Notizie.it logo

Sagra della castagna di Roccamonfina 2019, tutte le info

sagra della castagna 2019 a Roccamonfina

La sagra della castagna di Roccamonfina 2019 emoziona cittadini e visitatori, un'atmosfera calda e fiabesca, alla scoperta dei valori tradizionali.

L’autunno porta con sè prelibatezze e colori caldi, un’atmosfera fiabesca e magica. Caldarroste, tartufi, funghi, polenta e molto altro. Uno degli eventi imperdibili della stagione è la sagra della castagna di Roccamonfina 2019.

Sagra della castagna di Roccamonfina 2019

La sagra della castagna e del fungo porcino di Roccamonfina, sarà celebrata come sempre, nel mese di ottobre, in tutti i fine settimana. L’evento avrà inizio da giorno 5 ottobre 2019, in quanto animerà i weekend della città di Caserta.

E’ possibile partecipare nelle seguenti date, i cui giorni capitano di sabato e domenica, il 5 e 6, il 12 e 13, il 19 e 20 e il 26 e 27 ottobre 2019.

Conosciuta su tutto il territorio nazionale, la sagra della castagna, ormai famosa, offre l’occasione alla gente, di potersi divertire. Inoltre, durante l’evento è possibile gustare dei prodotti tipici del posto, tra l’altro i locali presenti preparano piatti deliziosi, i quali possono essere consumati in questo giorno festoso.

Gli stand infine realizzano delle specialità di eccellenza, tanto da invitare la gente ad assaporarle.

Il 2019 è l’anno che vede protagonista la 43° edizione della sagra della castagna e dei funghi porcini. I prodotti migliori del territorio sono in assoluto i funghi, le castagne e non solo. L’avvenimento, potrà essere vissuto in prima persona, nella Piazza Nicola Amore, dove si terrà una delle feste più importanti di questo mese. La Pro Loco di Roccamonfina permette ogni anno di poter realizzare l’evento, ogni anno.

Gli stand iniziano a posizionarsi nella città Casertana nella prima mattinata, più precisamente intorno alle ore 10.00 fino alle 24.00 il sabato e dalle 9.30 alle 24.00 la domenica.

roccamonfina castagne

Maxi padella da Guinness

Le castagne, per essere arrostite, hanno bisogno di una padella gigante, ovvero del Vrollaro. Quest’ultima risulta essere il più grande mezzo per effettuare l’arrosto, data la sua notevole dimensione, è entrata a far parte del Guinnes World Records, l’anno scorso. La mega padella, in termini di statistiche, ha superato un oggetto, che è stato per anni al primo posto in classifica in Portogallo. La più famosa sagra autunnale ormai, è talmente popolare, che quest’anno vedrà l’arrivo anche di mezzi televisivi importanti, come Sky Atlantic, la JMC e la NHK, queste ultime fanno parte della tv giapponese. I wekeend saranno animati e divertenti, tante saranno le esibizioni folkloristiche, in grado di divertire grandi e piccini.

Gli eventi musicali non mancheranno di certo, in quanto la musica, permetterà di trascorrere dei momenti indimenticabili. I bambini saranno attirati da vari teatrini di marionette e altri tipi di esibizioni. Tutti coloro che invece amano la natura, possono passare il loro tempo nei boschi, che consentono di fare delle lunghe passeggiate, piacevoli e rilassanti.

Il vulcano risulta essere tra le opzioni da tenere in seria considerazione, in quanto regala delle sensazioni da brivido ed eccitanti.

Ovviamente il gigante lavico risulta essere accessibile, soltanto se spento, e la distanza massima è di 1006 metri di quota. Tra i prodotti principali della sagra ci sono i fughi e le castagne, questi ultimi, infatti, possono essere raccolti dai visitatori.

La tradizione vuole che, durante le ore di pranzo, è doveroso fermarsi un attimo, per poter mangiare e bere. Tra le varie portate, vi è l’occasione di assaggiare i prodotti freschi del territorio, tipici della cucina Casertana. Tra le tante novità del posto, ad esempio, spicca la pasta e fagioli con le castagne, queste infatti rendono il piatto, decisamente unico ed originale. Per partecipare all’evento, non bisogna pagare nulla, in quanto è completamente gratuiti ed accessibile a tutti.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche