Normandia: posti da visitare sulla costa occidentale francese

Normandia, tanta storia e bellezze naturali.

La Normandia può sembrare bella e serena oggi, ma questa provincia sulla costa occidentale della Francia non è sempre stata così. A partire dal nono secolo la regione fu colonizzata dai vichinghi e prese il suo nome attuale, Normandia, il paese degli uomini del Nord.

Nei secoli successivi, molte battaglie furono combattute tra Inghilterra e Francia, ma la più grande avvenne nel 1944 quando le forze alleate la strapparono agli occupanti nazisti. Oggi sono diversi i posti da visitare in Normandia, noi vi diciamo quali sono i più belli.

Normandia: posti da visitare

Mentre vaghi per i migliori posti da visitare in Normandia, ti imbatterai in questi storici campi di battaglia, oltre che in magnifici edifici medievali, splendidi giardini e cibo piuttosto buono.

La Normandia celebra il suo cibo con festival dedicati a cibi come il formaggio, il sanguinaccio e i gamberi.

Mont Saint-Michel

Nell’VIII secolo, l’Arcangelo Michel, capo delle milizie celesti, ordinò di costruire una piccola chiesa su una collina isolana a pochi metri dalla costa della Francia. Tre secoli dopo, un’abbazia benedettina sarebbe stata aggiunta. Quel complesso divenne noto come Mont Saint-Michel, uno dei luoghi più unici da visitare in Normandia.

Un muro fu aggiunto durante la guerra dei cent’anni. Prenditi del tempo per passeggiare nel pittoresco villaggio che è sorto durante il Medioevo. Poiché alcune delle più alte e forti maree del mondo si trovano in questa baia, l’accesso all’isola è più sicuro attraverso la strada rialzata.

Etretat

Etretat, una piccola città turistica sulla Manica, è nota per le sue scogliere di gesso bianco, gli archi naturali e l'”ago”, una formazione conica alta 80 metri (262 piedi) appena al largo della costa. Due archi possono essere visti dal lungomare della città e dalla sua spiaggia di ciottoli bianchi. Si può anche camminare attraverso l’arco di Falaise Aval con la bassa marea. La collina sovrastante con la Cappella di Notre Dame offre una splendida vista. Etretat è anche famosa per essere l’ultimo posto dove è stato visto il White Bird nel 1927. Il biplano era pilotato da due piloti francesi che speravano di essere i primi a volare sull’Atlantico senza scalo. Non furono mai più visti.

Spiagge del D-Day

Una delle più grandi invasioni di tutti i tempi ebbe luogo il 6 giugno 1944, quando più di 160.000 truppe alleate sbarcarono su cinque spiagge della Normandia: La loro missione: liberare la Francia e poi il resto dell’Europa dall’occupazione nazista. Prima che il sanguinoso mese di battaglia della Normandia fosse finito, più di 10.000 soldati alleati sarebbero morti sulle spiagge di Omaha, Juno, Gold, Sword e Utah; anche diverse migliaia di tedeschi morirono nelle battaglie su questo tratto di 80 km di costa francese. Oggi, le spiagge del D-Day sono segnate da cimiteri di guerra, memoriali e musei.

Bayeux

Bayeux, fondata nel primo secolo a.C., è famosa per l’arazzo di Bayeux, un lavoro di ricamo lungo 70 metri (230 piedi) che presenta 75 scene di Guglielmo il Conquistatore che invade l’Inghilterra nel 1066. È esposto al Museo di Bayeux. Quasi 900 anni dopo, Bayeux divenne la prima città francese ad essere liberata dai nazisti durante l’invasione del D-Day. Al cimitero di guerra britannico, curato con cura, si possono vedere le tombe di più di 4.000 vittime della battaglia; la maggior parte sono soldati britannici. La città vecchia di Bayeux è fatta apposta per passeggiare, quindi assicurati di passare davanti alla Cattedrale gotica di Notre-Dame che fu consacrata nel 1077.

Honfleur

Honfleur è una pittoresca città portuale sull’estuario della Senna. È nota per le sue facciate delle case ricoperte di ardesia che erano così popolari tra i pittori impressionisti del 19°-20° secolo. Durante il Medioevo, questa città di 1.000 anni fa era un importante centro di commercio marittimo. Dopo aver visitato l’area portuale, vorrai fermarti alla più grande chiesa di legno della Francia, la Santa Caterina del XV secolo. Un campanile separa le due navate ed è sormontato da una scultura di Caterina che tiene una ruota e una spada. I musicisti decorano il balcone rinascimentale. Altre attrazioni includono due vecchi granai dove veniva immagazzinato il sale per conservare il pesce e uno sloop per la pesca dei gamberi.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere in Costa Azzurra, la perla francese

Francia: i borghi più belli e pittoreschi

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media