Notizie.it logo

Itinerari e guide della Provenza: come sceglierle

Cinque motivi per visitare la Provenza in primavera

La Provenza è una delle regioni più famose d’Europa, per la sua natura selvaggia, i suoi mari cristallini e le sue città glamour come Cannes e Nizza. Spunti sugli itinerari più suggestivi, dalla Costa Azzurra alla Camargue, alla croisette di Cannes, con consigli su quali guide acquistare per pianificare al meglio il viaggio. Infine, un viaggio attraverso i sapori della gastronomia provenzale, dai sapori del mare ai profondi gusti dell’interno.

La Provenza è una provincia del sud-est della Francia, delimitata a sud dal Mar Mediterraneo. La regione della Provenza costituisce una delle più gettonate mete turistiche, grazie alla mitezza del suo clima ed alla bellezza del suo litorale. Se si pensa alla Provenza, immediatamente vengono in mente le sue spiagge; il mare cristallino la contraddistingue come una delle regioni più affascinanti d’Europa. Dalle calette selvagge della Camargue alle stupende spiagge sabbiose di Saint-Tropez, al mare splendente della Costa Azzurra.

In Provenza avrete la possibilità di trovare la spiaggia che fa per voi: dalle famose spiagge di Cannes amate dai vip, a Juan-Les-Pins, meta dei nottambuli amanti delle feste; ma c’è anche Mentone, la più vicina all’Italia ed anche la più mite e tranquilla, oppure Nizza con la spiaggia Ruhl-Plage amata dai velisti. La Provenza, però non è solo mare, ma anche tanta natura incontaminata, borghi medievali ed immensi campi di lavanda. Passeggiare tra i campi di lavanda in Provenza è una delle esperienze più emozionanti da vivere, fra villaggi arroccati e colori e profumi che vi coccoleranno nella vostra vacanza. Il periodo migliore per percorrere le Routes de la Lavande va da maggio a luglio; immergersi nella campagna francese, accarezzati dalle temperature miti di inizio estate, sarà un’ondata inebriante di gioia e relax. Per la vostra gita sulla via della lavanda, potrete scegliere come punto di partenza una delle città d’arte, come Arles o Avignone, e poi proseguire in automobile lungo le strade della Provenza.

Guide

Per un viaggio perfetto, ovunque voi vogliate andare, è sempre consigliabile avere una guida dettagliata dei luoghi che visiterete.

Ce ne sono per tutti gusti, dalla classica guida di itinerari, a quella con tour enogastronomici; l’importante è scegliere quella più adatta al viaggio che sognate. Sulla Provenza, essendo tra le mete più gettonate d’Europa e del mondo, avrete l’imbarazzo della scelta per l’acquisto della vostra guida. Avete bisogno di un aiuto? Nessun problema, ci pensiamo noi!

Provenza e Costa Azzurra

Montagne, cielo cristallino grazie agli impetuosi venti, campi di lavanda e gole profonde; tutto questo è Provenza. La Costa Azzurra, invece, è famosa per le splendide spiagge ed il mare cristallino; una vivace vita notturna vi porterà sulle famose promenades, calcate nei decenni da centinaia di vip ogni estate. La Costa Azzurra, però, non è solo glamour; vi stupirà per i suoi inediti itinerari, per le gallerie d’arte dei grandi impressionisti, che qui hanno trovato ispirazione grazie alla natura ed ai borghi ed ai nuclei medievali immersi nel verde. Se soggiornate in Costa Azzurra, non potete perdervi una passeggiata a Cap Martin, Cap d’Ail e Cap Ferrat, lontano dalla movida di Nizza; per chi ama i saggi on the road, da fare assolutamente la strada panoramica che collega Nizza e Mentone, con vista mozzafiato sul mare e vertiginose curve; per gli amanti della storia, non può mancare una gita in barca all’Île de Lérins, con i maestosi pini ed eucalipti, in cui, si dice, venne imprigionato il leggendario uomo dalla maschera di ferro; e per gli amanti dei fiori, immancabile una passeggiata tra le meravigliose coltivazioni di fiori, rose e gelsomini soprattutto, a Grasse, usati per le essenze dei profumi.

Ecco alcune delle guide più belle per un viaggio in Provenza e Costa Azzurra:

La classica Lonely Planet non può mancare nel vostro zaino!

Tutto ciò che vi serve per un’esperienza indimenticabile, è in questa guida della National Geographic.

Itinerari dettagliati delle principali e più note attrazioni, ma anche consigli per scoprire mete originali; infine una sezione dedicata ai numeri utili, trasporti, hotel e ristoranti e tanto altro.

Guida approfondita e dettagliata, per alcuni la migliore in circolazione sulla Provenza e Costa Azzurra. Suddivisa in zone, risulterà indispensabile per il vostro viaggio in uno dei posti più belli d’Europa.

Mappe stradali della collana “comfort map”, ideali per pianificare il viaggio; edizione aggiornata e con confezione pieghevole. Edizione plastificata ed idroreppellente, su cui si scrive e si cancella, questa guida è l’ideale per chi ama i viaggi on the road.

Provenza e Camargue

La Camargue è uno straordinario lembo di terra, che sembra distanziarsi totalmente dai paesaggi più conosciuti della Provenza ed al glamour della Costa Azzurra. Punto d’imbarco per crociati e pellegrini diretti a Santiago de Compostela, la Camargue ha rappresentato nei secoli un campo di battaglia tra religioni diverse, rimanendo zona trascurata e inospitale fino all’Ottocento, quando visse una nuova fioritura.

Il territorio è composto da paludi e risaie, una porzione di natura selvaggia ed incontaminata. Vi perderete nella magia dei fenicotteri rosa al tramonto che camminano nell’acqua, della forza dei tori e dei cavalli bianchi allo stato brado. La Camargue colpisce dritto al cuore per la durezza della terra e dei suoi abitanti, fortemente legati alle tradizioni del luogo. Da non perdere: osservare i fenicotteri negli stagni del Parc Ornithologique du Pont de Gau; una passeggiata sulla spiaggia al tramonto, lasciandosi guidare da meravigliosi cavalli bianchi; gustare il sapore della Camargue attraverso una cena tipica a base di toro o pesce. Anche per questo itinerario, abbiamo selezionato le guide più interessanti, per creare il vostro viaggio unico nella selvaggia Camargue.

In questa guida troverete una selezione di itinerari turistici fra paesaggi che raccontano di arte, storia e cultura; per ogni itinerario troverete la relativa scheda tecnica con tutte le informazioni utili e bellissime fotografie, che vi guideranno alla ricerca di questi luoghi magici.

Per scoprire la gioia di respirare un’aria antica, in una terra in cui il sole splende tutto l’anno.

Questa guida dei Meridiani è un viaggio insolito ed inaspettato nella Camargue; vi perderete tra le pagine che raccontano di reportage giornalistici, servizi fotografici e racconti di autori famosi su questa splendida terra.

Edwin Mullins, giornalista ed amante della regione della Camargue, riesce a rappresentarne tutta la bellezza selvaggia, analizzando il fascino e l’ispirazione che la Camargue ha donato ad artisti e scrittori come Vincent van Gogh e Frédéric Mistral.

Gastronomia

La gastronomia della Provenza viene anche chiamata “cucina del sole”, poiché, come le altre cucine mediterranee, è composta da prodotti che senza sole non avrebbero quel gusto inconfondibile. I protagonisti della cucina provenzale sono l’olio di oliva, l’aglio e le erbe aromatiche, come il timo ed il rosmarino. Essendo la Provenza una regione molto estesa, la sua cucina varia notevolmente da luogo a luogo: ad est, al confine con l’Italia, è molto simile alla tradizione culinaria ligure, con le frittelle di farina di ceci o la pizza con olive, acciughe e cipolle.

Sorpassando la Costa Azzurra, invece, si incontra una cucina più aromatica. La costa della Provenza è ovviamente patria di piatti a base di pesce e frutti di mare: acciughe, ostriche e gamberi sono il fulcro della cucina di mare provenzale. Le ostriche provenzali sono talmente famose e gettonate, che esistono locali in cui si gustano solamente huitres, moules e champagne. Il piatto più famoso della cucina provenzale marittima è la Bouillabaisse, una zuppa di pesce in cui non possono mancare la rana pescatrice, la triglia, l’anguilla, il pomodoro e lo zafferano. La zuppa viene accompagnata da crostini e rouille, una maionese piccante al peperoncino. Mentre il pesce è il re indiscusso della cucina provenzale costiera, all’interno della regione è la carne a farne da padrona. I daubes, ovvero gli stufati, cotti per ore con il vino rosso, sono una vera specialità e l’agnello della zona del Luberon è ritenuto uno dei migliori al mondo; se il vostro viaggio vi porterà nella selvaggia Camargue, non potete perdervi il gardiane de taureau, ovvero carne di toro stufata con riso aromatizzato alle noci. Una buona cena è sempre accompagnata da un buon vino, ed in Provenza avrete la certezza di trovarne di ottimi. Il consiglio è quello di concedervi una pausa in una delle numerose cave, cantine gestite dagli stessi coltivatori, che vi faranno assaggiare le loro produzioni. La Provenza, inoltre, è famosa per il pastis e l’assenzio.

E se dopo il vostro viaggio in Provenza, vi resterà la nostalgia dei piatti di questa magnifica regione, potrete sempre sperimentare nella vostra cucina qualche pietanza provenzale. Per fortuna, gli ingredienti principali sono molto simili a quelli italiani, quindi sarà facile portare un po’ di Provenza in cucina.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • download (2)ZagatZagat esiste dal 1979, raccogliendo le recensioni dei clienti sui vari ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento di tutto il mondo. Prima ...
patrizia pepe Pochette Patrizia Pepe Nera Made In Italy, Laccio ...
49 €
98 € -50 %
Compra ora
Littlelife Portamerenda termico - LittleLife - Coccodrillo
23 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
59.95 €
Compra ora
Nania Seggiolino Auto Befix SP Dama Blu
44 €
Compra ora