L’incredibile storia dell’Isola delle Rose: le location del film

Le fantastiche location del film Netflix "L'incredibile storia dell'Isola delle Rose".

Netflix ha da poco dato il benvenuto ad una nuova pellicola italiana, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, che si è distinta per le fantastiche location. Un film diretto da Sydney Sibilia che racconta la storia della vera Isola delle Rose.

Vediamo, però, quali sono stati i luoghi in cui è stato girato il nuovo film.

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Non tutti conoscono la vera storia dell’Isola delle Rose situata al largo della costa italiana. A rendere famosa in tutto il mondo la memoria dell’isola artificiale è stato il film originale Netflix, girato dal regista Sydney Sibilia.

L’isola, anche nota in esperanto come Insulo de la Rozoj, era una piattaforma artificiale che sorgeva nel mare Adriatico che, il primo maggio 1968, dichiarò la sua indipendenza.

Advertisements

La piattaforma fu costruito dall’ingegnere Giorgio Rosa, originario di Bologna, che spinse per trasformarla in una micronazione.

Infatti, l’isola era dotata di una sua lingua ufficiale, l’esperanto, di un governo, una moneta e di un’emissione postale.

Tuttavia, l’isoletta a largo delle coste romagnole non fu mai riconosciuta formalmente da alcun Paese come nazione indipendente.

Un’isola che è stata anche un simbolo che sottolinea l’aspetto utopico della nascita della micronazione.

L’isola, fatta brillare nel 1969, non ha potuto ospitare il cast per le riprese del film L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, ma le location scelte hanno incantato gli spettatori. Vediamo, quindi, quali sono i luoghi che hanno fatto parte della pellicola.

Valle d’Aosta

Una parte del film è ambientata a Strasburgo, tuttavia le scene sono state girate in territorio italiano. Parliamo della Valle d’Aosta e, più precisamente, a Cogne, di cui si possono distinguere i tratti caratteristici come i campanili e gli spazi innevati.

Cogne, infatti, oltre ad aver rappresentato una nevosa Strasburgo, in passato è stata location di grandi film. Uno dei tanti è stato “Avengers: Age of Ultron” in cui Aosta e altre località dei dintorni hanno dato vita a Sokovia, un paese immaginario dell’Europa dell’est.

Valle d'aosta

Malta

Per realizzare la piattaforma che nel film rappresenta l’Isola delle Rose, la troupe si è spostata a Malta, in una location utilizzata per numerose pellicole. Si tratta, infatti, della piscina per riprese più grande d’Europa.

All’interno della grande piscina, infatti, è stata riprodotta a grandezza naturale la struttura della vicenda che ha dato vita alla trama.

malta spiagge

Altri luoghi

Oltre a Malta e Cogne, il film ha visto numerose location sparse per lo stivale. Alcune scene, infatti, sono state girate a Roma, ma anche a Bologna e ad Anzio.

Immancabili, poi, le scene girate lungo la Riviera romagnola, tra le città di Rimini e Riccione, a pochi chilometri da quella che un tempo era la vera Isola delle Rose.

offerte ferragosto 2020 riviera romagnola

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Florida: la scultura di donna con un tunnel di felci

Palazzo Ducale dei Gonzaga di Mantova: storia, visita e curiosità

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media