Dolceacqua, Imperia: cosa vedere nel borgo che incantò Monet

Cosa vedere nel borgo di Dolceacqua, in provincia di Imperia, tra le bellezze che stregarono anche Monet.

Quello di Dolceacqua è un romantico borghetto ligure della provincia di Imperia, pieno di paesaggi da favola e monumenti storici, ma cosa vedere durante una gita romantica? Una guida ai luoghi più emozionanti della località che ha affascinato anche grandi artisti.

Dolceacqua, Imperia: cosa vedere

Situato nella provincia di Imperia, il comune di Dolceacqua è una di quelle destinazioni che incantano al primo sguardo. Adagiato tra le colline della Liguria, il borgo si estende tra Bordighera e Ventimiglia, affacciandosi sullo spettacolo naturale della Val Nervia.

Il borgo si caratterizza per la bellezza della parte più antica della cittadina, chiamata dagli abitanti Terra. Qui, infatti, si ergono i monumenti più importanti e antichi, con casette e paesaggi tipici medievali.

Advertisements

Ma vediamo quali sono i monumenti più importanti da visitare e i luoghi che hanno stregato anche artisti come Monet.

Castello dei Doria

Protagonista indiscusso del borgo è il Castello dei Doria, che dall’alto domina l’intero borgo. L’antica fortificazione risale a prima del 1177, vantando un passato antico e importante. Inizialmente di proprietà dei Ventimiglia, il castello nel 1270, quasi cent’anni dopo, assieme al feudo diventano di proprietà di Oberto Doria.

Il maniero è stato, nei secoli, anche teatro delle aspre lotte tra guelfi e ghibellini, tra assedi e battaglie. Infatti, la famiglia Doria era della fazione ghibellina, e dovette sottomettersi a Roberto D’Angiò, guelfo.

A causa della sua posizione strategica, il castello rimase anche nel XVIII secolo teatro di battaglie. Solamente nel 1942 il castello divenne proprietà del Comune di Dolceacqua.

Dall’alto del castello i visitatori possono ammirare l’intero panorama del borgo dall’alto, godendo di una vista mozzafiato.

Castello dei Doria

Ponte Vecchio

Un capolavoro ingegneristico che è divenuto uno dei simboli più importanti del borgo è il Ponte Vecchio.

Costruito nel XV secolo, il ponte sorge sulle rovine di un preesistente ponte e collega i due nuclei di Dolceacqua.

Queste due fazioni prendono il nome di Burgu e Téra, o Terra, come dicevamo.

Questo ponte è celebre per essere stato ritratto da uno dei pittori più famosi al mondo, tra i fondatori dell’impressionismo francese.

Ponte Vecchio

Monet e Dolceacqua

L’illustre pittore francese Oscar-Claude Monet fece la sua prima visita in Riviera a fine anno del 1883 in compagnia di Renoir, per soli quindici giorni. Affascinato e colpito dalle sue bellezze, Monet decise di tornare ancora in queste terre meravigliose, e così fece.

Di ritorno nel gennaio del 1884, Monet tornò in Liguria, soggiornando nella vicina Bordighera, spingendosi fino nell’entroterra della val Nervia, fino a Dolceacqua. Qui, infine, ritrasse il meraviglioso Ponte Vecchio ed il possente castello che domina il borgo dall’alto.

Dal 2011 il Comune di Dolceacqua ha posizionato due pannelli con la riproduzione di due quadri, nel luogo in cui Monet posizionò il suo cavalletto e li dipinse.

Monet

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Torre Alfina, castello: la storia e le informazioni sulla visita

Il paese della Bella e la Bestia esiste davvero ed è in Francia

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media