Notizie.it logo

Cipro cosa vedere in una settimana: tutte le idee

cipro cosa vedere in una settimana

Cipro, la perfetta meta turistica.

Cosa vedere a Cipro in una settimana? Sette giorni è un lasso di tempo sufficiente per scoprire quella che è in assoluto una delle isole più belle del Mediterraneo: parliamo di Cipro, un piccolo paradiso nel bel mezzo del mare che ha tantissimo da offrire in termini di archeologia, natura, divertimento, arte, cultura e tradizione. Uno di quei luoghi che andrebbero visitati almeno una volta nella vita, non fosse altro per cogliere l’essenza e respirare l’atmosfera per certi versi ancora incontaminata di questa atipica Repubblica del Medio Oriente. Qualora si fosse in cerca di idee per stilare un elenco delle cose da vedere a Cipro in una settimana, è bene tenere in considerazione il fatto che Cipro è politicamente divisa in due zone: la parte Sud è quella più turistica, mentre quella Nord, di competenza della Turchia, è molto più selvaggia e meno sviluppata.

Entrambe meritano di essere visitate, ma ciascuna per ragioni diverse.

Cipro cosa vedere in una settimana

Nicosia e Famagosta

Per iniziare in bellezza la settimana a Cipro sarebbe il caso di fare subito tappa a Nicosia, la capitale. Si trova nell’entroterra, eccezion fatta per un brevissimo tratto che si affaccia direttamente sul mare.

Ricca com’è di moschee e di musei, ma anche di strade interamente dedicate allo shopping e di edifici storici che raccontano un po’ il passato dell’isola, dedicarle una giornata intera è il minimo che si possa fare.

Vale lo stesso discorso per le altre città della Repubblica Cipriota, ovvero Pafos, Famagosta, Larnaka e Limassol, tutte affacciate sul mare e capaci di stregare i turisti tra vicoli a picco sul blu e scorci da sogno.

A Famagosta consigliamo di visitare la cappella di St Nicholas e le spiagge della Fig Tree Bay, una delle baie più belle d’Europa.

Il resto della giornata dedicata a Famagosta lo si potrebbe poi trascorrere al Parco nazionale di Capo Greko, tra scogliere che si rincorrono e grotte spettacolari.

Ad un tiro di schioppo c’è la spiaggia di Aya Napa, la capitale cipriota della movida più sfrenata.

Pafos, Larnaca e Limassol

Il terzo giorno della settimana si potrebbe fare rotta su Pafos, il luogo in cui secondo la leggende ebbe i natali la bella Afrodite. Le meraviglie archeologiche di questa città attirano ogni anno turisti provenienti da ogni dove, ma val bene una visita anche la località dei bagni di Afrodite, dove pare che la dea della bellezza si incontrasse con il suo amato.

Imperdibile a Pafos è infine il castello medievale, mentre gli amanti del trekking apprezzeranno le gole di Avakas.
Quanto a Larnaca, a renderla così famosa è il fatto che sia la meta ideale per gli appassionati del birdwatching: i fenicotteri rosa che stazionano attorno al lago salato sono, per ovvie ragioni, un’attrazione irresistibile.

Limassol è invece un centro vivace e dinamico sia dal punto di vista culturale che a livello di movida.

A 35 km dalla città ci sono le montagne Troodos, meta ideale per i turisti che amano perdersi tra le meraviglie della natura e osservare il mondo da una posizione privilegiata.

Le spiagge più belle

Gli ultimi due giorni di questa strepitosa vacanza a Cipro, all’insegna delle tradizioni e della natura, non possono che essere dedicati alla risorsa principale dell’isola, cioè le spiagge. Sebbene le più note siano quelle di Aya Napa e Nissi Beach, la costa pullula letteralmente di veri e propri paradisi sabbiosi e paesaggi da cartolina.

Impossibile non citare Konnos Bay, Lara Beach, Golden Beach, Nissi Beach, Paramali Beach, Yiannakis Beach e Makronissos Beach, luoghi incantati e incontaminati che non hanno assolutamente niente da invidiare alle ben più blasonate spiagge tropicali che si trovano all’altro capo del mondo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche