente da un punto di vista prettamente naturalistico. Ma, nel dettaglio, cosa vedere in questo piccolo stato americano?

Cosa vedere in New Hampshire

Senza dubbio quando si parla di cosa vale la pena vedere nel corso di una vacanza in New Hampshire, il primo pensiero va alla grande regione delle White Mountains, dove si trovano alcuni dei parchi naturali più grandi e affascinanti di quell’area nota come New England.

Basti pensare ad esempio al Franconia Notch State Park, che è famoso per le pareti rocciose verticali della Cannon Mountain. Ma la attrazione naturalistica più nota è probabilmente la guglia di granito che si staglia per qualcosa come 365 metri e che ricorda le fattezze di un uomo anziano.

Merita una citazione anche il Monte Washington, dove è stata costruita la prima ferrovia a cremagliera al mondo. Molto interessante da un punto di vista naturalistico è anche la White Mountain National Forest, dove vi sono vette che arrivano anche oltre i 1000 metri di altezza.

Questa riserva naturale è perfetta per quanti vogliono passare del tempo immersi nella natura e le bellezze da vedere.

Parlando sempre delle bellezze naturali che questo stato offre, non si può dimenticare la regione dei laghi: il più importante in tal senso è il Lake Winni Pesaukee, che merita senza dubbio di essere visto dal vivo e fotografato.

Le città da visitare in New Hampshire

Anche se le città di questo stato americano non sono troppo grandi, meritano comunque di far parte di un itinerario. La prima realtà urbana da citare è Portsmouth, che venne fondata dagli inglesi nel 1623. Una annotazione storica interessante riguarda il fatto che è stata la terza città ad essere fondata in America. La sua struttura ancora oggi è quella tipicamente coloniale da un punto di vista architettonico.

Da vedere è la Music Hall, aperta al pubblico nel 1878 e simbolo della città. Tuttavia, l’orgoglio cittadino è lo Strawbery Banke Historic District che è un vero e proprio museo all’aperto, con una trentina di case in legno che ricordano com’era la città al tempo della sua fondazione.

Da vedere è anche Manchester, che ad oggi, è la città più densamente popolata di tutto questo piccolo stato americano.

Inoltre si può senza dubbio definire come la capitale economica dello stato, ruolo che si può dire ricopra fin dal momento della sua fondazione. Questa città è comunque molto vivace anche da un punto di vista culturale: in tal senso basta pensare al Currier Museum of Art, che è stato aperto al pubblico nel 1929 e che ha subito dei lavori di profondo restauro nel 2008.

Questo museo, che venne concepito grazie a due filantropi del luogo, contiene quadri ed opere di inestimabile valore, come ad esempio sculture, quadri ed opere dell’ingegno di nomi come Picasso, Calder e Matisse, solo per citarne alcuni. Visitare questo museo sarà una grande sorpresa perchè in una superficie relativamente piccola si concentra una quantità d’arte incredibile.

Merita almeno un po’di tempo anche Concord, che è la capitale dello stato. Pur non avendo molto da offrire da un punto di vista storico ed artistico, ha comunque dei punti di interesse che meritano di essere menzionati e presi in considerazione, come ad esempio l’Eagle Hotel: questa struttura è stata chiusa nell’ormai lontano 1961, ma a chi ama la storia piacerà sapere che per più di un secolo è stato il luogo scelto da molti aspiranti presidenti USA per trascorre la notte precedente al giorno delle primarie: bisogna infatti sapere che questo per molto tempo è stato il primo stato americano ad andare al voto per le primarie sia del Partito Democratico , sia del Partito Repubblicano.

Come si può intuire questo stato americano non può competere con altri che hanno molto da offrire sotto tanti punti di vista: tuttavia le sue bellezze naturali e alcune particolarità dal punto di vista culturale, lo rendono interessante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche