Notizie.it logo

Ricetta Salzburger Nockerl di Salisburgo

Ricetta Salzburger Nockerl di Salisburgo

Questo leggero e soffice dessert ricorda ai salisburghesi le montagne innevate ma si tratta di una vera e propria gioia per il palato. La leggenda dice che il famoso principe arcivescovo di Raitenau amò la sua compagna Salome proprio per la sua squisita Salzburger Nockerl.

Ingredienti:

150 ml di latte
1/2 baccello di vaniglia
succo di limone fresco
7 chiare d’uovo, fresche
un pizzico di sale
80 g. di zucchero
4 rossi d’uovo
una scorza di limone
10 g. di zucchero vanigliato
2 cucchiai di farina
1 cucchiaio di amido di mais (Maizena)
zucchero a velo da cospargere
burro
Preparazione:

Riscaldate il latte con il baccello di vaniglia tagliato e il succo di limone. Rimuovete dal fornello e
lasciate riposare. Togliete il baccello. Imburrate una teglia da forno ovale e immergetevi abbastanza latte
di vaniglia per ricoprire la superficie.

Con un mixer, amalgamate gli albumi freschi con un pugno di sale e un terzo dello zucchero sino a quando non
si crea un composto solido.

Aggiungete gradatamente il resto dello zucchero e continuate a sbattere sino a quando
il composto non diverrà spesso e cremoso.

Preriscaldate il forno a 220°. Aggiungete i rossi d’uovo, la scorza di limone, lo zucchero vanigliato, la farina e l’amido
all’impasto di albumi e sbattete tre o quattro volte con un frustino (la massa non deve diventare omogenea). Fate quattro nockerl a forma di piramide e disponeteli vicino l’uno all’altro nel vassoio. Cuocete per 10-12 minuti sino a quando il composto diventa di un colore leggermente dorato.

Spolverate con zucchero a velo e servite velocemente in modo che il nockerl non cada.
Consigli:

Per avere un aroma fruttato, cuocete in un letto di mirtilli.

Per assicurarsi che tutto il grasso residuo sia stato rimosso dalla ciotola delle uova, sfregatelo semplicemente
con succo di limone.

Guten Appetit!

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Terme di RaianoWeekend Terme di Raiano AbruzzoRaiano Terme è un borgo abruzzese nato in epoca medievale e distante dal capoluogo (l’Aquila) una cinquantina di km. La ...