Notizie.it logo

Tour luoghi Giacomo Leopardi a Recanati

Tour luoghi Giacomo Leopardi a Recanati

Leopardi è nato in una famiglia aristocratica e cresciuto nella città isolata di Recanati Marche. Suo padre Monaldo Leopardi era un uomo di buon cuore, anche se debole e afflitto da un problema di gioco, sua madre era una autoritaria ossessionata dal ricostruire le fortune della famiglia che erano stati distrutte dal gioco d’azzardo di Monaldo. Nonostante la disciplina rigorosa impostoa al giovane Giacomo, il giovane ha trascorso un tempo idilliaco qui a giocare nei giardini con il suo fratello minore Carlo Orazio e sua sorella Paolina, che ricorda con affetto nel suo poema Le Ricordanze.

Palazzo Leopardi

Il luogo di nascita del poeta, il Palazzo Leopardi, si trova nel quartiere di Monte Morello, ed è oggi un museo e monumento dedicato all’opera di Leopardi e il Centro Mondiale della Poesia.

Il palazzo si affaccia su una terrazza che ha preso il nome da ‘Il sabato Nel Villaggio’ una delle più famose poesie di Giacomo, e mentre l’architettura della residenza non trasudano impressionante grandiosità, si tratta di un edificio di rara bellezza semplicistica ed eleganza. L’ultimo grande restauro ha avuto luogo nel 18 ° secolo dall’architetto Carlo Orazio Leopardi, prozio del poeta.

La Biblioteca di Palazzo Leopardi

Di tutti i posti dove hanno influenzato giovane Giacomo la biblioteca si trova nel Palazzo Leopardi è il più significativo. Giacomo ha iniziato la sua formazione sotto la guida di due sacerdoti. E ‘stato nella libreria che Giacomo ha trascorso i suoi anni formativi in una febbre di apprendimento e attraverso i suoi studi’ folli e più disperati “.

Oggi la biblioteca serve come un museo sacro e il monumento a Giacomo, gli scaffali sono pieni di oltre 20.000 volumi.

Il Colle dell’Infinito

‘Il colle dell’Infinito’, dove una giovane Giacomo andò a passeggio si accede direttamente dal giardino del palazzo, servito come ispirazione per idillio poetico con lo stesso nome.

“Sempre caro mi fu quest’ermo colle,

e this Siepe, Che da tanta Parte

dell’Ultimo orizzonte il guardo esclude. ”

Piazzuola Sabato del Villaggio – Casa di Silvia

La piazza di fronte al palazzo, è delimitata a nord dalla Chiesa di Santa Maria di Montemorello, costruita nel XVI secolo per ordine del Pierniccolò Leopardi; Qui è conservato l’atto battesimale del poeta. Ad est si trova la cosiddetta “casa di Silvia”, un lungo edificio, in parte abitato dalla famiglia di Teresa Fattorini, che morì giovane, è stata immortalata da Giacomo nella poesia “A silvia “.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche