Notizie.it logo

Santorini spiagge bianche, dove trovarle?

santorini spiagge bianche

Santorini, la spiaggia bianca che conquista.

L’isola di Santorini, dalla curiosa forma a ferro di cavallo che la contraddistingue, ha origini vulcaniche, con una caldera ubicata perfettamente al centro. Tra le cose più belle assolutamente da visitare in caso ci si trovasse in vacanza a Santorini, ci sono sicuramente le spiagge, splendide, tutte diverse tra loro, fattore questo che le rende uniche. Alcune spiagge sono rosse, altre nere ed altre ancora bianche, per via dei sassi. In questa breve guida ci concentreremo però sulle spiagge bianche di Santorini, e dove trovarle. Per essere più precisi, parleremo al singolare, perché l’unica spiaggia davvero bianca, è la White Beach.

Santorini spiagge bianche: White Beach

Non è difficile immaginare perché questa spiaggia di Santorini si chiami così. Situata vicino alla Red Beach, nella parte meridionale dell’isola, questa graziosissima spiaggetta è “circondata” di stupende scogliere bianche.

Per raggiungere questo piccolo angolo di paradiso, sarà sufficiente salire a bordo di una delle numerose imbarcazioni che fanno spola tra la Red Beach e la White Beach.

A dire il vero, esiste anche una seconda possibilità per raggiungere la spiaggia, dedicata ai più temerari, ed è quella di incamminarsi lungo il sentiero di montagna, piuttosto impervio. Con questo presupposto però, è facile intuire come si stia parlando di un tratto di sabbia non adatto ai bambini. La spiaggia, nonostante le difficoltà per raggiungerla, è attrezzata ed è davvero spettacolare, ed ha il vantaggio di non essere, ovviamente, particolarmente affollata. Poco godibile però il mare, spesso mosso.

Le altre spiagge

Dal momento che in merito a Santorini, stiamo parlando di un’isola vulcanica, non è difficile immaginare come il colore predominante delle spiagge non sia di certo il bianco.

Sempre nei pressi della White Beach ci sono altri piccoli anfratti comunque bianchi, ma proprio per le loro modestissime dimensioni, chiamarle spiagge è azzardato.

Una di quelle spiagge che meritano sicuramente una giornata della vacanza, è la Red Beach, che come detto precedentemente, può essere utilizzata anche come luogo strategico per raggiungere la bianca. Il rosso di questa striscia di sabbia, è il colore predominante, ed è considerato a tutti gli effetti uno spettacolo della natura, famoso in tutto il mondo. le colline rosse ripide, unite alle enormi rocce rosse vulcaniche che spuntano dall’acqua, contribuiscono a rendere lo spettacolo del mare blu ancora più indimenticabile.

La Red Beach è parzialmente organizzata, con alcuni ombrelloni e lettini bianchi (almeno questi!) e non ci sono punti di ristoro.

Lungo il percorso in barca verso la spiaggia bianca, ci si può imbattere in alcune grotte, spettacolo della natura, dove gli amanti dello snorkeling non rimarranno sicuramente delusi.

Tra le spiagge ben organizzare di Santorini invece è giusto menzionare quella di Perissa. In questo luogo decisamente turistico, sarà possibile praticare molti sport acquatici, dal windsurf allo sci d’acqua, banana boat e canoa. La sabbia della spiaggia è di colore nero, e l’acqua è piuttosto profonda sin dalla riva. Essendo uno degli angoli, come anticipato, più turistici dell’isola, la zona è quindi ricca di attività commerciali di ogni tipo.

Un piccolo consiglio: oltre che per le spiagge, bianche, nere e rosse, Santorini è famosa per i suoi romantici tramonti. Questi spettacoli della natura, hanno reso l’isola famosa in tutto il mondo, e non è difficile capire perché era considerata la dimora degli Dei.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche