Isole Similan, Thailandia: come arrivare, tutte le informazioni

La guida a come arrivare alle Isole Similan, uno dei più incredibili arcipelaghi della Thailandia, meta da sogno dalla natura incontaminata.

Tra gli arcipelaghi più suggestivi e paradisiaci della Thailandia, uno da non perdere è quello delle Isole Similan, ma come arrivare? Un vero paradiso terrestre, divenuto anche parco nazionale, che regala momenti indimenticabili in mezzo alla natura incontaminata,

Isole Similan, Thailandia: come arrivare

La Thailandia è piena di luoghi incantevoli famosi per la bellezza delle acque e l’aspetto selvaggio delle sue coste. La natura fa da padrona anche sulle isole più incantevoli, come quelle che compongono l’arcipelago delle Similan.

Parliamo di undici meravigliose isolette che appartengono alla provincia di Phang Nga. Le isole sono: Ko Tachai, Ko Bon o Ko Talu, Ko Ba-ngu o Ko Bayu, Ko Similan, Ko Hin Pousar, Ko Payu o Ko Pa Yu, Ko Ha, Ko Miang o Ko Meang, Ko Payan o Ko Pa Yan, Ko Payang o Ko Pa Yang, Ko Huyong o Ko Hu Yong.

Advertisements

Questi undici diamanti stanno diventando sempre più popolari tra i turisti, proprio grazie alla bellezza delle sue acque cristalline. Ma non solo. Infatti, le isole Similan sono tra le dieci migliori destinazioni per l’immersione al mondo.

Tuttavia, le isole appartengono al Parco Nazionale di Muko Similan ed è consentita la visita solo a sei di loro. Invece, le altre sono protette poiché vi sono le tartarughe di mare che depongono le loro uova.

Uno spettacolo straordinario a cui, purtroppo, non si può assistere.

Ma vediamo quali sono le soluzioni migliori per raggiungere questi piccoli paradisi terrestri.

isole similan

Come arrivare

Per raggiungere le Similan è possibile partire da Phuket e Khao Lak o Phang Nga, prenotando gite di un giorno.

Vi sono, inoltre, barche che lasciano i turisti sulle isole per tutto il tempo che desiderano, per essere liberi di fare snorkeling o immersioni.

Queste isole sono raggiungibili per 7 mesi l’anno, dal 15 ottobre al 15 maggio, al fine di preservare la zona ed anche perché il clima in altre date non è consigliabile. La zona più vicina da cui partono le barche è dalle isole Thap Lamu Pier, nel distretto di Thai Muang nella provincia di Phang Nga.

Il viaggio richiede solitamente circa 3 ore. In più, è anche possibile anche fare escursioni da Phuket o Khao Lak che durano 3 ore e 45 minuti, che dipendono dal tipo di imbarcazione con cui si è in viaggio.

thailandia

Caratteristiche delle isole

Sono tanti gli aspetti che rendono questo arcipelago davvero interessante. Infatti, queste isole non sono una scenario di montagne calcaree come si potrebbe vedere a Krabi o come la famosa Baia di Phang Nga di Phi Phi.

Tuttavia, a caratterizzare l’incredibile arcipelago sono i giganteschi massi che si vedono in alcune isole, ma senza dubbio il meglio si trova sott’acqua. Infatti, il fondale è ricco di coralli spettacolari che in pochi posti al mondo si sarà in grado di vedere.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oga, Valtellina: cosa fare nello splendido borgo vicino Bormio

Halloween 2020: dove andare con i bambini, idee ed eventi

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media