Notizie.it logo

Ayutthaya cosa vedere in un giorno, tutte le info

ayutthaya cosa vedere in un giorno

Monasteri, parchi e templi: un viaggio di relax e riflessione nel cuore di Ayutthaya.

La Thailandia, con le sue numerose tradizioni antiche, è un luogo del nostro pianeta estremamente affascinante e misterioso. La magia del misticismo che lo pervade in ogni angolo, i tempi antichi, le usanze legate alla religione del buddhismo: impossibile resistere ad un richiamo così forte, che ci spinge all’esplorazione e alla riscoperta dell’avventura.

Se si decide di recarsi in visita a questo straordinario paese, non si può non soggiornare nella caratteristica città di Ayutthaya, nella Thailandia centrale. Questo luogo così ricco di storia ha davvero tanto da insegnare a tutti gli esploratori che, sentendosi come Indiana Jones in qualche regno perduto, decideranno di aprirsi a lei e alla sua magia conservata intatta nei secoli.
Ecco cosa vedere in un giorno ad Ayutthaya!

Ayutthaya cosa vedere in un giorno, mattina

L’attrazione per cui questa città è famosa nel mondo è proprio il suo imponente Parco Storico.

Al suo interno sono concentrati tantissimi tempi antichi. Può essere molto comodo e divertente visitarlo a bordo di una bicicletta, che può essere noleggiata sul posto per una cifra davvero irrisoria.

Assolutamente immancabile una visita al Monastero della Grande Reliquia – in lingua thailandese, Wat Maha That -. Questo è uno dei tempi più famosi di Ayutthaya, in quanto conserva al suo interno la Head of Sandstone Buddha, una scultura in pietra raffigurante il volto di Buddha incastonata tra le radici di un albero.

Questa reliquia venne ritrovata, insieme a molte altre di grande valore, solo nel 1956, in seguito ad un’opera di scavi nella zona del tempio ad opera del Dipartimento delle Belle Arti Thailandese. in seguito, assolutamente da visitare Wat Phanan, un tempio famoso per la statua di Buddha presenta al suo interno.

Questa statua imponente accoglie i suoi visitatori seduto e in posizione rilassata, ma è davvero incredibile: 19 metri d’oro puro, che lasceranno chiunque la osservi a bocca aperta.

Per concludere la mattinata, una visita al museo Chao sam Phraya farà la gioia di tutti gli appassionati di questa affascinante cultura: racchiude al suo interno numerosissimi reperti storici, tra i quali gli ornamenti che il nuovo sovrano riceveva durante la cerimonia di incoronazione, come la Spada della Vittoria e lo Scettro.

Pomeriggio e serata

Se lo stomaco brontola e l’ora di pranzo è giunta, è arrivato il momento esatto per assaggiare la particolare cucina locale thailandese.

Il ristorante Ayutthaya Heritage farà al caso vostro, dato che potrete gustare un ottimo pasto locale ad una cifra molto economica. Ma bisogna fare in fretta, non c’è tempo da perdere! sono così tanti i fantastici tempi da visitare e il tempo così poco!

Una volta rifocillati e a stomaco pieno, sarà giunto il momento di visitare il tempio più importante dell’antica capitale, il Wat Phra Si Sanphet, che un tempo era destinato al solo utilizzo da parte del sovrano e della famiglia reale.

Questo imponente complesso di edifici, orientato verso il Sol nascente, è composto da tre Chedi, da una Cappella Reale, da un santuario e altre strutture minori. Da qui si può visitare facilmente il Wat Na Phra Nem, letteralmente il Monastero della Pira Funeraria, che un tempo aveva la funzione di crematorio reale.

Per concludere il pomeriggio, una visita a Wat Phra Phanan Choeng non può mancare.

Un’antica leggenda locale racconta che la principessa cinese Soi Dok Mak, promessa sposa del sovrano thai, si sentì così umiliata dall’uomo che non la accolse in città una volta arrivata che decise di togliersi la vita.

Questo complesso venne creato, così, proprio nel luogo in cui il suo corpo venne cremato.

I tempi non sono visitabile dopo le 18:30, ma una passeggiata a piedi nei loro dintorni sarà davvero un regalo prezioso che ogni viaggiatore potrà concedersi. Osservare i tempi illuminati sarà senz’altro un’esperienza magica, che lascerà nell’anima di ogni visitatore il desiderio di tornare nuovamente a godere della magia che questo luogo conserva nell’aria.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche