Cose da vedere nel Peloponneso, la culla della civiltà moderna

Un salto indietro nel tempo alla scoperta delle bellezze del Peloponneso.

Con la sua affermazione come uno dei luoghi di nascita della civiltà moderna, il suo passato glorioso e storico, la cucina deliziosa, il clima mite e le spiagge perfette, la Grecia attira i viaggiatori che cercano una vacanza fuori dal comune.

La bellezza naturale gareggia con le meraviglie create dall’uomo nella provincia dorata dal sole del Peloponneso, con i suoi uliveti, le cime delle montagne, i vigneti e le spiagge di sabbia incontaminata, tutte cose da vedere durante un viaggio.

Peloponneso: cose da vedere

I visitatori possono scegliere di rilassarsi in riva al mare, esplorare rovine misteriose o partecipare ad alcune delle vivaci e avvincenti culture della Grecia. Una panoramica dei migliori posti da visitare nel Peloponneso.

Epidauro

Le spettacolari rovine di questo enorme teatro sono quasi perfettamente intatte, nonostante i millenni trascorsi dalla sua costruzione nel IV secolo a.C. Ancora in uso oggi, potresti essere abbastanza fortunato da assistere a uno spettacolo qui e godere della sua acustica quasi perfetta. Questa meraviglia dell’ingegneria antica può ancora contenere fino a 14.000 persone, e si dice che la folla possa sentire il suono di un fiammifero che viene acceso sul palco grazie al design superiore del teatro.

C’è un museo nelle vicinanze che offre informazioni sulla costruzione del teatro, così come la storia di Epidauro e la sua fama come centro per le arti curative nei tempi antichi.

Mystras

Situata all’interno della costa nella regione meridionale del Peloponneso e incorniciata dalle alte cime del Monte Taygetos, Mystras ha un’aria quasi magica con il suo palazzo in cima alla collina, le chiese bizantine dal tetto di tegole arancioni e le ampie vedute delle cime delle montagne e delle valli verdeggianti. La città è stata la capitale del Peloponneso nei secoli 14 e 15, governata da parenti dell’imperatore bizantino. Alcuni degli edifici, come Agios Demitrios e la Pantanassa, presentano ancora ricchi murales risalenti a diverse centinaia di anni fa. Per godere al meglio dello scenario naturale mozzafiato, potete fare un’escursione su uno dei vari sentieri del Lagadas Climbing Park, alcuni dei quali presentano delle cascate. La zona è anche famosa per le sue olive coltivate nel terreno fertile, e nei caffè della città si possono gustare cibi deliziosi che incorporano prodotti locali.

Micene

Questa affascinante rovina di una fiorente civiltà di quattromila anni fa presenta enormi fondamenta di blocchi di pietra meticolosamente modellati in un eccellente stato di conservazione. Si può ancora camminare attraverso la famosa Porta dei Leoni, salire nella cisterna segreta del sito ed esplorare le tombe reali a tholos. Le rovine dell’Acropoli che una volta era la casa del leggendario Agamennone e di sua moglie Clitennestra si estendono su un ampio belvedere sulla valle e sugli uliveti. Da qui si può godere di uno spettacolo mozzafiato da ogni angolo dell’antica disposizione della città, un mosaico di moderni campi fertili e strati delle alte cime delle montagne oltre. Una maggiore comprensione della vita delle persone che vivevano qui può essere trovata al Museo Archeologico di Micene, situato a poco più di un miglio dalle rovine.

Spiaggia di Simos

La piccola isola di Elafoniso, ospita la spiaggia di Simos, spesso salutata dai locali come la migliore spiaggia del Peloponneso. L’acqua chiara che riflette un cielo acquamarina incornicia la spiaggia di sabbia fine che offre pittoreschi ombrelloni di vimini e sedie a sdraio a Simos. A seconda del periodo dell’anno in cui si visita la Grecia, una gita al mare, con le sue brezze fresche e le temperature rinfrescanti dell’acqua, fornisce l’antidoto perfetto al caldo sole dell’interno. La baia protetta è popolare tra gli appassionati di kayak, e le onde dolci e chiare sono invitanti per i nuotatori e gli amanti dello snorkeling. Ci sono anche bagni e docce per uso pubblico, e sia un mercato che una pizzeria forniscono spuntini per i frequentatori affamati della spiaggia.

Nauplia

Situata sulla costa e famosa da tempo come città portuale, questa città storica offre una vista mozzafiato sull’oceano, ma anche un meraviglioso scorcio della vita di un moderno villaggio greco con le sue pittoresche piazze, i caffè all’aperto, le affascinanti case in ferro battuto e la suggestiva Fortezza Palamidi, risalente a 400 anni fa. Se sei un appassionato di storia, lo storico edificio della sede veneziana vicino a piazza Syntagma ospita il museo archeologico della città, con una serie di mostre che ricordano le influenze bizantine, romane e ottomane della città. I visitatori che hanno bisogno di rilassarsi possono recarsi a Karathona Beach, una spiaggia sabbiosa e riparata con viste incantevoli.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Grecia: quali sono le sue isole più grandi?

Gite di un giorno da Atene: alla scoperta dei suoi dintorni

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media