Notizie.it logo

Quando è sconsigliato volare problemi di salute

Volo Iberia

Se hai pianificato una vacanza in Europa oppure un viaggio di lavoro attraverso alcuni stati, prepararti per un viaggio aereo può essere stressante. Aggiungici una malattia o una condizione di salute particolare e potresti davvero andare incontro a una spiacevole esperienza di viaggio, per te e per gli altri viaggiatori presenti sul tuo stesso volo. Mentre volare con una lieve influenza può essere soltanto un piccolo fastidio, alcune malattie più serie possono crearti problemi sull’aereo:

  • Gravidanza: le donne in dolce attesa possono volare senza alcuna restrizione finché non sono davvero vicine al termine. Dopo la trentaseiesima settimana sarebbe consigliabile non prendere aerei. Ciò per salvaguardare la madre dalla possibilità di entrare in travaglio durante il volo, quando l’aiuto medico sarebbe assai limitato. Verifica comunque le politiche delle singole compagnie aeree. La British Airways, ad esempio, non ammette in volo donne che hanno superato la trentaseiesima settimana oppure la trentaduesima nel caso di donne incinte di due o più gemelli.

    Una determinata compagnia aerea potrebbe richiedere una certificazione del medico nel caso in cui si desideri volare oltre un certo momento della gravidanza: il dottore potrebbe dichiarare che non ci sono complicazioni e che puoi volare anche nelle tue condizioni.

  • Ricovero: se sei stato ricoverato in ospedale di recente, potresti avere bisogno di un periodo di tempo variabile tra due giorni ad alcune settimane prima di poter volare. La durata di questo periodo di tempo dipende dalla serietà delle tue condizioni di salute e dalla motivazione del ricovero. Per esempio, pazienti che hanno subito interventi al petto, non dovrebbero volare per almeno dieci giorni dopo il ricovero. Al contrario, i pazienti sottoposti a trattamenti laser agli occhi sono invitati a restare a terra soltanto nelle 24 ore successive all’intervento, secondo le autorità di Aviazione Civile.
  • Malattie contagiose: i passeggeri affetti da varicella non dovrebbero imbarcarsi su un aereo, poiché la malattia è facilmente contagiosa.

    Altre malattie incluse tra quelle contagiose sono la meningite, la tubercolosi, l’epatite e la malaria. Se ti trovi in una di queste condizioni di salute, è consigliabile effettuare dei controlli per verificare che la tua malattia non sia più contagiosa.

  • Altre malattie: l’Aerospace Medical Association raccomanda che le persone affette da grave sinusite, ampi polipi nasali, infezioni del tratto respiratorio evitino di viaggiare in aereo. Durante il volo infatti, il passaggio nasale ostruito può impedire al tuo corpo di adeguarsi alla pressione dell’aria e ciò potrebbe causare dolore, mal di testa, epistassi. Per le stesse ragioni è sconsigliabile imbarcarsi anche ai passeggeri con polmonite o infezioni del tratto auricolare.
© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Terme di RaianoWeekend Terme di Raiano AbruzzoRaiano Terme è un borgo abruzzese nato in epoca medievale e distante dal capoluogo (l’Aquila) una cinquantina di km. La ...