Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Notizie.it logo

La Gomera, cosa vedere e spiagge della località spagnola

la gomera

La Gomera: un mix di spiagge, aree verdi e cultura, per rendere varia e interessante la vacanza.

Tra le isole più interessanti di quelle facenti parte delle Canarie c’è senza dubbio quella di La Gomera, che ha tanto da offrire sotto l’aspetto naturalistico e culturale, senza ovviamente dimenticare le sue splendide spiagge, che ne fanno una delle mete più apprezzate dai vacanzieri non solo spagnoli ed europei. Ma cosa vedere a La Gomera e quali sono le sue spiagge più belle?
Se state pensando di partire per la Spagna , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Cosa vedere a La Gomera

Quando si parla della località spagnola e dei luoghi che la rendono interessante, bisogna prima di tutto ricordarsi di citare il Parco Nazionale di Garajonay, che senza dubbio è il suo simbolo più importante e non solo per la presenza della Casa di Colon, dove soggiornò Cristoforo Colombo prima di imbarcarsi nel viaggio che avrebbe cambiato per sempre la storia del mondo.

Tra le città da visitare nel corso di una vacanza sull’isola, la prima da prendere in considerazione è San Sebastian de la Gomera, che è la sua realtà urbana più importante. Da vedere è sicuramente il Monumento al Sagrado Corazón de Jesús, che pur essendo stato edificato nel 1960, è diventato in pochissimo tempo uno dei maggiori punti di attrazione dell’isola.

Tra le altre città da vedere c’è poi Alajero, che sicuramente piacerà a chi ama stare immerso nel verde, visto che questa realtà si può senza dubbio definire come semi-urbana, considerando i pascoli e le distese di campi di grano che vi trovano spazio.

Qui è anche possibile vedere le caratteristiche case in pietra, che contribuiscono a dare la sensazione che il tempo si sia fermato.

Sempre parlando delle bellezze naturali dell’isola, vale la pena visitare anche la località di Hermigua, che è nota per la presenza di El Cedro, che è considerata una delle foreste più affascinanti di tutta la Spagna. Qui si può visitare anche una valle che ha qualcosa di davvero magico grazie alla presenza di tante terrazze ed alberi di banane che agli occhi dei viaggiatori creano una atmosfera ed un paesaggio davvero unico.

Spostandosi verso la parte settentrionale dell’isola, si arriva ad Agulo, che è un’altra realtà in cui a dominare è una natura rigogliosa, la quale è riuscita a rimanere praticamente intatta nonostante un processo di urbanizzazione che negli anni è andato avanti inesorabilmente. Infine, merita di essere citato anche Vallehermoso, che è una delle mete preferite da chi ama fare escursioni.

Le spiagge di La Gomera

Come detto, La Gomera è nota in tutto il mondo anche per le sue bellissime spiagge.

Per chi vuole trascorrere una vacanza all’insegna del sole e della tintarella, qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Una prima spiaggia da scoprire potrebbe ad esempio essere quella di Playa del Ingles, che non è molto estesa, visto che si distende per soli 300 metri per una larghezza di poco meno di 100 metri. Il suo punto di forza sta nel fatto che si trova in una zona abbastanza isolata e quindi si caratterizza per il fatto di essere perfetta se si amano le spiagge un po’ selvagge.

Successivamente si potrebbe andare alla scoperta della Playa de Avalo, che è considerata una delle pià belle di tutta l’isola e che si trova nella parte settentrionale di San Sebastian. Anche questa spiaggia si caratterizza per il fatto di non essere decisamente meta del turismo di massa e quindi è perfetta per chi nel corso di una villeggiatura cerca della quiete. Ma ciò che la rende unica rispetto a tante altre spiagge de La Gomera è anche la sua sabbia di colore nero e le palme che la contornano: tutto questo contribuisce senza dubbio alla sua bellezza.

Sempre a proposito di sabbia nera non si può non citare la spiaggia di Santa Catalina, che si estende per poco meno di 1 km e che è molto affascinante visto che la sua estensione letteralmente cambia a seconda dell’andamento delle maree.

Questa spiaggia è molto nota tra coloro che amano fare surf perchè le sue acque si caratterizzano per una cera profondità e per il fatto che qui vi sono spesso delle bellissime onde.

Non si può infine non citare e non trovare il tempo per scoprire la bellezza della Playa de Santiago: questa è la spiaggia più grande di tutta l’isola e anche la sua ampiezza può variare a seconda delle maree, il che ovviamente contribuisce ad aumentarne per certi versi il fascino. Ovviamente, essendo la spiaggia più nota di tutta l’isola, risulta anche essere la più affollata, ma anche la più servita per quanto riguarda ristoranti e locali dove divertirsi dopo una giornata al mare.

© Riproduzione riservata
Leggi anche