Isola d’Elba: Museo dedicato a Napoleone

Informazioni sul Museo Nazionale dedicato a Napoleone, da vedere sull'Isola d'Elba.

Durante un viaggio sull’Isola d’Elba è molto interessante visitare il Museo Nazionale dedicato alla figura di Napoleone Bonaparte.

Isola d’Elba: il museo di Napoleone

L’Isola d’Elba è uno dei posti più belli d’Italia in cui andare per godersi una splendida vacanza.

Per approfondire il viaggio dal punto di vista culturale è possibile visitare il Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche. Si tratta di un complesso collocato in due sedi, che consente di conoscere la Palazzina dei Mulini e la Villa San Martino. L’istituzione del museo ha lo scopo di conservare intatto il ricordo della permanenza di Napoleone Bonaparte nel contesto territoriale dell’isola. L’esilio di Napoleone ebbe luogo infatti sull’Isola d’Elba dal 4 maggio del 1814 al 26 febbraio del 1815.

Advertisements

Presso le due residenze napoleoniche si tengono di frequente mostre, conferenze e visite guidate. Prima di partire per il prossimo viaggio sulla splendida isola toscana è molto interessante conoscere tutte le informazioni che riguardano il Museo Nazionale dedicato a Napoleone.

villa san martino elba

La Palazzina dei Mulini: visita

Una delle due sedi del museo dedicato a Napoleone si trova presso la Palazzina dei Mulini a Portoferraio. La villa sorge nel contesto territoriale che si trova tra forte Falcone e forte Stella, in una posizione perfetta per il controllo del mare e del centro abitato. All’interno della Palazzina è possibile ammirare il Salone dei Ricevimenti e il Salone degli Ufficiali. La villa custodisce inoltre lo studio personale di Napoleone, la sua camera da letto e la Sala dei Valletti.

Nel corso della visita è possibile notare le decorazioni delle stanze e l’arredamento in Stile Impero.

Villa San Martino: cosa vedere

Villa San Martino ospitò Napoleone nel corso della sua permanenza estiva sull’isola. Durante una visita presso questa residenza si possono ammirare la Sala Egizia e la Sala delle Colombe. La prima sala è nota per la presenza di una rappresentazione dello Zodiaco sul soffitto. La Sala delle Colombe è invece incentrata sul tema della fedeltà di Napoleone verso la moglie Maria Luisa d’Austria.

Nel corso della visita è molto interessante ammirare la galleria in stile dorico costruita per volere del principe Demifoff, cugino di Napoleone. Al suo interno si possono notare vari cimeli dell’Imperatore. All’interno della galleria si trova anche una statua di Galatea, che ritrae la figura di Paolina, sorella di Napoleone Bonaparte. La scultura rappresenta una delle attrattive principali del museo ed è attribuita a Canova.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Passo del Rombo in bici: percorso panoramico

Firenze e Milano di Leonardo: l’arte in TV

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media