Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

Che cosa vedere a Casablanca in due giorni

Che cosa vedere a Casablanca in due giorni

Casablanca è considerata la capitale economica del Marocco, perché è il cuore del business marocchino. E ‘anche la base navale primaria per la Royal Navy marocchino. Casablanca è la sede di impianti industriali principali per aziende internazionali con sede in Marocco. Statistiche industriali mostrano Casablanca mantiene la sua posizione storica come la principale zona industriale del paese.

L’area che è oggi Casablanca è stata regolata dai berberi nel 7 ° secolo. Un piccolo regno indipendente, nella zona poi denominata Anfa, sorto nella zona intorno a quel tempo in risposta al dominio arabo musulmano, e continuò fino a quando non fu conquistata dagli Almoravidi nel 1068. In origine sul modello Marsiglia in cui il francese è atterrato Casa nel 1907, Casablanca è la più europea delle città del Marocco ed è conosciuta come una grande metropoli dove modernità e tradizione convivono.

Casablanca è anche uno dei pochi musei ebraici nel mondo musulmano. Il Museum of Moroccan Judaism di Casablanca è un museo di storia e di etnografia, creato dalla Comunità Ebraica di Casablanca nel 1997 con il sostegno della Fondazione di ebraico-marocchina Beni Culturali.

Esso utilizza gli standard di classe mondiale di conservazione per le sue collezioni nazionali e internazionali. Il Museo, che si estende su una superficie di 700 metri quadrati, è il primo del suo genere nel mondo arabo. Si compone di una grande sala polivalente, utilizzato per mostre di pittura, fotografia e scultura; altre tre stanze, con finestre contenenti mostre sulla vita religiosa e della famiglia (lampade ad olio, Torahs, lampade Chanukah, abbigliamento, contratti di matrimonio (Ketubot) Torah copre …) e mostre sulla vita lavorativa, di due sale che espongono sinagoghe marocchino; una raccolta documenti, una videoteca e una biblioteca di foto. Il Museo offre visite guidate, sponsorizza seminari e conferenze sulla storia e la cultura ebraico-marocchina, e organizza presentazioni di video e diapositive.

© Riproduzione riservata
Leggi anche