Siem Reap: i templi da visitare in questo centro spirituale

Siem Reap, un gioiello cambogiano tutto da scoprire, a partire dai suoi templi.

Non c’è dubbio che Siem Reap sia una sorta di centro spirituale. Estendendosi per 400 chilometri quadrati, il Parco Archeologico di Angkor ospita centinaia di templi, tra cui i popolari Angkor Wat, Bayon e Ta Prohm. Oltre a questo trio da non perdere, una manciata di templi meno conosciuti ma altrettanto belli portano i viaggiatori fuori dai sentieri battuti – e lontano dalle orde di turisti.

Ecco cinque dei migliori.

Siem Reap: templi da visitare

Angkor era la capitale storica dell’imponente impero Khmer. Situato all’interno della città di Siem Reap, è diventato un luogo epico da esplorare. Pieno di architettura incredibile, cultura Khmer e, naturalmente, bellissimi templi.

Angkor Wat

Nel cuore del Parco Archeologico di Angkor si trova il glorioso Angkor Wat. Senza dubbio uno dei templi più spettacolari della Cambogia, e l‘attrazione più popolare del paese, Angkor Wat è tra i più grandi monumenti religiosi del mondo ed è un luogo popolare per vedere l’alba.

Con un’estensione di 162,2 ettari, fu costruito nel XII secolo come tempio indù, ma in seguito fu trasformato in un luogo di culto per i buddisti. Tuttavia, se pensate di avere le intricate incisioni in bassorilievo tutte per voi, ripensateci, perché i turisti inondano il complesso a tutte le ore del giorno. Vale comunque la pena di lottare contro la folla, soprattutto per le viste spettacolari quando si sale in cima alle torri centrali.

Bayon

Un altro tempio molto amato sul percorso turistico, Bayon è meglio conosciuto per gli enormi volti scolpiti nelle torri di pietra. Anche se piccolo in confronto ad Angkor Wat, questo edificio sacro è molto più condensato. Fu costruito tra la fine del XII e l’inizio del XIII secolo come tempio di stato ufficiale del re Jayavarman VII. Da allora sono stati fatti enormi lavori di restauro.

Ta Prohm

Un altro dei preferiti dai visitatori, Ta Prohm è stato portato alla ribalta quando Angelina Jolie è stata filmata tra le drammatiche pareti devastate dalle radici per Lara Croft: Tomb Raider. Uno dei templi più antichi di Angkor, Ta Prohm è considerato il primo costruito interamente in pietra arenaria e presenta una piramide a cinque livelli con ripide scale su ogni lato. Con molte delle rovine consumate dalle radici di alberi torreggianti, questo tempio è di gran lunga uno dei più magnifici.

Banteay Srei

Per sfuggire alla folla impazzita, Banteay Srei vale il viaggio. Il sito si trova a 35 chilometri da Siem Reap, e il viaggio porta i visitatori attraverso una campagna mozzafiato, oltre a bambini che urlano “ciao” dalle loro biciclette, contadini che lavorano i campi e donne che fanno il bucato nei ruscelli. Vantando edifici intricatamente scolpiti in morbida pietra arenaria rosa, questo tempio in miniatura potrebbe essere uscito direttamente da una favola.

Banteay Kdei

Conosciuto come la “cittadella delle celle dei monaci“, questo tempio buddista risale alla metà del 12° e all’inizio del 13° secolo. Banteay Kdei è simile a Ta Prohm nel design, ma è più piccolo, più facile da navigare e meno affollato.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Bali: tutte le cose che devi sapere prima di partire

Bali: i 5 templi da visitare durante un viaggio qui

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media