Notizie.it logo

Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Cinque borghi della Calabria da visitare in autunno

Calabria, una splendida regione da visitare in autunno, alla scoperta dei suoi magnifici borghi.

Alcuni suggerimenti per un viaggio autunnale per i borghi della Calabria, ad ammirare centri storici e bellezze architettoniche.

La Calabria è una regione antica, che ha visto la presenza di tante popolazioni e che hanno lasciato testimonianze attraverso i suoi borghi e centri storici. Visitare questa terra permette di scoprire le storie, le tradizioni e le sue bellezze sia naturali che architettoniche, che ne fanno tra le regioni più belle ed apprezzate dai turisti italiani ed europei. Ecco tra i borghi più suggestivi della Calabria.

Fiumefreddo Bruzio (CS): in questo paesino di antichissima origine, spicca la bellezza sia del suo centro storico che termina con una suggestiva terrazza sul mare sia dei ruderi del castello della Valle, risalente agli inizi del XIII° secolo. Meritano una visita anche la seicentesca chiesa di S.Maria ad Adnexis e l’abbazia di Fortelaurato del XII° secolo;

Altomonte (CS): borgo di origine medievale, permette di ammirare ai propri visitatori diverse bellezze architettoniche: la splendida chiesa di S.Maria della Consolazione, eretta nel XIV° secolo in stile architettonico angioino, e il castello di origine normanna;

Morano Calabro (CS): risalente all’epoca romana, questa cittadina vede la presenza dei ruderi di un bellissimo castello Normanno-Svevo, di epoca medievale, e di pregevoli edifici religiosi, tra cui il monastero di S.Bernardino da Siena in stile gotico del XV° secolo e la barocca Collegiata di S.Maria Maddalena;

Santa Severina (KR): suggestivo paesino dove è possibile ammirare un magnifico castello normanno, risalente al XI° secolo, e splendide opere architettoniche religiose quali la cattedrale eretta nel XIII° secolo e il battistero, del VIII°-IX° secolo, di origine bizantina.

Da visitare anche il quartiere “ebraico” della Iudea, che ospitò diversi ebrei durante il XVI° secolo;

Bova (RC): già conosciuto al tempo dell’antica Grecia, questo borgo è rimasto nel corso dei secoli punto di riferimento della Calabria “greca”, con tradizioni artigianali e linguistiche ancora presenti. Suggestivi il centro storico a gradinata, i ruderi del castello di origine normanna e la cattedrale medievale.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche