Spalato Croazia: mare e cosa vedere

Spalato, la città croata dalle tante sfaccettature: tra spiagge e cultura.

La Dalmazia è una delle regioni più importanti di tutta la Croazia da un punto di vista storico, culturale e turistico. La sua città più importante è Spalato, realtà dove si può decidere di trascorrere una vacanza all’insegna del mare e del relax, ma anche dedicandosi alla scoperta della vasta offerta culturale che la città offre.

Ebbene, il mare di Spalato è in grado di conquistare i turisti? E quali sono le bellezze artistiche e storiche su cui questa città croata può contare per attrarre visitatori?
Se state pensando di partire per la Croazia , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Il mare di Spalato Croazia

Quando si parla del mare di Spalato, la prima cosa che bisogna tenere ben presente è il fatto che nei periodi estivi le spiagge sono sempre molto affollate. Il motivo è presto detto: si tratta di una meta alla portata di tutti da un punto di vista economico e quindi negli ultimi anni è diventata molto gettonata.

Detto questo, va comunque tenuto presente che il mare è comunque di quelli limpidi e cristallini, anche se non si è certo al livello di altre zone del mondo.

Tuttavia, per chi cerca una vacanza di puro relax, Spalato può essere un’ottima scelta, così come per chi invece è alla ricerca di un viaggio con cui arricchire il proprio bagaglio culturale.

Cosa vedere a Spalato Croazia

Spalato è la seconda città più importante della Croazia, superata in questo senso solo da Zagabria, la capitale. La città ha origini decisamente antiche, visto che la sua fondazione risale addirittura al 3°secolo a.C.

Tuttavia è durante l’epoca della dominazione romana nel Mediterraneo che Spalato ha conosciuto un periodo di grande crescita ed espansione sotto tutti i punti di vista.

E a proposito dei luoghi da vedere in città e che ne sono il simbolo, non si può che iniziare dal palazzo dell’imperatore Diocleziano, che non è solo una delle maggiori attrazioni turistiche della città, ma anche una testimonianza storica di inestimabile importanza. Questa enorme struttura è stata dichiarata Patrimonio dell’Unesco nel 1979 ed è stata effettivamente la dimora di Diocleziano dal momento della sua abdicazione fino al suo decesso, che secondo le fonti storiche sarebbe avvenuto nel 311.

Il complesso venne edificato nel III secolo ed oggi è concretamente il centro storico della città. Il palazzo, anche se ha subito quelle che si possono definire le “intemperie” della storia, è arrivato fino ai giorni nostri in un buono stato di conservazione. Molto interessante, nel tour alla scoperta del palazzo di Diocleziano, risulta essere il peristili, che in pratica è il punto più centrale della costruzione stessa e che stando agli studi degli esperti doveva essere la zona dove si svolgevano le cerimonie a carattere ufficiale.

Sempre rimanendo nell’ambito di questa incredibile costruzione, vale la pena ammirare quella che oggi è la Cattedrale di Spalato e che in origine doveva essere il mausoleo dove avrebbero dovuto riposare le spoglie mortali dell’imperatore. La costruzione ha assunto i connotati della chiesa nel corso del secolo VIII. Molto bello ed interessante da vedere è il campanile, i cui tempi di costruzione decisamente lunghi sono il motivo per cui è il risultato di stili architettonici diversi, quali il gotico ed il romanico.

Il tour alla scoperta di Spalato potrebbe continuare con la Statua di Grgur Ninski, che è una delle opere cardine di Ivan Mesterovic, uno degli artisti che hanno fatto la storia della Croazia da un punto di vista culturale. Proprio per capire meglio chi è l’uomo e l’artista appena citato, vale davvero la pena di dedicare del tempo alla Galleria Mesterovic: si tratta di una esperienza molto interessante, perché permette di entrare in contatto con uno dei simboli della cultura croata.

Parlando di cultura e di storia, non si può non menzionare il Museo Archeologico, che insieme al Museo dei Monumenti Archeologici Croati costituisce, per quanto concerne i poli museali della città di Spalato, il suo fiore all’occhiello.

Tuttavia non vanno ovviamente dimenticati altri musei molto importanti, come ad esempio il Museo Marittimo, che permette di ripercorrere la storia cittadina con una particolare attenzione al rapporto, da sempre molto stretto, tra Spalato ed il mare.

Infine, ovviamente, quando si parla della città di Spalato Croazia, si parla anche delle sue spiagge, che sono uno dei tanti punti di forza di questa località, che è sempre più meta prediletta da moltissimi turisti, che vi tornano anche a distanza di anni. Non resta quindi che organizzare un viaggio per scoprirla in tutta la sua bellezza.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calgary, clima e cosa vedere

Fulmine in spiaggia: cosa fare

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.