Castello medievale di Brolio, in Toscana: visita alla dimora storica

Storia e informazioni sulla visita al meraviglioso castello medievale di Brolio, in Toscana, nella valle del Chianti.

In Toscana, nella valle del Chianti si erge maestoso il castello medievale di Brolio, proprietà della famiglia Ricasoli. Una struttura storica, ricca di tradizione, aperta alle visite.

Castello di Brolio, Toscana

L’imponente castello è situato in località Brolio, nel comune di Gaiole in Chianti, in provincia di Siena.

La fortezza si trova sul dorso di un poggio che si stacca da uno sprone occidentale dei monti del Chianti alto fra Monte Fienali e Monte Luco Berardenga, fiancheggiato dai torrenti Malena e Dudda tributari dell’Arbia.

Questo suggestivo castello domina le vallate da oltre 10 secoli, e dal 1141 appartiene all’importante famiglia toscana dei Ricasoli, la più antica tra tutte le famiglie che costituirono l’aristocrazia fiorentina.

La struttura, ricca di storia, è aperta al pubblico per ripercorrere la storia della potenza della famiglia.

Inoltre, incluso nella visita ci sono i meravigliosi giardini all’italiana oltre alla Collezione Ricasoli.

Vediamo, quindi, quali sono tutte le informazioni per la visita e la storia dell’importante castello toscano.

Brolio

La storia

Le prime pietre dell’imponente castello risalgono al periodo dell’Alto Medioevo, intorno al 1141. A quel tempo, infatti, questa terra entrò in possesso della famiglia Ricasoli.

Nel corso degli anni la struttura ha subito assalti e distruzioni in numerose battaglie storiche. A partire dai quattrocenteschi attacchi aragonesi e spagnoli alle dispute seicentesche, sino ai bombardamenti aerei e d’artiglieria della Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia, grazie alle ottime opere di ricostruzione e di modifica, il castello si erge ancora dopo secoli sulle vallate.

All’interno si possono ancora distinguere i diversi stili architettonici e le epoche passate, dai bastioni fortificati in stile Medievale, agli inserimenti del Romanico e del Neogotico, sino alle specificità dell’Ottocento toscano.

Ancora oggi il Castello di Brolio troneggia al centro dei terreni dell’azienda Ricasoli, la più estesa della zona del Chianti Classico. Sono 1.200 gli ettari totali, di cui 240 di vigneto e 26 coltivati a ulivo, nel comune di Gaiole in Chianti.

ricasoli

La visita

Il castello è aperto alle visite dal 29 maggio al 6 ottobre 2020 da lunedì a venerdì 10:00-18:00 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 19. La biglietteria è aperta fino un’ora prima della chiusura. Per la Collezione Ricasoli la visita è disponibile solo il sabato e la domenica con posti limitati.

Invece, dal 7 al 24 ottobre 2020 il castello è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, mentre la Collezione è chiusa il lunedì.

Infine, dal 25 ottobre all’8 dicembre 2020 il castello è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 17, con chiusura settimanale della Collezione Ricasole di lunedì.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Grotta di Eolo della Reggia di Caserta: un tesoro riscoperto

Calabria, Aspromonte: paesi da visitare assolutamente

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.