Come evitare spese bancarie quando si viaggia?

C’è un male che molti viaggiatori non prendono in considerazione quando si prepara un viaggio o un tour mondiale, queste sono le spese bancarie.

Ho pubblicato un nuovo articolo dove vi dico come eliminare tutte le spese bancarie durante un viaggio, si tratta di una tecnica che uso da un po’ di tempo ed ora vi spiego come fare.

Quali sono le spese bancarie

La Banca addebita commissioni quando trasferire denaro all’estero. Queste spese possono variare da pochi euro e possono triplicare. Sono in generale da 3 a 12 euro con una Commissione variabile in percentuale sulla somma prelevata a seconda dei paesi e delle banche. Per riassumere in un esempio, quando si prelevano 50 euro, la banca farà questa considerazione: 50 euro + 4 euro + 3% per un totale di di 54,5 euro.

Advertisements

Capirai che, se sottovalutiamo questi costi, le commissioni bancarie possono accumularsi rapidamente e così massacrare il bilancio del viaggiatore.
Ecco alcuni consigli che mi hanno aiutato a evitare spese bancarie inutili e così di viaggiare più a ungo con lo stesso budget.

Per viaggiare nell’Unione europea

Se la tua banca si trova in Italia, sapere che tutti i prelievi e gli acquisti effettuati nei paesi dell’area dell’Euro sono gratis o sostenere le stesse commissioni applicate in Italia.

I pacchetti e le opzioni bancarie internazionali

Quando partiamo per un lungo viaggio, il primo istinto è quello di contattare la sua propria banca. Ci sono infatti dei pacchetti che consentono di eliminare le spese bancarie all’estero: ad esempio, per 3 euro al mese, alcuni istituti bancari, consentono di farvi utilizzare la vostra carta di credito all’estero in modo illimitato senza avere commissioni aggiuntive. Fantastico, vero?
Esistono accordi internazionali tra gruppi bancari che consentono di ridurranno i costi generali per i propri clienti.

Vi suggerisco di informarvi sul sito della vostra banca per verificare quali sono i partner internazionali.

Con una banca internazionale

Alcune banche, come HSBC, hanno una vasta rete globale. Sarebbe interessante sottoscrivere una di queste banche per un lungo viaggio, perché questo vi permetterà di evitare totalmente le spese bancarie quando si prelevano contati presso gli sportelli del gruppo.

Carte bancarie prepagate

Le carte prepagate sono state introdotte da alcuni anni, personalmente non le ho mai usate e quindi non posso consigliare in modo specifico una soluzione, ma ho incontrato molti viaggiatori che avevano una carta di credito prepagata in caso di emergenzadi .

Ci sono diversi vantaggi:

  • Ricaricabile tramite internet ; Si, o una persona cara, può ricaricare la carta di credito se siete a corto di soldi da qualsiasi luogo
  • Conto bancario non necessario ; Puoi sottoscriverla facilmente e rapidamente appena prima di un viaggio.
  • Qualsiasi documento richiesto fino a € 1.000
  • Senza costi di gestione ; Queste carte possono essere utilizzate ovunque nel mondo senza nessuna commissione aggiuntiva quando si effettua un acquisto

Queste carte sono pertanto una grande opzione se si fa un viaggio, sia come carta d’emergenza, sia nel caso in cui si debba gestire un budget limitato, evitando spese bancarie.

Limitare il numero di prelievi

Un altra riflessione che vi porto a compiere durante un viaggio , è quella di limitare il numero di prelievi in contanti. Come ho detto all’inizio dell’articolo, ogni prelievo comporta commissioni e va ad aumentare le spese. La soluzione più efficace che si presenta è quella di prelevare un importo maggiore, permettendovi di prelevare non più di una volta ogni due settimane, nel paese in cui vi trovate.

Prelievi limitati in alcuni paesi.

In alcuni paesi i prelievi sono limitati. In Indonesia, per esempio, molti bancomat hanno un limite di 1.250.000 rupie (circa 100 euro) per ogni singolo prelievo. Nulla impedisce di prelevare due o tre volte in modo consecutivo, ma bisogna prestare attenzione al fatto che, ogni ritiro è equivalente a una Commissione. Meglio andare allo sportello di una banca e prelevare direttamente li i contanti!

Le commissioni di cambio

In generale, è meglio prelevare con addebito in valuta locale, evitando di fare un conteggio bancario in Euro. Le commissioni che si prendono le banche a volte sono molto inferiori di quelli del cambio ufficiale.

Tuttavia se non avete una scelta, vi consiglio di che cambiare denaro nelle banche piuttosto che negli aeroporti e negli uffici di cambio.

Nascondere i contanti in luoghi diversi

Se volete evitare di rimanere senza soldi e di consentire a qualche malintenzionato di entrare in possesso di tutti i vostri contanti, vi consiglio di metterli in posti diversi: portafoglio, zaino, cintura, marsupio. In questo modo si può evitare di rimanere senza soldi.

Ecco perché vi esorto a non lasciare la vostra liquidità allo stesso posto.

Aneddoto personale

Durante un tour dell’Europa orientale con gli amici, ho avuto nel mio portafoglio 800 euro in contanti che corrispondevano al mio budget per l’intero viaggio. Stupidamente, durante un viaggio, il mio portafoglio è caduto dal mio zaino (non provate a tentare di capire com’è successo, a distanza di anni non ci sono ancora riuscito).

Vedo le cose positivamente, al momento volevo impiccarmi!!!

Per fortuna i miei amici sono stati in grado di prestarmi i soldi in modo da finire il mio viaggio normalmente, senza troppi disagi, ma ho dovuto vendere il mio laptop al mio ritorno a ripagarli.
Poi un suggerimento, assicurarsi che il vostro denaro sia sempre ben distribuito nel vostro bagaglio; Calze, articoli da toeletta ecc …

In conclusione, consiglierei di prendere in considerazione la questione delle spese bancarie prima di partire per un viaggio intorno al mondo o di trasferirsi in un paese per un lungo periodo di tempo. Questi ‘piccoli’ costi, quando sono ben gestiti, possono farvi risparmiare parecchio denare e permettervi di viaggiare di più.

Questi suggerimenti possono naturalmente essere validi anche per un viaggio breve o per un week.end fuori porta, anche perchè le spese bancarie on sono esperienze di viaggio, ma spese evitabili con un po’ di attenzione e di pianificazione.

Spero che tutti questi suggerimenti possano esservi stati utili e che vi consentano di fare un viaggio più lungo o comunque più economico. Se avete consigli o altri suggerimenti suggerimenti che avete sperimentato direttamente, non esitate a condividerle con altri viaggiatori che hanno letto questo articolo!!! Vi saranno grati

Buon viaggio

Scritto da Antonio Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Viaggio nel sud-est asiatico: itinerario

Fusi orari nel mondo rispetto l’Italia

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Contents.media