Fulmine in spiaggia: cosa fare

I temporali possono far paura, ancor di più durante le vacanze al mare. Come comportarsi con un fulmine in spiaggia?

Sarà capitato a chiunque di ritrovarsi in spiaggia per una giornata di relax fuori porta e di vedere il tempo cambiare drasticamente. L’arrivo di un temporale a volte può essere particolarmente inaspettato e trovarsi un fulmine in spiaggia, è molto più pericoloso di quanto non si pensi.

Come evitare fulmine in spiaggia

C’è al contempo da dire che sebbene può capitare a tutti di ritrovarsi nel bel mezzo di un temporale sulla spiaggia, ci son dei semplici consigli da seguire per evitarlo. Prima di tutto bisogna valutare attentamente le condizioni di sicurezza controllando sempre le previsioni del tempo, almeno da due siti differenti. Sarebbe bene inoltre controllare non solo la località di interesse ma anche quelle limitrofe per capire se i venti potrebbero improvvisamente portare delle precipitazioni.

Una volta in spiaggia per prevenire queste situazioni sarebbe bene controllare spesso il cielo e cogliere ogni segnale di pericolo. Se si vedono delle nuvole nere in arrivo è necessario lasciar perdere quello che si sta facendo e cominciare a risalire dalla spiaggia verso la macchina. Non bisogna mai sottovalutare i rischi del meteo e i segnali che possono arrivare dal cielo perché se anche tutto può cambiare molto velocemente solitamente si è in gradi di prevederlo.

Per scongiurare questo pericolo dunque basta semplicemente avere una buona conoscenza del cielo e del meteo e saper riconoscere il cumulonembo, la nuvola del temporale. A volte questa infatti può anche apparire poco scura, soprattutto se arriva dalla parte opposta rispetto al sole.

Anche ascoltare che non si sentano tuoni in lontananza potrebbe essere una buona idea per tenere sotto controllo la situazione. Questi semplici consigli permetteranno di evitare di ritrovarsi nel mezzo di un temporale quando ormai è troppo tardi e riuscire ad evitare il pericolo.

Sarebbe dunque meglio muoversi sempre prima di sentire le prime gocce di pioggia o dell’arrivo dei tuoni perché a quel punto ormai potrebbe già non essere più sicuro.

Cosa fare con fulmine in spiaggia

A volte, come detto in precedenza, non ci si accorge dei segnali o non si fa in tempo a muoversi di anticipo per cui ci si ritrova nel bel mezzo del temporale. Cosa fare allora? Prima di tutto tenere sempre d’occhio la situazione, ad esempio se i capelli sono elettrizzati e si drizzano sulla testa è davvero un cattivo segnale. Bisognerebbe subito gettarsi a terra e scuotere i capelli nella sabbia prima di correre via.

Se ci si trova su una spiaggia e inizia a salire il vento le cose peggioreranno ulteriormente perché la polvere sollevata inizierà a caricarsi elettricamente costituendo un pericolo. Il consiglio è di scappare il più velocemente possibile dalla spiaggia e correre in un bar o in macchina piuttosto che aspettare ancora.

Se il temporale arriva mentre ci si trova in acqua bisogna subito uscire e tentare di asciugarsi il più possibile ma non sfregando la pelle, bensì tamponandola. L’acqua non deve essere sottovalutata poiché conduttore elettrico particolarmente pericoloso.

Le zone da evitare assolutamente della spiaggia mentre ci sono fulmini sono il bagnasciuga, il tratto dove l’acqua bagna la sabbia e attrae maggiormente le scariche di livello più alto.

Se si posseggono oggetti metallici come orologi o collane il consiglio sarebbe quello di rimuoverli perché potrebbero attirare i fulmini. Inoltre bisognerebbe chiudere velocemente il proprio ombrellone e portarlo lontano dalla spiaggia per evitare ulteriori pericoli.

Seguendo questi semplici consigli si potrà scampare al pericolo di venire fulminati poiché la spiaggia è sicuramente uno dei luoghi meno sicuri dove trovarsi nel bel mezzo di un temporale estivo.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Spalato Croazia: mare e cosa vedere

Vacanze per anziani, le mete migliori

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.