Isola del Giglio: il gioiello dell’arcipelago toscano

Per chi sogna una vacanza in un'isola paradisiaca non serve andare lontano. L'isola del Giglio è una delle più belle isolette d'Italia, perfetta per staccare dalla vita di tutti i giorni

L’Isola del Giglio è un piccolo gioiellino naturale che si trova in provincia di Grosseto, in Toscana. Quest’isola è infatti la seconda per estensione, dopo l’Isola d’Elba, dell’arcipelago toscano. Per chi volesse dunque prenotare una vacanza in un’isoletta appartata e paradisiaca, ecco tutte le informazioni essenziali per godersi qualche giorno all’Isola del Giglio.

Isola del Giglio: Cosa vedere

Giglio Porto

Giglio Porto è la frazione più vivace e colorata dell’Isola del Giglio e al tempo stesso anche la più antica e caratteristica. Questo è l’unico porto dell’Isola dove si arriva con i traghetti ma le acque che lo circondano sono comunque limpide e trasparenti.

Questo piccolo borgo si distingue inoltre per i vicoli stretti che pullulano di botteghe colorate e negozi di souvenir e i numerosi locali e ristorantini di pesce con vista mare lungo la spiaggia.

A giglio Porto sorge anche l’antica torre di avvistamento che domina sulla città.

Giglio Porto

Giglio Castello

Sulla sommità dell’isola sorge invece Giglio Castello. Si tratta di un antico borgo medievale posizionato a 405 metri s.l.m.

che si sviluppa a partire dal castello centrale. Il Castello ha infatti la struttura di un tipico borgo medievale con porta d’accesso, mura e torri d’avvistamento con tanto di strepitoso panorama sul mare.

All’interno delle mura le viuzze e le stradine sono rimaste immutate nel tempo, creando così un’atmosfera surreale; sembrerà infatti di aver fatto un salto all’indietro nel tempo. Da non perdere è una visita alla chiesa San Pietro Apostolo che contiene vari reperti e quella al castello con tanto di cinta muraria e torri di avvistamento.

Questo affascinante castello è comodamente raggiungibile con un bus pubblico dalla spiaggia del Campese o dalla località di Giglio Porto.

Giglio Castello

La Cote Ciombella – Itinerario archeologico preistorico

Nel 2015 è stato presentato il primo itinerario archeologico preistorico dell’Isola del Giglio. Grazie a numerosi volontari è stato ripulito e reso visitabile il sito megalitico della Cote Ciombella, nella località Le Porte (vicino a Giglio Castello). Si tratta di un complesso con rocce arcaiche e molto lavorate dal tempo da cui si intravedono coppelle di varia dimensione. Si tratta davvero di un’esperienza da non mancare, soprattutto per gli appassionati di storia!

Il sito è situato inoltre in una posizione panoramica da cui si può ammirare anche l’Isola di Giannutri.

La Cote Ciombella

Isola del Giglio: Spiagge

Spiaggia del Campese

La spiaggia di Campese è sicuramente la più grande e frequentata dell’intera isola. Situata sul lato nord-ovest dell’isola è delimitata dal suggestivo faraglione sulla punta sud, e dalla torre medicea sulla punta nord. Essa è facilmente raggiungibile da qualunque località del territorio, sia con autobus pubblici sia con mezzi propri (circa 15 minuti dal Porto).

Questa spiaggia inoltre si distingue per la caratteristica sabbia rossa granulare e le sue acque limpide ma anche per lo stupendo panorama alle luci del tramonto. Essendo affollata nei mesi più caldi dell’anno, è molto ben attrezzata sia con la spiaggia libera che con stabilimenti balneari e bar.

Isola del Giglio - Spiaggia del Campese

Spiaggia delle Cannelle

La Cala delle Cannelle è per grandezza la seconda spiaggia dell’isola del Giglio. Si trova sul versante di fronte all’Argentario ed è raggiungibile via terra con una passeggiata di circa 20 minuti dal porticciolo o per via mare con i servizi dei barcaioli presso il porto. La bianca sabbia di quest’isoletta insieme alle sue acque turchesi sembrano conquistare i turisti provenienti da qualunque parte del mondo. Essa è inoltre fornita di bar, stabilimenti balneari e spiaggia libera.

Isola del Giglio - Spiaggia delle Cannelle

Spiaggia delle Caldane

La spiaggia delle Caldane è tra le più belle e amate dell’isola, seppur più difficile da raggiungere. Essa si trova poco più a sud rispetto alla Spiaggia delle Cannelle e può essere raggiunta con i servizi dei barcaioli, oppure a piedi percorrendo un sentiero non troppo impegnativo con splendido panorama.

A differenza delle altre spiagge, quella delle Caldane presenta un paesaggio decisamente più selvaggio ed incontaminato, senza la solita sabbia morbida delle altre baie dell’isola ma con grandi scogli su cui stendere l’asciugamano. Si tratta quindi di una caletta meravigliosa mai troppo affollata e sempre tranquilla, ideale per rilassarsi.

Isola del Giglio - Spiaggia delle Caldane

Cala dell’Arenella

La spiaggia dell’Arenella si trova sulla costa che guarda l’Argentario, più a nord rispetto al porto. Si raggiunge comodamente via mare tramite i servizi dei barcaioli, partendo da Giglio Porto. Con la sua distesa di morbida sabbia dorata che si tuffa nelle acque limpide del mar Tirreno, questa spiaggia è generalmente poco frequentata (tranne che nei periodi di alta stagione).

Questa spiaggetta è dunque un vero e proprio piccolo gioiello naturale.

Cala dell'Arenella

Isola del Giglio: Come arrivare

L’Isola del Giglio si trova nella punta meridionale dell’Arcipelago Toscano a circa 2 ore da Roma e Firenze.

Per raggiungere l’Isola di Giglio si prende il traghetto da Porto Santo Stefano (Monte Argentario), località facilmente raggiungibile in auto, treno o autobus, da dove le due compagnie di navigazione (Toremar e Maregiglio) effettuano numerose corse giornaliere con destinazione Giglio Porto.

La tratta Porto S. Stefano – Giglio Porto dura 1 ora.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Copenaghen: cosa vedere in inverno

Harry Potter e la camera dei segreti: le location del film

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media