Notizie.it logo

Hong Kong, apre il primo Monopoli a grandezza reale

monopoli

Ad Hong Kong nasce il primo Monopoly a grandezza reale: sarà grande 1858 metri quadrati.

Ad Hong Kong aprirà il Monopoly più grande del mondo. Il gioco sarà a grandezza reale e si svilupperà su di una superficie di oltre 1858 metri quadrati.

Un monopoli a grandezza reale

Si chiamerà Monopoly Dreams e sarà il monopoli più grande del mondo. A grandezza reale verrà costruito ad Hong Kong e sarà il sogno degli amanti del Monopoly, uno dei giochi da tavolo più amati del mondo. Il gioco interattivo aprirà nel parco giochi di Hong Kong verso il mese di giugno 2019 e si svilupperà su di una superficie di 1858 metri quadrati. Un’esperienza unica che unirà il reale al virtuale. La location di questo progetto è stata scelta da Hasbro che ha optato per il quartiere di The Peak, il quartiere più ricco della città da cui si può godere della vista che si apre sullo skyline della città a 360 gradi. Il quartiere prende il nome dal monte che lo caratterizza, il monte Victoria Peak, sulle cui colline e pendii si sviluppano ville e villette dai prezzi astronomici.

In questa zona abitano infatti alcune delle persone più ricche della città, banchieri, miliardari e magnati tra cui si pensa ci sia anche il proprietario di Alibaba, Jack Ma. La carta più costosa di questo Monopoly vivente è proprio quella dedicata a questo quartiere della città, chiamato dagli abitanti del luogo anche “Choi Yuen kwong Chun”.

kong

Tra realtà e mondo virtuale

All’interno del gioco saranno presenti tutti gli elementi del gioco standard, cambiano le dimensioni ma non le regole. Saranno presenti la prigione, la banca e Parco della Vittoria mentre le carte saranno utilizzabili tramite degli ologrammi in realtà aumentata 4D. Questa non sarà l’unica emozione per i giocatori ”virtuali”, questi ultimi dovranno anche partecipare ad un gioco dentro al gioco e scoprire chi è il misterioso ladro che vuole rubare lo scettro di diamanti di Mr. Monopoly. Durante il gioco sarà possibile anche fermarsi per qualche sosta e sgranocchiare qualcosa da mangiare nelle apposite aree di sosta. Gary Chan King-Pong, il capo operativo del progetto ha dichiarato durante un’intervista che: «Non vogliamo solamente realizzare un’esperienza interattiva per tutte le generazioni nella città di Hong Kong, ma creare una nuova destinazione pensata per i turisti». Un progetto unico che in fondo non poteva che nascere in una delle città più turistiche del mondo.

Hong Kong infatti detiene il record di 58.6 milioni di visitatori solo nel 2017 e si conta, secondo Asia Time, che saranno più di 700 mila i turisti che accederanno al parco divertimenti dopo l’apertura di giugno.

© Riproduzione riservata
Leggi anche