Visita all’Altopiano di Campitello di Sepino

Tutte le informazioni per visitare l'Altopiano di Campitello di Sepino e i suoi splendidi paesaggi incontaminati.

Nel cuore del Molise, l’Altopiano di Campitello di Sepino regala panorami incontaminati di natura rigogliosa e scorci spettacolari. Un luogo affascinante che offre al visitatore l’opportunità di vivere splendide emozioni a contatto con l’ambiente.

Altopiano di Campitello di Sepino

La località di Campitello di Sepino è una destinazione molto rinomata per gite fuori porta o qualche settimana di campeggio. La montagna di Sepino, verde ed incontaminata, regala suggestivi paesaggi e fresche distese dove i campeggiatori si affollano soprattutto durante il periodo estivo.

Nella montagna, a rendere ancora più affascinante il paesaggio, sono le numerosi sorgenti che portano sollievo sia a coloro che si recano in quei luoghi per lavoro sia a quelli che vi trascorrono un periodo di vacanza.

Anche definito un rifugio dell’anima, l’Altopiano di Campitello è il posto ideale per ritrovare la serenità e trascorrere piacevoli giornate in pieno relax. La quota di altitudine è compresa fra i 1320 e i 1360 metri sopra il livello del mare e la località è accessibile sia dal versante di Sepino e sia da quello di Pietraroia e Morcone, in provincia di Benevento.

Ma vediamo quali sono i luoghi più belli da scoprire e tutte le informazioni per visitare questo meraviglioso altopiano del Molise.

Sepino

Tracce storiche

Il paese di Sepino, sulle pendici del Matese, è segnato dal tratturo Pescasseroli-Candela, lungo il quale si trova l’antico municipium romano di Saepinum. Visitando quest’area archeologica si possono vedere i luoghi più tipici di una cittadina romana: il teatro, il foro, la basilica, le terme, la cinta muraria con le porte di accesso.

Tra le rovine romane è possibile visitare i resti di un’altra città ancora più antica, Saipins, risalente al periodo sannitico.

Nella vicina località di Terravecchia, invece, si possono vedere i resti di mura megalitiche di difesa e delle antiche porte di accesso, tra cui la suggestiva “Postierla del Matese”.

Infine, poco distante si incontra il paese con il borgo medievale cinto da mura e, al centro, la chiesa di Santa Cristina, con un colonnato in pietra molto elegante e singolare.

Matese

Percorso naturalistico

Tra i numerosi itinerari da poter seguire per scoprire le meraviglie nascoste nell’Altopiano, vi è anche un percorso naturalistico. Questo collega Sepino alle Terme Tre Fontane. Numerosi sono i percorsi naturalistici con segnaletica per chi vuole fare una salutare passeggiata, trekking, percorsi a cavallo lungo il tratto. Durante l’anno è anche possibile partecipare alle passeggiate – escursioni che vengono organizzate dal gruppo locale CAI e da singoli cittadini.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parco nazionale dei Vulcani delle Hawaii: i luoghi più suggestivi

Cripta del Duomo di Lecce: storia e caratteristiche

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.