Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

India: tutte le classi del treno

India: tutte le classi del treno

Sappiamo che non è sempre facile capire come funzionano i treni in India. Ecco un po’ di storia di tutte le classi tra cui è possibile scegliere. Ne esistono fino a 8 diverse, ma non tutti i convogli offrono tanta varietà di scelta.

Aria condizionata in prima classe (1)

Come si può immaginare, la prima classe è di gran lunga la più costosa. Si viaggia in compartimenti chiusi da una porta dove trovano posto 2 o 4 persone. Se si stratta di un treno notturno, i posti si trasformano in cuccette. I vani sono dotati di aria condizionata. In genere, anche durante la stagione calda, la temperatura interna è molto bassa, per cui è meglio avere con sé una maglia e dei calzini per non rischiare un raffreddore. La prima classe comprende la nel prezzo la trasformazione dei sedili in letti a castello e la distribuzione di lenzuola, coperte e cuscini.
Abbiamo testare questa classe in un tragitto molto breve, quello tra Varkala e Quollam.

Seconda e terza classe

In seconda cambiano solo i numeri di posti che salgono a 6 in totale: 4 posti a sedere/cuccetta da un lato del carro e 2 dall’altro. È possibile isolarsi dal corridoio tirando una tenda.

Anche qui si trovano aria condizionata, lenzuola, coperte e cuscini per i viaggi notturni. Il prezzo è notevolmente più economico. In terza classe, aumentano ulteriormente i posti nello stesso scompartimento. Qui diventano 6 sedili/cuccette su un lato del corridoio e 2 sedili/da altro.I prezzi dei biglietti sono molto meno costosi rispetto alle due classi precedenti e le vetture tutto sommato pulite e confortevoli.

Altre classi

Esiste un’altra prima classe chiamata FC, in tutto uguale all’altra, ma senza trattamento dell’aria. È abbastanza raro trovare un treno di questa tipologia. Esiste poi la tipologia CE che riguarda solo i treni del giorno, senza scompartimenti e con file di 4 posti a sedere con il condizionatore d’aria. La sigla CC indica le carrozze con ancora più posti rispetto alla precedente, quindi un po’ più scomoda.

I treni più economici

Per salire sui convogli più economici, occorre non essere troppo schizzinosi e spaventati dagli scarafaggi.

I sedili sono in legno , quindi meno confortevoli e non vi sono finestre. Altra caratteristica importante: le vetture sono spesso molto affollate. C’è però un grande vantaggio: non serve prenotare in anticipo ed è possibile acquistare un biglietto il giorno stesso, anche perché non vi sono limiti di carico. Infatti, quando si sale in carrozza, non si può far altro che spingere fino a riuscire entrare. Tutto sommato, questa è spesso la soluzione ideale per un viaggio breve, di meno di 4 ore: il risparmio sul biglietto è tale che uno dimentica il disagio.

Scegliere bene la cuccetta

Sui treni notte, esistono vari tipi di cuccette, è bene sceglierle con attenzione, per evitare spiacevoli sorprese. C’è infatti quella inferiore, detta bassa, nelle cuccette a castello, quella centrale e quella superiore. Scegliere i posti superiori consente di sentire meno il rumore del corridoio. Per un viaggio più sicuro in tutti i sensi, è meglio stabilire subito un contatto con gli altri altri viaggiatori della stessa cabina.

Vedrete che basterà poco per farlo e che gli indiani sono gente molto gentile e simpatica.

In generale, il treno in India è stato quasi sempre un piacere per noi. Una delle migliori occasioni per incontrare gli abitanti locali e avere un po’ di tempo per discutere con loro! Quindi… buon viaggio in treno!

© Riproduzione riservata
Leggi anche