Notizie.it logo

Isola di Mazzorbo, Venezia: cosa visitare

isola di mazzorbo venezia

Tutti i luoghi e le meraviglie da visitare nella splendida isola di Mazzorbo a Venezia.

L’isola di Mazzorbo, a Venezia, è uno dei luoghi più sottovalutati ma più affascinanti della laguna della città veneta. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi da non perdere in questa magnifica isoletta.

Isola di Mazzorbo, Venezia

Mazzorbo è un’isola che si trova ad est di Burano, a cui è collegata da un ponte in legno chiamato dagli abitanti “Ponte Longo“.

L’soletta, considerata quasi un’appendice di Burano, spesso viene ignorata dai turisti attratti dalla coloratissima isola e dalle sue vicine Torcello e San Francesco del Deserto.

Dalla forma lunga e stretta, Mazzorbo è caratterizzata dalla presenza di varie aree coltivate e dalle tradizioni agricole all’interno della Tenuta Venissa, famosa per suo vigneto di uva Dorona.

All’interno della tenuta si trovano anche nove orti coltivati dagli anziani locali, che riforniscono l’Osteria Contemporanea e il Ristorante Venissa, premiato dalla guida Michelin con la stella.

Un’isola che ha una storia interessante e antica, e che merita una visita durante un viaggio nella splendida città di Venezia.

Ma vediamo quali sono le curiosità da scoprire sull’isola veneziana.

Mazzorbo

Storia di Mazzorbo

Anticamente denominata Maiurbium, dal latino Magna Urbs, cioè “Città Maggiore”, ebbe un importante ruolo commerciale. Fondata anch’essa dopo la fuga degli abitanti dall’entroterra a causa delle invasioni barbariche, godette della vicinanza di Torcello, a quel tempo detta “emporion mega” della laguna.

Era sede di ricchi palazzi e numerose chiese suddivise in ben cinque parrocchie: San Pietro il duomo, Sant’Angelo, Santo Stefano, San Bartolomeo, Santi Cosma e Damiano. Diversi erano anche i monasteri, grossi complessi che provvedevano all’educazione dei figli di nobili e patrizi veneziani.
Queste strutture furono custodi di opere di grandi artisti dell’epoca, come Paolo Veronesi.

Mazzorbo raggiunse il suo massimo splendore nel X secolo. Tuttavia, dopo il Mille, come del resto la grande Torcello, fu eclissata dalla vicina Venezia, divenendo un’isola “campestre”.

Vediamo, adesso, quali sono i luoghi da non perdere a Mazzorbo.

Cosa vedere

Alcuni dei luoghi più importanti di Mazzorbo sono il campanile del vecchio cimitero e le antiche mura della Tenuta Venissa.
Anche se gli abitanti delle isole ormai per Mazzorbetto intendono quella parte di Burano che precede Mazzorbo, in realtà l’originale Mazzorbetto sarebbe quel lotto di terra che si trova al di là del canale percorso dai mezzi actv. Isolata, è raggiungibile solo con imbarcazioni private e ospita alcune case e ville, tra cui quella un tempo appartenuta a Giacomo Casanova.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.